Alici fritte marinate

Alici fritte marinate
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Cottura:
    15 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso
  • Nota Aggiuntiva: + 12 ore di marinatura

Alici marinate

Alici fritte marinate


Le alici fritte marinate sono un antipasto semplice ma allo stesso modo stuzzicante: si preparano aprendo le alici a libro, infarinandole e friggendole per poi lasciarle marinare per una nottata in un composto di aceto, vino bianco, peperoncino, cipolla e aglio.

Le alici marinate sono una pietanza per chi ama il sapore agre dell’aceto e la semplicità delle carni delicate delle alici.

Ingredienti
Acciughe (alici) fresche 400 gr
Aceto di vino bianco 300 ml
Vino bianco 250 ml
Peperoncino piccante fresco 1
Sale q.b.
Aglio 2 spicchi
Cipolle (cipollotto fresco o scalogno) 1
Farina q.b. per infarinare le alici
per friggere
Olio di oliva q.b.

Preparazione

Alici fritte marinate
Pulite le alici togliendo, ad ognuna di esse, la testa (1), poi apritele a libro (2) senza staccare i due filetti ed estraete delicatamente la lisca centrale (3).

Alici fritte marinate
Lavate velocemente e asciugate le alici tamponandole con carta assorbente (4) poi passatele nella farina (5) e friggetele in olio d'oliva caldo, (6) girandole su entrambi i lati; poggiate le alici fritte su della carta assorbente perché perdano l’olio in eccesso.

Alici fritte marinate
Sistemate le alici in un contenitore (7). Ponete in un tegame l’aceto, il vino bianco, il sale, il cipollotto tagliato in spicchi, il peperoncino tagliato a fettine e l’aglio tagliato a metà (o a fettine)(8). Portate lentamente ad ebollizione, quindi cuocete per 2-3 minuti e poi spegnete il fuoco; versate il composto caldo di aceto sulle alici fino a ricoprirle (9), quindi lasciatele marinare per almeno 12 ore in un luogo fresco.

Alici fritte marinate Trascorse le 12 ore scolate le alici, ponetele in un piatto di portata e servite.

Consiglio

Volendo, potete aggiungere alla marinata altri ingredienti come il finocchietto, il sedano, oppure del pepe in grani al posto del peperoncino. Se preferite un sapore più delicato e meno agre, potete sostituire l'aceto di vino bianco con dell'aceto di mele.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 9 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


9
stefania ha scritto: Lunedì 06 Settembre 2010  |  Rispondi »
ricordano vagamente le sarde in saor venete,anche perchè la marinatura di almeno due tre giorni si fa con olio e aceto non solo aceto,e non si diliscano prima della frittura ma si toglie solo scaglie,testa e interiora,inoltre la cipolla,no aglio,va affettata sottile e soffritta lentamente nell'olio, poi si aggiunge l'aceto
Non si aggiungono ne peperoncino ne altro
Il consumo,afinchè si insaporiscano bene non può avvenire prima dei due-tre giorni minimo,altrimenti non san da nulla
8
dina51 ha scritto: Martedì 21 Luglio 2009  |  Rispondi »
no non si spappolano credimi,anzi credo che l'aceto le renda + sode anche a caldo.....proverò anche la tua ricetta cmq......ciao
7
Stefy ha scritto: Lunedì 20 Luglio 2009  |  Rispondi »
molto buone trovo però che versare l'aceto bollente sulle alici tende a "spappolarle", io uso aceto di mele e limone (a freddo) in parti uguali e le lascio macerare per 12 ore poi, le trasferisco in una terrina e le ricopro d'olio extravergine d'oliva.Ciao
6
dina51 ha scritto: Venerdì 22 Maggio 2009  |  Rispondi »
adoro le alici fritte..........e quando mi avanzano .....quasi mai......le preparo così x il giorno dopo sono ottime !!!!!!!!!!!!
5
Aldo ha scritto: Venerdì 22 Maggio 2009  |  Rispondi »
Mi scuso con tutti per avere scritto per una svista "PENZA" invece di battere "PENSA" chiedo umilmente scusa a chi abbia letto l'errore madornale che ho fatto. Grazie ancora.
4
Bruna ha scritto: Giovedì 21 Maggio 2009  |  Rispondi »
x Imhoff.........se hai tu la bella copia non hai che mandarcela!!
3
imhoff ha scritto: Sabato 16 Maggio 2009  |  Rispondi »
Brutta copia de "le sarde in saor" classico piatto veneziano.
2
Aldo ha scritto: Sabato 16 Maggio 2009  |  Rispondi »
Penza che ieri sera 14/05/2009 mia cognata da Lecce ma li ha mandati tramite la sorella di mia moglie e ne ho mangiati tre o quattro così come dite voi anche perchè loro usano mettere tanto peperoncino ed a me piace il piccante,
In effetti mi mancava la ricette e grazie a voi adesso ho anche la ricetta, bravi andate avanti così che ci farete felici con le vostre ricette. Grazie, @ldo
1
enrica ha scritto: Venerdì 15 Maggio 2009  |  Rispondi »
penso siano eccellenti...una mia amica fa cosi anche le fettine di pollo e carne..non mette la cipolla ciao
9 di 9 commenti visualizzati

Lascia un Commento