Anatra all'arancia

Secondi piatti
Anatra all'arancia
100 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Nell'immaginario comune, l'anatra all'arancia, è una tipica ricetta francese ma, veramente pochi sanno che in realtà questo piatto così particolare affonda le sue origini nella cucina Toscana di Firenze. Questo succulento piatto, che i toscani chiamavano "paparo alla melarancia", fu esportato in Francia da Caterina de Medici che, andata in sposa a Enrico II di Francia, decise di portarsi dietro un pezzettino della sua Firenze. Dall'arrivo di Caterina in Francia, infatti, si assiste ad un progressivo inserimento della cucina fiorentina in quella francese: da qui i francesi decisero di rivendicare come loro alcune ricette tra le quali, appunto, l'anatra all'arancia che in Francia è chiamata "caneton a l orange".

Ingredienti
Anatra intera 2,3 kg
Arance succo e scorza 3
Burro 25 g
Grand Marnier 110 g
Alloro foglie 2
Pepe q.b.
Sale q.b.
Per le patate
Patate 450 g
Sale q.b.
Pepe q.b.
Rosmarino 5 rametti
Olio di oliva extravergine 35 g
Per la salsa
Maizena 15 g
Zucchero semolato 60 g
Arance succo 150 g
Acqua 20 g

Preparazione

Anatra all'arancia

Per preparare l’anatra all’arancia iniziate a preparare l’anatra: se ne avete acquistata una dal macellaio sarà certamente già pulita altrimenti dovrete prepararla eliminando le interiora e togliendo il grasso ed eventualmente lasciandone un po’ da parte da tritare al coltello per aggiungerlo al fondo di cottura. Passate l’anatra sul fornello acceso per bruciare le eventuali piumette ancora presenti (1), poi sciacquatela bene sotto acqua corrente dentro e fuori e asciugatela perfettamente con un panno da cucina (2). Quindi procedete salando e pepando l’interno e aggiungendo due foglie di alloro (3).

Anatra all'arancia

Poi passate a legarla: fate scorrere lo spago all’altezza dello stomaco dell’anatra, prima sotto una zampa, poi sull’anatra (4) e infine sotto l’altra zampa. Prendete le due estremità e tirando bene (5) incrociate lo spago e tiratelo verso l’altra estremità dell’anatra e fatelo passare sotto le spalle, quindi capovolgetela e fate passare lo spago sotto le alette (6).

Anatra all'arancia

Quindi annodate per chiudere tirando bene (7): questo servirà a tenere bene la forma dell’anatra intera in cottura (8). In un tegame capiente (adatto anche alla cottura in forno) fate scaldare l’olio e il burro, quindi unite il grasso in eccesso dell’anatra messo da parte (9) e fatelo sciogliere per qualche istante.

Anatra all'arancia

Unite l’anatra e rosolatela a fuoco medio da una parte e dall’altra (10); dopodiché sfumate con il Grand Marnier (11), irrrorate con il fondo di cottura (12)

Anatra all'arancia

e quando sarà evaporato, coprite con coperchio (13) e ponete l'anatra a cuocere in forno statico preriscaldato a 190° per 40 minuti (se non avete un tegame adatto alla cottura in forno potete rosolare l’anatra in un comune tegame e cuocerla in una pirofila, coperta con carta alluminio). Preparate anche le patate che andranno in forno a parte ma alla stessa tempertura dell'anatra: lavatele accuratamente e pulitele con un panno da cucina, quindi tagliatele a spicchi possibilmente uguali, lasciando la buccia (14); conditele in una ciotola con olio (15), sale e pepe.

Anatra all'arancia

Quindi trasferitele su una leccarda foderata con carta da forno e aromatizzate con del rosmarino (16). Ponete in forno insieme all’anatra (potete posizionarle nel ripiano inferiore di cottura del forno); dovranno cuocere alla stessa temperatura per 40 minuti circa. Nel frattempo dedicatevi alla salsa: prendete le arance e tagliatene una a fette di mezzo centimetro (17); le altre due potete sbucciarle con un pelaverdure (18) e spremerne il succo.

Anatra all'arancia

Quindi sbollentate per pochi istanti le scorze d'arancia in acqua bollente (19), poi scolatele (20) e tagliatele a listarelle molto sottili (21).

Anatra all'arancia

Dedicatevi al caramello sciogliendo lo zucchero insieme all’acqua a fuoco bassissimo (22): dovrete raggiungere la temperatura di 166° misurando con un termometro da cucina e a quel punto versare il succo di arancia filtrato (23); mescolate con una frusta per emulsionare il tutto e aggiungete qualche cucchiaio del fondo di cottura dell’anatra (24).

Anatra all'arancia

e l’amido di mais stemperato in poca acqua (25). Continuate a lavorare tutto con la frusta quindi spegnete e filtrate la salsa (26), poi unite le scorze di arancia affettate finemente (27)

Anatra all'arancia

e tenete da parte (27). Riprendete l’anatra dal forno spennellatela con la salsa all’arancia (29), poi adagiate le fettine di arancia (30).

Anatra all'arancia

e spennellate ancora con la salsa (31), poi rimettete in forno per 15-20 minuti a 180° senza coprirla, fino a quando al cuore dell’anatra non saranno 165-170° da misurare con un termometro per arrosti. Se preferite un effetto più croccante, potete passare 10 minuti l’anatra sotto il grill. Se invece la preferite più umida potete continuare la cottura copertapoi. Una volta cotta, prendete le patate oramai pronte (32) e aggiungetele all'anatra all'arancia (33): servite ben caldo questo succulento secondo piatto!

Conservazione

Conservate l'anatra all'arancia in frigorifero in un contenitore ermetico per 1-2 giorni.

Si può congelare se avete utilizzato ingredienti freschi non deconcelati.

Consiglio

Se non avete una sonda per arrosti, potete verificare lo stato di cottura dell'anatra con un lungo stuzzicadenti verificando che sia umida all'interno, con una leggera fuoriuscita di liquido rosato; se risulterà secca si sarà cotta troppo, se invece usciranno troppi succhi sarà ancora presto per sfornarla.

Altre ricette

I commenti (100)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • martina ha scritto: giovedì 17 marzo 2016

    @Redazione Giallozafferano: ciao si puo sostituire il grand marnier con qualcosa di più economico

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 marzo 2016

    @martina: Ciao Martina, magari con del semplice vino bianco o del succo d'arancia per una versione analcolica e molto più profumata d'agrume smiley un saluto!

  • astrocefalo ha scritto: giovedì 18 febbraio 2016

    caneton significa anatroccolo e non anatra

  • Tonyfree ha scritto: domenica 14 febbraio 2016

    ho seguito a grandi linee la ricetta solo che non ho sbollentato le scorze ma le ho messe direttamente nella caramellatura e le ho fatte cuocere con il succo dell'arancia fino a quando si è formata una crema. Il tempo di cottura è di 1 ora e 40 a 180° circa, dopo la rosolatura con il burro e l'olio, per un'anatra da 2,3 kg pulita ma con collo e frattaglie. Mi meraviglio che molte/i cuoche/i, anche alle prime armi, non capiscono se il tutto è cotto o meno.....un colpo di forchetta a una coscia o nel petto già la dice lunga ma anche la doratura della pelle....quando è bella bordeaux è segno che ci siamo !! Riprovate con fiducia seguendo le mie indicazioni che integrano la ricetta che è già molto valida, senza seguire le foto che ovviamente sono solo indicative. Buona cucina a tutti.

  • alessandro ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    scusate, se non si ha la maizena cosa si potrebbe utilizzare in alternativa? grazie....

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    @alessandro: Ciao Alessandro, va bene anche la fecola di patate. Un saluto!

  • dallor ha scritto: sabato 26 dicembre 2015

    Scusate ma nella ricetta c'è un errore grande come una casa, le altre sono quisquilie: se porti la temperatura al cuore dell' anatra a 165- 170 ° C, misurandolo con una sonda come riportato, ti troveresti davanti ad un pezzo di carbone. Per giunta il concetto viene ribadito in seguito. Alllora con 60 minuti di cottura avresti un' anatra cruda, proseguendo seguenso la ricetta, completamente carbonizzata! Un Natale rovinato!!!!!

  • Daniele ha scritto: venerdì 25 dicembre 2015

    Non ho parole.... Mi avete fatto fare una figuraccia!!!! 40minuti di cottura? Ma di cosa? Mi avete fatto servire un anatra cruda (peraltro senza nemmeno specificare come poterla poi tagliare)! Che delusione

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 25 dicembre 2015

    @Daniele: ciao Daniele, i tempi di cottura possono cambiare in base alla dimensione dell'anatra! 

  • Michel ha scritto: martedì 15 dicembre 2015

    Ciao, al posto del grand marnier cosa posso utilizzare? Stavo pensando alla vodka... potrebbe andare bene?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    @Michel: Ciao Michel magari potresti utilizzare il cointreau che richiamerà il sapore dell'arancia smiley

  • Deborah ha scritto: domenica 13 dicembre 2015

    La ricetta è' ottima, ma i tempi di cottura sono sbagliati. Ho fatto una figuraccia! Ho messo in tavola l'anatra cruda!!! Per poi ripassarla in forno almeno altri 40 minuti!' È la mia era solo kg 1,60.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 19 febbraio 2016

    @Deborah:Ciao Deborah, considera che i tempi di cottura sono indicati in step diversi, una prima infornata che prevede 40 min, una di 20 min e poi la doratura al grill di 10 min.

  • ester ha scritto: domenica 13 dicembre 2015

    Ciao, la vorrei fare per Natale, ma la posso preparare il giorno prima e riscaldarla poi? Avrebbe lo stesso effetto?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    @ester:per evitare che sia troppo asciutta ti consigliamo di prepararla il giorno stesso. smiley

  • gervasio moriconi ha scritto: giovedì 19 novembre 2015

    OTTIMA la ricetta di giallo zafferano

10 di 100 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento