Angel cake

Dolci e Desserts
Angel cake
582 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Angel cake

L’angel cake è una famosa torta americana che deve il suo nome all’estrema leggerezza sia della consistenza che degli ingredienti utilizzati. Già nota ai primi dell'Ottocento, viene trascritta per la prima volta solo alla fine del secolo.
La particolarità di questo dolce sono gli ingredienti: l’angel cake è preparata solo con albumi d’uovo, senza olio nè burro. Inoltre viene cotta in uno stampo specifico per angel cake e chiffon cake: un cilindro molto alto, con il fondo piatto ed estraibile.
Il risultato sarà un dolce morbidissimo, arioso e dal sapore delicato che potrete accompagnare o farcire con svariate creme, glassa o frutta fresca!

Ingredienti per uno stampo da chiffon
Farina tipo 00 160 gr
Sale 4 g
Zucchero semolato 270 gr
Mandorle 1 cucchiaino di estratto di mandorle amare
Uova albumi 480 gr (circa 12 uova)
Vaniglia i semi di 1 bacca o una bustina di vanillina
Cremor tartaro 6 gr (oppure la stessa dose di lievito chimico in polvere per preparazioni dolci)

Preparazione

Angel cake

Per preparare l'angel cake assicuratevi che gli strumenti per montare gli albumi siano perfettamente puliti, privi di ogni traccia di grasso. Procedete con la cottura degli albumi in un pentolino per bagnomaria oppure versando dell'acqua in un tegame capiente e sovrapponendo un pentolino più piccolo (in questo caso l'acqua non dovrà arrivare a toccare il fondo del pentolino). Separate gli albumi dai tuorli (questi ultimi potete conservarli al fresco coperti con pellicola a contatto ed usarli per preparare la crema pasticcera al cioccolato); versate gi albumi nel pentolino (1), accendete il fuoco dolce e inserite il termometro da cucina perchè la temperatura dovrà raggiungere i 45°; mescolate delicatamente gli albumi con una frusta mentre si scaldano (2) (in alternativa potete usare albumi a temperatura ambiente oppure scaldarli al mocroonde alla massima potenza 5-6 secondi alla volta). Una volta raggiunta la temperatura, versate gli albumi nella ciotola di una planetaria e sbatteteli con le fruste (3);

Angel cake

quando inizieranno a diventare bianchi, aggiungete l'estratto di mandorle amare (4), il cremor tartaro setacciato (5) e poi dopo un paio di minuti i semi della bacca di vaniglia (o una bustina di vanillina) (6).

Angel cake

Mentre continuate a lavorare gli albumi versate lo zucchero non tutto insieme ma in tre volte (7). Quando anche lo zucchero si sarà incorporato e gli albumi saranno spumosi e omogenei (8) , spegnete la planetaria (9).

Angel cake

Trasferite il tutto in una ciotola apiente e aggiungete la farina e il sale setacciati (10). Con una spatola mescolate con delicatezza dall'alto verso il basso per evitare che il composto si smonti (11). Ora non vi resta che versare il composto nel classico stampo da angel cake o chiffon (18 cm di diametro del fondo, 23 cm in superficie e 10 cm di altezza) senza imburrarlo o infarinarlo (potete anche usare uno stampo per il pan di spagna imburrato e infarinato): versate il composto a mano a mano nello stampo senza batterlo per uniformare il composto, ma distribuendolo delicatamente con la spatola o il cucchiaio (12).  Cuocete la angel cake in forno statico preriscaldato a 190° per 30-35 minuti (se forno ventilato 170° per 25-30 minuti).

Angel cake

Trascorso il tempo indicato, provate a punzecchiare l’angel cake con uno stecchino da spiedino e se uscirà asciutto, potete sfornare il dolce, altrimenti cuocetelo per qualche altro minuto. Sfornate l’angel cake (13) e capovolgetela su un tagliere poggiandola sugli appositi piedini (14): in questo modo il dolce si raffredderà senza sgonfiarsi o inumidirsi. Una volta che sarà completamente freddo, sformatelo e con la lama di un coltello staccate delicatamente la base dello stampo. Servite la vostra angel cake semplice (15), accompagnata da una ricca crema pasticcera al cioccolato, oppure con un coulis di frutta o ancora ricoperta di glassa!

Conservazione

Potete conservare la angel cake sotto una campana di vetro per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Il consiglio di Sonia

Per i più golosi, questa soffice torta si può accompagnare con una golosa crema pasticcera da realizzare con i tuorli avanzati! Se preferite rimanere sullo stesso tono del bianco che ne dite di una crema al latte? Sarà sicuramente deliziosa anche con una coulis di frutta!

Altre ricette

I commenti (582)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Girasoliblu ha scritto: giovedì 23 ottobre 2014

    Ciao, posso inglobare nel l'impasto gocce di cioccolato? Se si...le metto alla fine? Infarinate e congelate? Grazie!! Silvia

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 ottobre 2014

    @Girasoliblu:sì puoi aggiungere le gocce di cioccolato all'impasto alla fine, infarinate e congelate.

  • bacchi sandra ha scritto: lunedì 20 ottobre 2014

    ottima ricetta testata con crema mascarpone e nutella una sciccheria

  • nicoletta ha scritto: venerdì 17 ottobre 2014

    Da quando l'ho scoperta la uso x tutti i dolci farciti e non ha nulla da invidiare al pan di spagna. Nonostante sia alta non cede in nessun modo.

  • Marta ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    ciao Sonia!!! per chi come me si gonfia con il tuorlo...altre ricette con solo l'albume??? sono in astinenza di dolciiiii smiley grazie in anticipo..!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 16 ottobre 2014

    @Marta:Ciao, puoi fare le meringhe oppure le lingue di gatto!

  • Giacomo ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    ciao Sonia, ti seguo da sempre, vorrei chiederti come posso trovare la tortiera da chiffon perchè nella mia città nn riesco proprio a trovarla grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    @Giacomo:Ciao, la puoi acquistare anche online!

  • Fernando ha scritto: domenica 12 ottobre 2014

    Ottima, ben lievitata. Ho unito l'estratto di mandorle solo a montatura ultimata inserendolo con la farina è il lievito. Sconvolgente la leggerezza.

  • antonellabaldasserini.03@gmail.com ha scritto: sabato 11 ottobre 2014

    Ho solo 380 g di albume, come mi posso regolare con le altre dosi? Grazie Antonella

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    @antonellabaldasserini.03@gmail.com:Ciao, pui provare in proporzione pesando tutti gli ingredienti.

  • olivia ha scritto: domenica 05 ottobre 2014

    Scusa Sonia, ma perché mettiamo la farina Dopo e non mentre le chiare stanno montando? Non sarebbe più semplice? Forse così facendo si smonterebbero?

  • stefy ha scritto: sabato 04 ottobre 2014

    anche a me non è riuscita, eppure la chiffon (che è più o meno simile nel procedimento) la faccio ad occhi chiusi..mah!

  • Luca ha scritto: domenica 28 settembre 2014

    Ciao , la tua trasmissione e le tue ricette mi piacciono tantissimo e , devo dire che mi riescono! Facendomi fare sempre una bella figura con gli ospiti . L'angel cake peró non mi è riuscita , quando agli albumi ho aggiunto l'aroma di mandorle , immediatamente si sgonfiano e liquefanno . Ma che l'aroma sia oleoso ? Quindi che ci metto ? L'estratto di mandorle è diverso dal l'aroma ? Ciao e grazie Luca

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    @Luca:Ciao Luca, quindi proprio all'inizio della lavorazione. Utilizzi il termometro da cucina?

10 di 582 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento