Apple Pie

Dolci e Desserts
Apple Pie
260 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + 20 minuti di riposo in frigorifero

Presentazione

Quando si parla di cucina Americana, una delle ricette che vengono subito alla memoria è senza dubbio la mitica torta di Nonna Papera, la Apple Pie, meglio conosciuta oltreoceano come American Pie, ovvero il dolce nazionale americano insieme alla Cheesecake. La preparazione dell’Apple Pie non è particolarmente difficile, è resa solo un po’ laboriosa dal confezionamento della torta e dalle eventuali decorazioni.

Ingredienti per una tortiera da 25 cm di diametro
Farina tipo 00 450 g
Burro freddo di frigorifero 225 g
Sale 1 pizzico
Acqua ghiacciata 100 g
per il ripieno
Mele renette (già pulite) 1 kg
Limoni la buccia e il succo 1
Zucchero 100 g
Cannella in stecche in polvere 1 cucchiaino
Noce moscata grattugiata, la punta di un cucchiaino
Acqua 2 cucchiai
per spennellare
Latte q.b

Preparazione

Apple Pie

Per preparare l'Apple Pie incominciate con la realizzazione dell’impasto. Nella planetaria ponete il burro freddo di frigorifero tagliato a pezzetti, la farina e un pizzico di sale (1). Azionate la foglia e aggiungete l'acqua ghiacciata (2), continuando per qualche secondo fino ad ottenere un impasto piuttosto grezzo (3); quindi con una spatola da cucina trasferitelo su una spianatoia di legno.

Apple Pie

Lavorate l’impasto con le mani per 8-10 minuti (4) finché avrà assunto una consistenza liscia, dopodichè mettetelo in frigorifero a riposare per almeno 20 minuti, coperto con la pellicola trasparente o in un sacchetto di plastica (5). Nel frattempo potete procedere alla preparazione del ripieno dell’Apple Pie. Per prima cosa provvedete alla pulizia delle mele. Lavatele e sbucciatele (6);

Apple Pie

tagliatele a spicchi (7) e poi dividete ogni spicchio in fettine da 5 millimetri di spessore ciascuna (8). Per evitare che anneriscano, mettete le mele che avete tagliato in ammollo in un recipiente con acqua e limone e tenetele da parte. In una padella, possibilmente antiaderente, fate scaldare lo zucchero, la cannella in polvere e aggiungete la noce moscata grattugiata (9).

Apple Pie

Versate due cucchiai di acqua (10) e fate cuocere il caramello, mescolando con un cucchiaio di legno, fino a quando vedete delle bolle ampie; a questo punto fate sciogliere nel caramello una piccola noce di burro (11). Aggiungete le mele e la scorza del limone grattugiata (12), facendo saltare per qualche minuto fino a quando le mele saranno leggermente morbide all'esterno e molto croccanti all'interno. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Apple Pie

Imburrate leggermente una tortiera tonda dai bordi ondulati di circa 25 cm di diametro (13). Se non avete una tortiera ondulata, potete usare una tortiera liscia. Trascorsi 20 minuti, togliete l’impasto dal frigorifero e con un coltello dividetelo in due parti di cui una leggermente più grande dell’altra (14). Con un mattarello cominciate a stendere la parte più grande dell'impasto impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, cercando di realizzare una forma arrotondata dello spessore di 5 millimetri (15).

Apple Pie

Avvolgete l’impasto attorno ad un mattarello e foderate la tortiera (16). Distribuite le mele nelle tortiera versandone di più al centro per creare una piccola montagnetta e all’Apple Pie la sua forma classica (17). Aggiungete sulle mele qualche fiocchetto di burro e stendete la parte di pasta rimanente formando un cerchio uguale al precedente, che andrete a collocare sulla torta per coprirne il ripieno (18).

Apple Pie

Successivamente rifinite i bordi della tortiera, tagliando con un coltellino a lama liscia la pasta in eccesso sulla parte esterna (19). Chiudete dunque la torta, pizzicando con la punta delle dita la pasta in modo da sigillarne bene i bordi (20) (in alternativa, per una versione più classica, potete decorarli con i rebbi di una forchetta). Con un coltellino a lama liscia fate dei tagli di circa 3 cm poco distanti dal centro, che serviranno sia a rendere la torta più bella, sia a far uscire il vapore che si formerà al suo interno (21).

Apple Pie

Spennellate la superficie dell’Apple Pie con il latte (22) e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 20 minuti. Trascorso il tempo necessario, spennellate ancora con il latte (23) e cuocete nuovamente abbassando la temperatura a 180° per 20 minuti. Spennellate una terza volta e cuocete a 170° per altri 20 minuti. Se avete un forno ventilato cuocete a 180°, a 160° e 150° per 10 minuti ogni volta. Quando l’Apple Pie sarà pronta e avrà preso colore, spegnete e lasciate raffreddare in forno (24). Quindi sfornatela e servite l'Apple Pie direttamente nella tortiera.

Conservazione

L'Apple Pie si può conservare sotto una campana di vetro per 2-3 giorni. In frigorifero potete conservarla per una settimana al massimo: prima di consumarla scaldatela qualche minuto in forno oppure qualche secondo nel microonde.

Consiglio

Tagliate le mele all'ultimo momento perchè tenderanno a diventare nere in brevissimo tempo. Se dovesse essere necessario, potete metterle a bagno in acqua fredda con il succo di un limone. Se durante la cottura vi accorgete che l'Apple Pie tenderà a colorarsi troppo, copritela con un foglio di alluminio e terminate la cottura in questo modo.

Curiosita'

Ti piace mangiare Americano?

Allora vieni a provare le altre ricette USA-style! Si dice che in origine l’Apple Pie fosse un dolce tipico inglese, ma la ricetta, arrivata in America, divenne famosissima nella zona del New England, dove veniva consumata a fine pasto e i suoi avanzi (difficili da conservare a lungo poiché non esistevano frigoriferi) accompagnavano la prima colazione del mattino successivo. Il successo dell’Apple Pie sconfinò in tutto il continente, tanto che oggi è diventata l’emblema americano.

Altre ricette

I commenti (260)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Flower 1.0 ha scritto: sabato 18 giugno 2016

    Si può anche lasciarla calda e accompagnarla con una pallina di gelato?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 21 giugno 2016

    @Flower 1.0: Certo, spesso viene servita proprio così! smiley

  • Francesco ha scritto: venerdì 17 giugno 2016

    Domanda da un milione di punti: se provassi a farla con le pesche o pesche-noci? Dite che potrebbe venire comunque buona?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 17 giugno 2016

    @Francesco: Ciao, ecco la ricetta di una nostra blogger: peach pie dal blog: "Casa mori"!

  • caterina ha scritto: venerdì 10 giugno 2016

    io sono più veloce la pasta uguale ma... metto le mele a pezzettini un mezzo bicchiere di farina un cucchiaino di cannella giro bene e metto nella teglia ricopro e via in forno e buonissima piace a tutti

  • Fiorenza ha scritto: mercoledì 04 maggio 2016

    Ciao! È possibile usare l'olio (meglio di semi perché quello d'oliva si sente troppo) al posto del burro?

  • Riccardo ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @Redazione Giallozafferano: a questo proposito,allora,il burro deve essere freddo di frigorifero o posso farlo intenerire o addirittura fonderlo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 16 marzo 2016

    @Riccardo:Ciao Riccardo, il burro deve essere freddo da frigo, come indicato nella scheda ingredienti smiley

  • Riccardo ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    Purtroppo non dispongo di una planetaria,come posso fare per la pasta? Leggevo nei commenti che non posso usare la pasta brisee pronta

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @Riccardo: Ciao Riccardo! Puoi tranquillamente realizzare la pasta impastando a mano! 

  • paola ha scritto: giovedì 10 marzo 2016

    Ho seguito la ricetta alla lettera e mi è uscita buonissima!! grazie Giallo Zafferano le vostre ricette non mi hanno mai deluso!

  • Ginarosa Adamo ha scritto: venerdì 04 marzo 2016

    Posso usare la pasta brisee già pronta?

  • Debora ha scritto: venerdì 19 febbraio 2016

    Ottima

  • Roberto ha scritto: sabato 30 gennaio 2016

    Ho seguito la ricetta passo passo... Risultato ottenuto tuttavia i tempi di cottura (con forno ventilato) sono sensibilmente più lunghi rispetto a quelli indicati sulle vostre ricette.

10 di 260 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI