Arrosto di vitello al forno con patate

  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    70 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Elevato

Arrosto di vitello all'uva

Arrosto di vitello al forno con patate

L’arrosto di vitello al forno con patate è il classico secondo piatto delle feste, da preparare quando si ha un po’ di tempo da dedicare alla cucina e voglia di qualcosa di speciale.

Per preparare l’arrosto di vitello al forno, i tagli di carne migliori sono la sottofesa, lo scamone, il carrè, la spalla arrotolata o la noce; mettete in preventivo di perdere almeno due ore di tempo per poter seguire la cottura al forno dell’arrosto e delle patate che lo accompagneranno.
State sicuri che il risultato finale vi ripagherà abbondantemente della vostra fatica!

Ingredienti per l'arrosto
Carne bovina sottofesa di vitello 1 kg
Vino bianco 1/2 bicchiere
Sale q.b.
Aglio 3 spicchi
Salvia 12 foglie
Olio di oliva extravergine q.b.
Brodo di carne (o vegetale) q.b.
Pepe macinato q.b.
Rosmarino qualche rametto
Patate 1,5 kg

Preparazione

Arrosto di vitello al forno con patate
Per preparare l'arrosto di vitello al forno con patate, iniziate accendendo il forno a 180 gradi. Prendete il pezzo di carne scelto per fare l’arrosto, quindi  legatelo (vedi qui come fare); infilate sotto alla legatura delle foglie di salvia  e due rametti di rosmarino, quindi massaggiate tutta la sua superficie con del sale fino da cucina in modo che sciogliendosi penetri nella carne, quindi pepatelo (1); ponete l'arrosto legato in un tegame contenente dell'olio di oliva (2) (e un pezzetto di burro se vi piace) e rosolatelo su tutti i suoi lati (3).
Arrosto di vitello al forno con patate
Nel frattempo, sbucciate le patate, e tagliatele a tocchetti (4) (affinchè si cuociano tagliate le patate a pezzi non troppo grandi);  ponete l'arrosto rosolato al centro di una teglia capiente (in modo che anche le patate, una volta poste al suo interno non si sovrappongano) irroratelo con il fondo di rosolatura, e unite le patate a pezzetti che cospargerete con sale, pepe, gli spicchi d'aglio, un trito di aghi di rosmarino e foglie di salvia.
Cospargete l'arrosto con il vino bianco e bagnate il tutto con un po' di brodo (5) e con dell'olio extravergine di oliva (6). Infornate in forno già caldo a 180°.
Trascorsi i primi 30 minuti di cottura, estraete la teglia con l’arrosto, munendovi di appositi guanti da forno, irrorate con del brodo se necessario e muovete le patate, quindi  mettete di nuovo la teglia in forno per continuare la cottura. Continuate a cuocere l’arrosto per altri 30 minuti, trascorsi i quali le patate saranno pronte mentre dovrete verificare la cottura dell’arrosto pungendolo con uno spillone: se fuoriuscirà un liquido traslucido l’arrosto è cotto, mentre se il liquido sarà rosato, significa che ancora è crudo, quindi dovrete continuare la cottura per qualche altro minuto.
Quando l’arrosto sarà cotto, spegnete il forno ed estraete la carne; avvolgetela in un foglio d'alluminio per tenerla in caldo. Estraete le patate dalla teglia e prelevate il liquido di cottura che sarà rimasto nella teglia, filtratelo e fatelo addensare in una padella antiaderente aggiungendo della farina, infine aggiustate la salsa di sale e di pepe. 
A questo punto togliete la carne dall’alluminio: potete scegliere di tagliare l’arrosto in tavola davanti ai commensali, oppure di farlo prima e comporre già i piatti da servire, accompagnando la carne con le patate al forno e il sugo ottenuto.

I consigli di Sonia

State attenti a non cuocere troppo l’arrosto perché rischiereste di farlo diventare legnoso e asciutto; è utile ricordarsi che per ogni kg di carne, ci vorrà circa 1 ora di cottura.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 198 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


198
Rosi ha scritto: Sabato 05 Aprile 2014  |  Rispondi »
Cucinato ieri sera...è andata benissimo!
Avevo un pezzo di arrosto di vitello più grande (1,7 kg) per cui ho avviato prima la cottura della carne ed ho aggiunto le patate solo mezz'ora dopo. In totale la carne ha cotto per circa due ore.
Grazie 😄
197
Serena ha scritto: Venerdì 04 Aprile 2014  |  Rispondi »
Ciao volevo sapere dato che ho tanti bimbi a pranzo se una salsina tipo quella del vitello tonnato può andare bene...grazie e complimenti
196
Cristina ha scritto: Sabato 15 Marzo 2014  |  Rispondi »
Posso preparare l'arrosto il giorno prima, ovviamente solo a mezza cottura e aggiungere le patate il giorno dopo nel completare la cottura?
195
cristina ha scritto: Mercoledì 05 Marzo 2014  |  Rispondi »
Vorrei sapere quanti gradi deve avere un arrosto misurando la temperatura al cuore con un termometro da fornox avere la giusta cottura.Grazie.
194
Sonia-Gz ha scritto: Mercoledì 26 Febbraio 2014  |  Rispondi »
@Daniela: Ciao, ti conviene prepararlo un paio d'ore prima come dici tu, ma regolarti con i tempi di cottura per evitare di fare una cottura in due tempi.
193
Daniela ha scritto: Martedì 25 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia x la prima volta voglio fare l'arrosto x questioni di tempo se lo preparo un paio d'ore prima senza cuocerlo del tutto e un quarto d'ora prima della cena lo finisco di cuore? si puó fare? grazie
192
Ester ha scritto: Domenica 09 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Ciao, per la prima volta ho fatto l' arrosto e non mi è uscito bene! L'interno presentava un bel colore rosato, ma la consistenza è risultata alquanto dura. Ho notato che la carta argentata nella quale l'ho avvolto, era impregnata di succo. È possibile che proprio la fuoriuscita di succo sia stato il mio errore oppure ho sbagliato la scelta della carne? Per regolarmi con la cottura, ho utilizzato un termometro per la carne. Ti ringrazio in anticipo per un'eventuale risposta.
191
Claudio ha scritto: Domenica 02 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Io arricchisco le patate con carote (2 tagliate a rondelle), cipolla (1 grande) e sedano. Per contro non metto l'aglio perchè non sempre gli ospiti lo gradiscono. Trovo sempre un po' difficile azzeccare il giusto momento per togliere la carne dal forno ma controllando di tanto in tanto si riesce a capire se è cotta a puntino. Certe volte condisco le patate con delle erbe provenzali (comprate in costa azzurra). Un piatto sempre gradito!
190
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 23 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@Lores: Ciao, puoi metterne meno la prossima volta o lasciarlo in forno spento dopo la fine della cottura perchè si rapprenda un pò.
189
christian ha scritto: Lunedì 20 Gennaio 2014  |  Rispondi »
Ottima ricetta mi è venuto uno spettacolo per essere la prima volta che lo facevo.. Ho toppato solo sulla salsa nn per gusta ma per quantità..
10 di 198 commenti visualizzati

Lascia un Commento