Baci di Alassio

Dolci e Desserts
Baci di Alassio
150 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 12 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

I Baci di Alassio prendono il nome dalla cittadina ligure alla quale appartengono come storia e prima preparazione.
I Baci di Alassio sono dei dolcetti dal cuore di cioccolata e preparati con semplicità ma dal gusto morbido e sempre attuale.

Per i baci
Nocciole farina 500 gr
Uova 3 albumi
Zucchero semolato 250 gr
Cacao in polvere amaro 40 gr
Miele acacia o millefiori 30 gr
Per la ganache
Panna 100 g
Cioccolato fondente 150 gr

Preparazione

Baci di Alassio

Tostate in forno caldo a 180° le nocciole sparse su una teglia per circa 5 minuti, così che rilascino il loro olio; fatele raffreddare e poi trasferitele nel mixer insieme al cacao e allo zucchero semolato (1); azionare fino a ottenere una polvere il più liscia possibile. (2) Montate a neve molto ferma gli albumi con un pizzico di sale. Trasferite la farina ottenuta in una terrina e aggiungete gli albumi in un paio di riprese mescolando delicatamente con una spatola; in ultimo il miele (3).

Baci di Alassio

Dotatevi di una sacca da pasticcere e munitela di bocchetta a stella di 1cm di diametro; versate un pò di composto  alla volta nella sacca (4) e poi formate dei ciuffetti omogenei tenendo la sacca perpendicolare sulla placca da forno (5) , meglio se rivestita con l'apposita carta; formate circa 30 mucchietti (così da avere poi 15 baci finali) e cuoceteli in forno caldo a 200° per circa 12 minuti; fateli freddare completamente.
Preparate la ganache montata (6);

Baci di Alassio

portate al limite del bollore la panna e poi versatela bollente nel cioccolato fondente (7) spezzettato in una terrina; lasciate risposare così senza mescolare per 5-10 minuti; mescolate ora con un cucchiaio (8) e poi montate bene per circa 10 minuti con le fruste elettriche oppure con l'aiuto della planetaria (9).

Baci di Alassio

Versate la ganache in un'altra tasca da pasticcere senza usare bicchette metalliche (10) e poi versate poco composto su uno dei baci (11) e unite con un altro (12). lasciste riposare eventualmente anche in frigo al fine di compattare al meglio la ganache.

Curiosità

I Baci di Alassio nascono nel 1919 ad Alassio, cittadina ligure diventata famosa proprio per questi biscottini di piccola pasticceria. Questa golosità ha fatto si che la cittadina entrasse a far parte del Club del Cioccolato e ormai è nota in tutto il mondo proprio grazie a queste piccole perle di golosità.

Altre ricette

I commenti (150)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Francesca ha scritto: lunedì 18 aprile 2016

    Quante nocciole vanno usate?

  • scimmiazza ha scritto: domenica 20 marzo 2016

    @Redazione Giallozafferano: Posso usare farina 00??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    @scimmiazza: Ciao! Con la farina 00 purtroppo non otterrai lo stesso risultato! 

  • Alessia ha scritto: sabato 12 marzo 2016

    Ciao! Non ho trovato la farina di nocciole e volevo comprare le nocciole e farla in casa.. Volevo sapere se le devo comprare pelate oppure con la pellicina?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 14 marzo 2016

    @Alessia:Ciao Alessia, meglio usare le nocciole pelate smiley

  • Bri ha scritto: giovedì 12 novembre 2015

    Ciao Avevo una domanda, siccome ho visto che in altre ricette non si devono montare gli albumi e addirittura in alcune di esse viene aggiunto del burro fuso; ero curioso di sapere come mai si facesse e cosa cambiasse al risultato finale rispetto a questa ricetta?

  • Nadia ha scritto: sabato 07 marzo 2015

    ciao fatti più di una volta. ..risultato ottimo..sono buonissimi.. il mio consiglio è di farli il giorno prima di mangiarli...perché stando nel frigo il biscotto e la ganasce si amalgamano alla perfezione e rimangono morbidissmi.....

  • Annie ha scritto: martedì 06 gennaio 2015

    Ciao ! Mi ispirano molto questi dolcetti e mi piacerebbe tanto prepararli in occasione del compleanno di una mia amica. Volevo farti una domanda che può sembrare banale ma vedo che in diverse ricette lo specificano spesso : il miele deve avere una consistenza più liquida o più compatta ? Grazie in anticipo, ti farò sapere come mi saranno venuti ! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 08 gennaio 2015

    @Annie:meglio liquida così si amalgama più facilmente.

  • GRAZYA ha scritto: sabato 06 dicembre 2014

    ciao sonia, posso sostituire la farina di nocciole con le nocciole frullate??

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 aprile 2015

    @GRAZYA: ciao Grazya purtroppo non è la stessa cosa, frullando le nocciole al mixer più che una farina otterrai una pasta, poichè queste rilasciano olii essenziali. 

  • azzurretta ha scritto: martedì 02 dicembre 2014

    Posso usare al posto delle nocciole il cocco??? Se si quanto. Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 dicembre 2014

    @azzurretta: Ciao Azzurretta! per questa ricetta non è possibile sostituire completamente la farina di nocciole con il cocco in quanto questo non assorbe l'acqua quanto l'altro ingrediente: la consistenza dell'impasto sarebbe compromessa. Puoi ridurre leggermente la farina di nocciole compensando con il cocco. Aggiornaci sul risultato smiley

  • Matteo fava ha scritto: domenica 30 novembre 2014

    molto buoni e soprattutto molto semplci

  • bagit ha scritto: sabato 15 novembre 2014

    Grazie

10 di 150 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento