Baci di Alassio

Dolci e Desserts
Baci di Alassio
41 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Dolci come il loro nome, i baci di Alassio sono tipici della omonima cittadina ligure, perla della Riviera Ligure di Ponente. Rispetto ai vicini piemontesi baci di dama, si differenziano da questi ultimi in gusto e consistenza: i baci di Alassio infatti sono realizzati con nocciole e cacao che lavorati insieme danno vita ad un impasto non eccessivamente dolce e morbido. Bastaranno piccoli movimenti e una sac-à-poche per trasformarlo in graziosi ciuffi che in forno diventeranno gusci fragranti. Così inizia l'incontro di questi dischetti di cacao e nocciole che, a due a due, si uniranno in un golosissimo "bacio", prolungato da una vellutata ganache al cioccolato che fa da collante. Il risultato è un delizioso biscottino perfetto da gustare in qualiasi ora della giornata! La ricetta dei "baci della riviera" rimane tutt'ora segreta e ogni mastro pasticcere di Alassio custodisce gelosamente la sua versione, noi oggi vi presentiamo la nostra, aspettando il vostro verdetto! 

 

Ingredienti per circa 50 biscottini (circa 25 baci di Alassio)
Nocciole non pelate 375 g
Zucchero semolato 300 g
Uova solo albumi (di circa 4-5 uova medie) 160 g
Cacao in polvere amaro 35 g
Miele 40 g
Per la ganache
Panna fresca liquida 100 g
Cioccolato fondente 130 g

Preparazione

Baci di Alassio

Per preparare i baci di Alassio versate le nocciole in una teglia (1) e tostatele in forno statico preriscaldato 180° per 8-10 minuti. Poi lasciatele intiepidire e versatele in un mixer (2). Aggiungete lo zucchero (3)

Baci di Alassio

il cacao (4) e frullate il tutto. Una volta ottenuta una polvere il più fine possibile (5) trasferitela in una ciotola capiente; a parte, in un'altra ciotola, iniziate a montare gli albumi con uno sbattitore (6)

Baci di Alassio

fino ad ottenere un composto a neve ferma (7). Poi versate poco per volta gli albumi all'interno delle polveri (8) e utilizzando una spatola mescolate delicatamente dal basso verso l'alto per amalgamare il tutto (9).

Baci di Alassio

Aggiungete anche il miele (10) e incorporatelo all'impasto, continuando a mescolare delicatamente con la spatola (11). Trasferite il composto così ottenuto all'interno di una sac-à-poche munita di bocchetta a stella (12).

Baci di Alassio

Esercitando una leggera pressione con le mani ricreate dei ciuffetti di impasto su una leccarda foderata con carta forno (13-14), ne otterrete circa 45-50 in base alle dimensioni che darete a ciascun ciuffo. Cuocete i vostri biscotti in forno statico preriscaldato a 180° per 15-20 minuti (non consigliamo di cuocere in forno ventilato). Una volta sfornati (15) lasciateli raffreddare e nel frattempo occupatevi di preparare la ganache.

Baci di Alassio

Tritate finemente il cioccolato (16), versatelo all'interno di una bastardella e iniziate a scioglierlo a bagnomaria, mescolando delicatamente con una frusta (17). Nel frattempo in un pentolino a parte scaldate la panna fino a sfiorare il bollore (18)

Baci di Alassio

e versatela direttamente nel cioccolato già fuso (19). Mescolate fino ad ottenere una ganache liscia e trasferitela in una ciotola coprendola con della pellicola per alimenti (21) e lasciatela raffreddare per 15-20 minuti a temperatura ambiente.

Baci di Alassio

Solo quando sarà tiepida montatela con lo sbattitore (22), fino a farla raffreddare completamente. Una volta ottenuta una crema densa e soffice (23), trasferitela all'interno di un sac-à-poche (24). Prendete uno dei biscottini e utilizzando il sac-à-poche spremete un ciuffo di crema sulla parte piatta (24).

Baci di Alassio

Posizionate un altro biscottino sopra (25) e pressatelo delicatamente in modo di farlo aderire completamente alla crema (26). I baci di Alassio sono pronti (27), non vi resta che servirli!

Conservazione

I baci di Alassio possono essere conservati in una scatola di latta per 4-5 giorni, precedentemente avvolti nella carta argentata.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Al posto delle nocciole potete utilizzare la farina di nocciole nelle stesse quantità! Provate una versione diversa, facendo una ganache al cioccolato bianco!

Curiosità

Grazie ai suoi baci, Alassio è entrata a far parte del club Città del Cioccolato e dell’Itinerario del Bacio, un percorso all’insegna non solo della bontà, ma anche della dolcezza e del romanticismo.

Altre ricette

I commenti (41)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Isa ha scritto: venerdì 20 maggio 2016

    Ciao ho un dubbio volevo sapere quante nocciole devo tostare e la farina di nocciole 500 gr deve essere unità alle nocciole oppure devo portare le nocciole dopo tostate in farina nn mi è chiara molto il passaggio della farina se c'è e dove devo inserirla nn ho capito se devo tostare e tritare le nocciole e aggiungere anche farina di nocciole grazie mille isabella

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 25 maggio 2016

    @Isa: Ciao Isa, abbiamo di recente rivisto la ricetta dei baci di alassio anche sulle indicazioni dei commenti precedenti. Prova la nostra versione con le nocciole tostate e poi frullate nel mixer!

  • Marta ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    Ciao Sonia, Volevo sapere se temperatura e tempo di cottura indicati qui fanno fede anche per un forno ventilato. Se così non fosse, a quanti gradi e per quanto tempo in un ventilato? Grazie in anticipo!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    @Marta: Ciao Marta! Se usi il forno ventilato puoi provare a cuocere a 180° per 9-10 minuti smiley

  • Francesca ha scritto: lunedì 18 aprile 2016

    Quante nocciole vanno usate?

  • Bri ha scritto: giovedì 12 novembre 2015

    Ciao Avevo una domanda, siccome ho visto che in altre ricette non si devono montare gli albumi e addirittura in alcune di esse viene aggiunto del burro fuso; ero curioso di sapere come mai si facesse e cosa cambiasse al risultato finale rispetto a questa ricetta?

  • Nadia ha scritto: sabato 07 marzo 2015

    ciao fatti più di una volta. ..risultato ottimo..sono buonissimi.. il mio consiglio è di farli il giorno prima di mangiarli...perché stando nel frigo il biscotto e la ganasce si amalgamano alla perfezione e rimangono morbidissmi.....

  • bagit ha scritto: sabato 15 novembre 2014

    Grazie

  • Giulia ha scritto: mercoledì 03 settembre 2014

    Ciao Sonia, sn giorni che voglio fare questi dolcetti ma non riesco a trovare la farina di nocciole... Puoi aiutarmi?

  • sofly ha scritto: sabato 28 giugno 2014

    Fatti e dono buonissimi ma come li posso conservare x mangiarli anche domani?

  • simona ha scritto: sabato 12 aprile 2014

    Davvero ottimi !!!!! Per praticità e rapidità li ho farciti con la Nutella ed il risultato è stato altrettanto goloso.

  • ceci11 ha scritto: venerdì 07 febbraio 2014

    che buoni !!!!!!io adoro il cioccolato volevo chiederti una cosa che non riguarda la ricetta ma i dolci qual' è la torta più buona e più semplice che tu abbia mai fatto grazie mille in anticipo

10 di 41 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento