Baci di dama alle nocciole

Dolci e Desserts
Baci di dama alle nocciole
129 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 22 pezzi
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di riposo dell'impasto in frigorifero (90 min)

Presentazione

"Dammi mille baci, e poi cento, poi altri mille e poi altri cento". Così il poeta Catullo declamava il suo incontenibile amore per Lesbia. Ci siamo ispirati proprio a questi baci appassionati per la ricetta di piccole delizie frangranti: i baci di dama alle nocciole. Questi biscotti sfiziosi, preparati con un impasto a base di farina di nocciole e ripieni di una golosa crema al gianduia sono una valida alternativa alla classica ricetta piemontese che prevede un impasto a base di mandorle. Il nome bacio di dama si ritiene possa derivare proprio dalla forma dei dolcetti composti da due dischi di impasto uniti che ricordano appunto un bacio tra amanti. Realizzate anche voi questi piccoli gioielli della pasticceria italiana in occasione di feste, compleanni o buffet: il successo è garantito!

Ingredienti per 22 baci
Farina tipo 00 250 g
Farina di nocciole 120 g
Cioccolato tipo gianduia 50 g
Uova (circa 1) 48 g
Burro a temperatura ambiente 190 g
Zucchero semolato 120 g
Sale 1 pizzico

Preparazione

Baci di dama alle nocciole

Per preparare i baci di dama alle nocciole versate il burro a temperatura ambiente e precedentemente tagliato a cubetti nella ciotola di una planetaria munita di foglia. Quindi aggiungete lo zucchero semolato (1), azionate la macchina a velocità bassa (2) e lavorate il tutto per una decina di minuti. Una volta ottenuta una crema leggermente montata unite l'uovo (3) e lasciatelo assorbire completamente.

Baci di dama alle nocciole

A questo punto aggiungete il sale (4), lavorate ancora per qualche minuto e spegnete la planetaria per un momento (5). Setacciate la farina 00 direttamente all'interno della ciotola,

Baci di dama alle nocciole

e unite anche la farina di nocciole, setacciando anch'essa (7). Azionate nuovamente la macchina (8) e lasciate assorbire completamente le farine (9).

Baci di dama alle nocciole

Solo quando avrete ottenuto un composto uniforme (10), trasferitelo su un piano leggermente infarinato e lavoratelo con le mani o con un tarocco, per non scaldarlo troppo, fino a dargli la forma di un panetto (11). Avvolgetelo nella pellicola trasparente (12) e riponetelo in frigorifero a rassodare per almeno 1 ora.

Baci di dama alle nocciole

Trascorso questo tempo riprendete il vostro panetto e tagliatelo (13) in 44 pezzi; quindi con le mani date ad ogni pezzetto di impasto una forma sferica (14), adagiatele su un vassoio foderato con carta forno e riponetele nuovamente in frigorifero a rassodare per 30 minuti. A questo punto trasferite le vostre palline su una leccarda, sempre foderata con carta forno (15) e cuocete il tutto in forno statico preriscaldato a 180° per 20-22 minuti (oppure in forno ventilato a 175° per 20 minuti).

Baci di dama alle nocciole

Una volta sfornate (16) trasferite le palline su una gratella (17) e lasciatele raffreddare completamente. Nel frattempo occupatevi di realizzare il ripieno: prendete il cioccolato gianduia e tagliatelo a cubetti (18),

Baci di dama alle nocciole

quindi scioglietelo (19) a bagno maria o nel microonde azionandolo 30 secondi per volta e mescolando il cioccolato prima di scaldarlo nuovamente. Una volta fuso lasciatelo intiepidire, mescolando di tanto in tanto, fino ad ottenere una consistenza piuttosto densa. Trasferite il cioccolato in un sac a poche e stendetene un po’ sulla parte piatta di una pallina, quindi richiudete con un’altra pallina. Completate i baci di dama alle nocciole in questo modo e lasciateli riposare per circa 20 minuti su una gratella: quando il cioccolato gianduia si sarà asciugato, i biscottini resteranno uniti e saranno pronti da gustare!

Conservazione

Potete conservare i baci di dama alle nocciole chiusi in una scatola di latta, per 4-5 giorni al massimo.
Una volta realizzato, l'impasto da crudo può essere congelato per essere poi scongelato e utilizzato successivamente.

Consiglio

Se lo desiderate, potete sostituire la farcitura al gianduia con del cioccolato di altro tipo (fondente, al latte oppure bianco).

Altre ricette

I commenti (129)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Elena ha scritto: domenica 14 agosto 2016

    Ciao! Posso utilizzare la granella di nocciole in alternativa della farina di nocciola? Grazie. Un saluto.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 15 agosto 2016

    @Elena: ciao, non ti consigliamo questa sostituzione per realizzare l'impasto. 

  • Giovanna ha scritto: domenica 14 agosto 2016

    Ciao Sonia!volevo provare a farli ma non ho il gancio a foglia,è proprio indispensabile? Grazie in anticipo per la risposta

  • Serena ha scritto: domenica 28 febbraio 2016

    Li ho fatti ieri sono venuti buoni ma posso migliorare: la questione e': quando escono dal forno risultano un po' morbidi e poi si induriscono un po' nel raffreddarsi ? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 29 febbraio 2016

    @Serena: Ciao Serena! è normalissimo! 

  • Ivana ha scritto: lunedì 15 febbraio 2016

    Nei baci di dama alle mandorle non è indicato l'uovo. Non serve? Grazie!

  • mara ha scritto: domenica 24 gennaio 2016

    Questa ricetta del bacio di dama é errata non è come la vera e antichissima ricetta originale.......

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 25 gennaio 2016

    @mara: ciao mara! Questa è la nostra versione dei baci di dama, puoi condividere con noi la ricetta originale, in modo che anche gli altri utenti possano conoscerla! 

  • Beppe ha scritto: mercoledì 25 novembre 2015

    Ciao Sonia, ho visto che molti ti chiedono circa l'utilizzo della vaniglia... Ma io non la vedo fra gli ingredienti! Dove mi sto perdendo? smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 25 novembre 2015

    @Beppe: Ciao Beppe! Abbiamo di recente rivisto la ricetta smiley Segui pure la nuova fotoricetta smiley

  • paola ha scritto: domenica 22 novembre 2015

    Ciao ,per chi non vuole rinunciare alla bontà dei baci di dama classici ,può sostituire lo zucchero con la stevia ovviamente rispettando le dosi consigliate per la preparazione dei dolci,risultati uguali .

  • sara ha scritto: venerdì 06 novembre 2015

    complimenti.. la ricetta é perfetta.. mi sono venuti buonissimi

  • Roberto ha scritto: venerdì 16 ottobre 2015

    Li ho fatti anche oggi, sfruttando tutte quelle nocciole che mi regalano in questo periodo. Si sgusciano, si tostano e poi si tritano nel mixer con un cucchiaio di farina bianca: et voilà la farina di nocciole! A me l'impasto viene sempre troppo morbido quindi lo faccio indurire a lungo in frigo (minimo 2 ore). Ma il risultato è strepitoso.

  • adriana ha scritto: giovedì 01 ottobre 2015

    non ho trovato la farina di nocciole. Proverò ad usare le nocciole tritate. Per evitare che sprigionino l'olio come mi consigliate di tritarle? con farina o zucchero? devo prima tostarle?

10 di 129 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy