Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    12 min
  • Preparazione:
    45 min
  • Costo:
    Medio

Linguine al ragu' di coda di rospo

Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle

Ecco un abbinamento sfizioso e originale da proporre come antipasto ai vostri amici: provate questi deliziosi e croccanti bocconcini impanati con farina di mandorle!
La polpa ben soda della coda di rospo, o rana pescatrice, ben si presta per essere ridotta in piccoli pezzi perchè ha una consistenza corposa e compatta; la panure di mandorle, erbe aromatiche e scorza di limone si sposa bene con il pesce e rende ogni bocconcino davvero irresistibile!
Una ricetta facile da preparare, perchè la rana pescatrice non ha spine ma solo la lisca centrale, e che richiede una cottura veloce e leggera in forno: da provare assolutamente!

Ingredienti per circa 20 bocconcini
Coda di rospo già pulita a tranci 600 gr
Mandorle in farina o tritate 110 gr
Pangrattato 40 gr
Limoni scorza grattugiata di mezzo
Olio di oliva extravergine q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Erbe aromatiche tritate menta, prezzemolo, rosmarino, timo, maggiorana, santoreggia, basilico q.b.

Preparazione

Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle
Per preparare i bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle, procuratevi uno o più tranci già puliti di rana pescatrice (1) e togliete l’osso centrale, incidendo con un coltello il perimetro dell'osso stesso cercando di non rovinare o rompere la polpa (2). Tagliate la rana pescatrice a tocchetti della dimensione di 3-4 centimetri (3), ricordando di fare tutti i pezzi pù o meno uguali, in modo che la cottura in forno sia uniforme, e
Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle
teneteli da parte in una ciotola (4): ne otterrete circa 20. Tritate insieme le erbe aromatiche (5), con un coltello o in un mixer: devono essere molto fini, in modo che restino poi attaccate alla rana pescatrice. Preparate ora la panure di mandorle: in una ciotola mescolate la farina di mandorle (se non l'avete fate tostare 110 gr di mandorle in forno per 5-6 minuti e tritatele con un mixer) e il pangrattato, quindi unite il trito di erbe aromatiche (6).

Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle
Grattugiate la scorza di mezzo limone direttamente nella panure (7), salate e pepate e mescolate tutti gli ingredienti, per far amalgamare i sapori. Predisponete un'altra ciotola con dell'olio extravergine d'oliva e iniziate ad impanare i bocconcini: passateli, uno alla volta prima nell'olio extravergine (8) e poi nel composto di farine ed erbe aromatiche (9), fino ad esaurire gli ingredienti (9).
Bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorleRivestite una leccarda di carta forno e versate sul fondo un filo d’olio (10), poi adagiate i bocconcini impanati su di essa, ben distanziati l'uno dall'altro (11), e infornate a 250° per 10-12 minuti in forno statico (220° forno ventilato per 8-10 minuti). Se volete che la superficie sia più dorata, teneteli dentro per altri due minuti. Sfornate, lasciate intiepidire ed ecco pronti i vostri bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle!

Conservazione

Potete conservare i bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle in frigorifero da cotti per un paio di giorni.
Se la rana pescatrice è fresca e non decongelata, potete congelare i bocconcini già impanati da crudi e poi cuocerli in forno direttamente da congelati; oppure potete congelare i bocconcini da cotti e farli rinvenire in forno per 5-10 minuti.

Consiglio

Se volete, potete semplicemente togliere l’osso alla rana pescatrice e ricavare da ogni trancio due fette più piccole, che andrete poi ad impanare e cuocere seguendo la ricetta.
Se preferite un sapore di limone più intenso, potete utilizzare la buccia grattugiata di un lime.
Se volete potete utilizzare solo la farina di mandorle per impanare la rana pescatrice: in questo caso, però, la panatura risulterà un po’ meno croccante.
Se non riuscite a recuperare tutte le erbe aromatiche indicate, potete ometterne qualcuna o sostituirla con altre di vostro gradimento, come ad esempio l'aneto.
Potete sostituire la rana pescatrice con qualsiasi altro pesce a polpa soda come il nasello o il tonno.

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 37 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


37
mina ha scritto: Giovedì 10 Luglio 2014  |  Rispondi »
ci consiglio di fare questa ricetta... io l ho provata ad una tra amici come antipasto... cavoli che risultato! ottimo davvero! e poi ê velocissima!
36
luisa ha scritto: Lunedì 12 Maggio 2014  |  Rispondi »
buona ricetta
anche se con qualche variazione, granella di mandorle invece della farina e ho dimenticato pane grattuggiato, è andata bene
35
LILI ha scritto: Venerdì 14 Marzo 2014  |  Rispondi »
sono davvero ottimi! In famiglia sono piaciuti a tutti,grazie.
34
bruno ha scritto: Lunedì 03 Marzo 2014  |  Rispondi »
Davvero ottimi. Grazie per la ricetta!
33
Carolina ha scritto: Sabato 01 Marzo 2014  |  Rispondi »
Li ho preparati stasera come secondo piatto , lasciando i tranci interi e senza togliere l'osso centrale.
Risultato ottimo , da rifare sicuramente!
32
sarayeah ha scritto: Giovedì 13 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Ottimi!!!! Anche se mi sono dimenticata il limone.
31
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 13 Febbraio 2014  |  Rispondi »
@elena: Ciao, si puoi usare anche le mazzancolle oppure il pesce spada!
30
elena ha scritto: Giovedì 13 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Non ho trovato la rana pescatrice, dici che del pesce spada potrebbe andare bene lo stesso? Grazie
29
sarayeah ha scritto: Giovedì 13 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Voglio provare assolutamente questa ricetta! Una domanda però: è proprio necessario utilizzare l'olio prima dell'impanatura? Non diventa troppo pesante il piatto? Cosa si può fare in alternativa?
28
bruno ha scritto: Domenica 09 Febbraio 2014  |  Rispondi »
Che dire... Grazie. Mi avete fatto fare un'ottima figura! La spiegazione chiara e dettagliata, la ricetta semplice e gustosa!
10 di 37 commenti visualizzati

Lascia un Commento