Speciale Dolci al cucchiaio

Bonet

Dolci e Desserts
Bonet
211 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di rassodamento in frigorifero

Presentazione

Bonet

Il bonèt, tipico dolce al cucchaio di origine piemontese, per la precisione delle Langhe, è ottimo da servire come coronamento di un lauto pasto, magari sulla tavola imbandita in occasione di una festa o ricorrenza.
Preparato a base di amaretti, cacao, uova, latte e aromatizzato con il rum, il bonet viene ricoperto di caramello, ed è senz’altro un goloso e sostanzioso dessert, da concedersi ogni tanto per coccolarsi.
Una variante comune del bonet è quella di sostituire il rum con del caffè.

Ingredienti
Amaretti 100 gr più q.b. per decorare il dolce
Cacao in polvere amaro 50 gr
Uova medie 10 tuorli
Rum 1/2 bicchiere
Latte fresco 700ml
Zucchero 150 g
per il caramello
Zucchero semolato 100 gr

Preparazione

Bonet

Per preparare il bonet, per prima cosa preriscaldate il forno a 180° in modalità statica.
Nella planetaria montate a crema lo zucchero con i tuorli (1), nel frattempo riunite nel mixer gli amaretti (2) lasciandone da parte qualcuno per la decorazione finale, e tritateli finemente in modo da ottenere una polvere sottile come la farina (3);

Bonet

unite a questa il cacao (4) eventualmente setacciato se dovesse avere dei grumi e tenete da parte.
Preparate anche il caramello, mettendo a sciogliere l'altra parte di zucchero in un pentolino, senza mai mescolarlo.
Una volta che i tuorli e lo zucchero sono ben montati (5), unitevi il rum (6),

Bonet

gli amaretti tritati con il cacao (7) e il latte (8) a temperatura ambiente; non preoccupatevi se la consistenza del composto è piuttosto liquida (9).

Bonet

Versate il caramello ottenuto nello stampo da plumcake (10) e fatelo aderire bene a tutta la superficie facendo attenzione a non scottarvi!
Versatevi anche il composto per il bonet (11-12) aiutandovi con un mestolo

Bonet

e trasferite questo stampo in quello più grande per il bagnomaria (13); riempite quest'ultimo con acqua bollente (14) quanto basta ad arrivare ai due terzi dello stampo con il bonet.
Fate cuocere il bonet in forno preriscaldato a 180° per circa 45-50 minuti; il bonet sarà cotto quando vedrete che inizierà a staccarsi dalle pareti dello stampo; togliete il bonet dal forno con delicatezza e toglietelo anche dallo stampo del bagnomaria; lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente. Una volta freddo, mettetelo in frigorifero per almeno 1 ora. Passato questo tempo, immergete rapidamente lo stampo del bonet  in acqua bollente per facilitare l'estrazione del dolce. Potete aiutarvi con la punta di un coltello per staccare più delilcatamente il dolce dalle pareti dello stampo. Quindi sformate il vostro bonet, capovolgendolo delicatamente su un piatto da portata e decorate con gli amaretti tenuti da parte. (15)

Consiglio

L’acqua del bagnomaria non deve mai bollire, poiché si rischierebbe di ottenere un bonet troppo sodo e pieno di bolle d’aria, invece che morbido e liscio.
Come alternativa al rum, per i bambini e per quanti non lo gradiscono, è possibile grattugiare la scorza di un limone oppure ancora aggiungere un mezzo bicchiere di caffè ristretto non zuccherato e ovviamente freddo. 
Inoltre coloro che soffrono di intolleranza al lattosio possono sostituire completamente il latte vaccino con quello di riso o di soya.

Curiosità

Il termine bonèt in dialetto piemontese  significa berretto, e secondo la tradizione, il dolce ne ha preso il nome poiché si usava servirlo a fine pasto, come cappello a tutto ciò che si è mangiato.

Altre ricette

I commenti (211)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • anna( tunieta) ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2015

    vi regalo la vera ricetta di nonna tunieta del bunet: mezzo litro di latte quatttro uova intere cinque cucchiai rasi di cacao amaro 8 cucchiai rasi di zucchero 6/7 amaretti di mombaruzzo morbidi una tazzina di rum o marsala persico metto tutto nel bimby robot per 3 ' frullo bene e verso in uno stampo caramellato di zucchero ormai freddo che cristallizzi, copro con un foglio di stagnola metto a bagno maria nel fornetto per tre quarti d'ora lascio raffreddare li, poi lo rigiro e metto in frigo.. buon anno

  • Mara ha scritto: sabato 19 dicembre 2015

    Volevo ben dire....sono gli albumi che rendono compatto il budino!,,, senza non so...

  • remo ha scritto: venerdì 20 novembre 2015

    sei brava

  • STEFANIA ha scritto: lunedì 14 settembre 2015

    il mio modo di fare il bounet è più semplice e viene sempre:primo: 8 uova intere mescolate bene con una forchetta 20cucchiai di zucchero, 70gr cacao amaro e 2 cucchiai di maizena, poi aggiungo il mezzo bicchiere di rhum(max caffè sport) e i 700ml di latte, metto sul fuoco e continuo a mescolare con un cucchiaio di legno finché si densa, spengo e verso in un contenitore cosparso di amaretti mescolandoli anche al composto. Successo assicurato!

  • mia ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    Dovreste specificare che a cottura ultimata il bonet rimane comunque tendente al liquido, io l'ho lasciato in forno più di un'ora perché non lo vedevo rassodarsi. Non sono cose da dare per scontate -_-

  • carla ha scritto: martedì 11 agosto 2015

    una preciazione piccina questo dolce è piemontese non francese quindi si pronuncia esattamente come si scrive bunet... detto questo mi rifaccio ai ricordi che ho della mia nonna che di questo dolce ne ha fatta una cultura e tante uova cosi non ne ha mai messe anzi metteva quattro tuorli ed un uovo intero ..... per le altre ricette ottima app e un ottima insegnante da seguire ... perdonate l'orgoglio piemontese ma siccome viene cucinato da parecchie persone non piemontesi per lo meno lo dicono nel modo giusto .... un saluto a tutti

  • cico ha scritto: domenica 02 agosto 2015

    dolce fantastico. non l'ho mai fatto prima pensando fosse difficile realizzarlo. ma invece.... è venuto buonissimo.

  • Alessia ha scritto: domenica 19 luglio 2015

    Ciao Sonia ho provato a fare questa ricetta è venuto davvero buono!!!!

  • simona ha scritto: sabato 27 giugno 2015

    Mi dispiace ma questa ricetta è proprio da eliminare, se avessi letto le recensioni prima di fare questo dolce non avrei buttato tutto... Sonia ti seguo sempre e solitamente le tue ricette sono buone a volte ottime... Ma senza l'albume il risultato del bonet è zero.

  • natasha ruwnik ha scritto: venerdì 29 maggio 2015

    buonooooo!!!

10 di 211 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento