Broccoli affogati

Contorni
Broccoli affogati
59 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

Per la ricetta di oggi cominciamo con qualche indizio: il nome dialettale è ‘rocculi fucati’ oppure ‘broccoli fuati’ in siciliano, ‘sparacieddi accupati’ in palermitano. Si, l’avete capito, stiamo parlando dei broccoli affogati! Sono un contorno tipico della gastronomia siciliana: in particolar modo a Catania i "vrocculi affogati" vengono preparati per le festività natalizie, per accompagnare secondi di carne. Come tutte le ricette della tradizione ne esistono molte versioni; si tratta di una ricetta facile da preparare grazie anche alla semplicità degli ingredienti con cui è realizzata: broccoli, acciughe, Pecorino e… vino rosso. Questi broccoli sono un contorno così ricco e sostanzioso tale da poter essere usato anche come secondo piatto. La corposità del vino unita al sapore intenso del Pecorino renderanno questa verdura ancora più appetitosa e dal sapore unico!

Ingredienti
Broccoli 1 kg
Cipolle 50 g
Olio 60 g
Acciughe (alici) sott'olio 20 g
Prezzemolo tritato q.b.
Pecorino fresco grattugiato 150 g
Vino rosso 100 g
Sale q.b.
Pepe macinato fresco q.b.
Aglio 1 spicchio

Preparazione

Broccoli affogati

Per realizzare i broccoli affogati iniziate mondando la cipolla (1), elimintate il peduncolo poi tritaela finemente (2) e tenetela da parte. Poi lavate e asciugate bene il prezzemolo e tritate anch’esso finemente (3).

Broccoli affogati

Procedete con i broccoli: scartatene le foglie e privateli delle cime fiorite. Poi dividete le cimette dal gambo centrale (4) e lavateli sotto un getto di acqua fredda (5). Ora prendete un tegame antiaderente dal fondo largo: versate 30 g di olio e fate rosolare uno spicchio di aglio (6) per insaporire.

Broccoli affogati

Quando avrà una colorazione dorata, eliminatelo (7). Fate poi rosolare a fuoco molto basso per circa 5-6 minuiti anche la cipolla (8) e quando sarà appassita unite metà delle acciughe scolate dell'olio di conservazione (9).

Broccoli affogati

A questo punto versate le cime di broccolo nel tegame (10), regolando di sale (11) e pepe. Quindi irrorate con il restante olio (12).

Broccoli affogati

Cospargete con il pecorino (13) e le rimanenti acciughe sempre scolate dell'olio in eccesso (14). Poi coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco molto basso per 25 minuti (15): i broccoli si cuoceranno grazie al vapore che si crea all’interno del tegame. Non mescolateli mai per evitare che si sfaldino.

Broccoli affogati

Passato il tempo indicato, irrorate i broccoli con il vino (16) e condite con il prezzemolo (17): mescolate piano, con delicatezza, giusto il tempo di amalgamare il prezzemolo. Quindi lasciate cuocere così per altri 25 minuti a fuoco molto dolce. I broccoli a fine cottura dovranno risultare morbidi e teneri. Se durante la cottura vi accorgete che non c'è abbastanza liquido, potete aggiungere un mestolo di brodo vegetale. I vostri broccoli affogati sono ora pronti per essere gustati come delizioso contorno (18)!

Conservazione

Vi suggeriamo di consumare i broccoli affogati appena pronti. Se ne avanzano, potete conservarli in frigorifero in contenitore chiuso ermeticamente per al massimo 1 giorno.

Si sconsiglia di congelare.

Consiglio

Se avete voglia di un sapore ancora più travolgente, provate ad aggiungere dei pezzetti di olve nere a cottura ultimata!

Curiosità

Nonostante questa sia una ricetta tipica del Catanese, è molto diffusa in tutta Italia e naturalmente in tutta la Sicilia dove se ne contano decine di varianti.
Tra tutte ricordiamo i broccoli affogati alla Palermitana che vengono bagnati con il vino bianco anziché col vino rosso.

Altre ricette

I commenti (59)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Francesca ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    Salatissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii 

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 02 marzo 2016

    @Francesca: Ciao Francesca, essendoci le alici che sono già abbastanza saporite, la prossima volta puoi non salare i broccoli se preferisci! 

  • Gabriella ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2016

    Ciao, questa ricetta è molto gustosa ma richiede un sacco di tempo per la cottura! Se usassi la pentola a pressione? è necessario interrompere la cottura per l'aggiunta del vino?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2016

    @Gabriella: Ciao Gabriella! Ti sconsigliamo di utilizzare la pentola a pressione per questa preparazione, ma puoi ridurre comunque i tempi di cottura senza inficiare la resa finale: basterà una mezzoretta in totale smiley

  • Chiarakika ha scritto: domenica 11 ottobre 2015

    Ciao Sonia! Se vuoi una dritta con i broccoli in Sicilia facciamo la "pasta con i broccoli arriminata" che consiste nel bollire i broccoli in acqua salata, scolarli mantenere l'acqua da parte perché servirà per la pasta. poi in una padella a parte soffriggere la cipolla tagliata a dadini con un Po di alici o sarde quelle che si trovano nei barattolini vanno benissimo perché si sciolgono facilmente , aggiungere poi pinoli e uvetta passa direttamente nel soffritto e infine i broccoli con un Po di salsa o concentrato di pomodoro per colorare. In seguito quando il broccolo si ammorbidirà quasi diventando una pappetta si aggiusta si sale e peperoncino se necessario (poi c'è chi preferisce i broccoli un po più indietro di cottura ma a me piace quando si ammorbidiscono molto) Poi si calano nell'acqua dove sono stati cotti i broccoli un tipo di pasta che si chiama "bucatini" oppure le reginette Basta mantecare in padella e il gioco è fatto, se si vuole una volta sul piatto molti aggiungono la "mollica atterrata" cioè la mollica tostata in padella con un Po di olio e sale

  • nadia ha scritto: sabato 07 marzo 2015

    Buoni li proverò fare grazie

  • Sara ha scritto: venerdì 05 dicembre 2014

    Se utilizzassi il cavolo viola, i tempi di cottura sarebbero gli stessi? Grazie

  • ella ha scritto: mercoledì 16 aprile 2014

    ciao, se volessi aggiungere l'estratto di pomodoro quando potrei inserirlo?

  • karmen ha scritto: martedì 18 marzo 2014

    @carmen: ciao io sono pure di catania e il primo sale a catania la chiamano tuma .. infatti nel periodo natalizio si fa la scacciata con tuma e rocculi ...

  • Gabriella ha scritto: domenica 02 marzo 2014

    Quanto devono cuocere in tutto??

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 febbraio 2014

    @lullina29: Ciao, non te lo consiglierei a meno che tu non li tolga a metà cottura.

  • lullina29 ha scritto: domenica 02 febbraio 2014

    Una volta cotti si possono congelare?

10 di 59 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI