Brownies

Dolci e Desserts
Brownies
838 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Brownies

Chi è stato negli U.S.A. difficilmente avrà resistito a quei quadrotti dal colore scuro, dalla leggera crosticina e dall’impasto denso di cioccolato e frutta secca che riempiono le vetrinette di bakery e caffetterie: i brownies! Amatissimi da grandi e piccoli, questi dolcetti della tradizione americana sono spesso accompagnati da panna montata o gelato alla vaniglia, ma nascono in versione “take away”, comoda e pratica da gustare a passeggio. Si racconta infatti che siano stati preparati la prima volta nel 1892 a Chicago quando, in occasione di una grande fiera per festeggiare i 400 anni dalla scoperta dell’America, un’altolocata signora di nome Bertha Palmer chiese al suo chef di ideare un dessert che fosse pratico da portarsi in giro per la città, senza il rischio di sporcarsi le mani o il vestito. Qualche versione moderna tende ad avvicinare la consistenza del brownie a quella di un tortino dal cuore morbido, lasciando l’impasto all’interno quasi fondente: una delizia sì, ma poco fedele al brownie originale, che deve lasciare le dita asciutte! Alla ricerca della versione perfetta, noi di Giallozafferano abbiamo sperimentato decine di ricette, per arrivare a quella che vi presentiamo oggi. Il risultato? Una golosità irresistibile… che non vedevamo l’ora di condividere!

Ingredienti
Cioccolato fondente 265 g
Uova (circa 4) 200 g
Nocciole 175 g
Burro a temperatura ambiente 135 g
Farina tipo 00 135 g
Zucchero semolato 200 g
Sale 1 pizzico

Preparazione

Brownies

Per preparare i brownies, cominciate tritando grossolanamente il cioccolato (1) e ponetelo a sciogliere a bagnomaria (2); fate attenzione che l'acqua del pentolino non entri in contatto con il cioccolato posto nella bastardella. Quando sarà quasi fuso, aggiungete il burro morbido a tocchetti (3).

Brownies

Mescolate accuratamente fino a far fondere anch’esso (4), poi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo tostate per 8 minuti le nocciole in forno statico preriscaldato a 180° (5). Dopodiché sfornatele e lasciatele intiepidire, in modo da non scottarvi, quindi tritatele molto grossolanamente (6) e tenetele da parte.

Brownies

Ponete adesso le uova in una terrina, e, cominciando a sbatterle con le fruste elettriche, unite lo zucchero (7). Non è necessario montare il composto: proseguite a sbattere solo fino a quando lo zucchero non si sarà ben sciolto. Unite quindi il sale (8), e lasciate che anch’esso si sciolga. Sempre con le fruste in azione, aggiungete a filo il composto di cioccolato e burro ormai tiepido (9).

Brownies

Appena anche il cioccolato si sarà amalgamato al composto smettete di sbattere. Posizionate sulla ciotola un colino a maglie strette, e setacciatevi attraverso la farina (10). Amalgamate con una spatola fino a farla assorbire in maniera uniforme (11), quindi unite le nocciole ormai fredde (12) e amalgamate anch’esse.

Brownies

Imburrate e foderate con carta da forno una teglia rettangolare di 35X27 cm (oppure una teglia quadrata 30X30 cm) e versatevi l’impasto (13), livellandolo con una spatola per distribuirlo in modo uniforme. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 25 minuti (14), quindi sfornate e lasciate da parte fino al completo raffreddamento. A questo punto realizzate i vostri cubotti praticando 5 tagli orizzontali e 5 verticali ad una distanza identica per ottenere dei brownies dalle stesse dimensioni (15)!

Conservazione

Conservate i brownies sotto una campana di vetro o in una scatola di latta per 3-4 giorni. Potete congelare i brownies da cotti se avete utilizzato tutti ingredienti freschi.

Consiglio

Se volete rendere i vostri brownies ancora più speciali, provate a sostituire le nocciole con le americanissime noci Pecan: vi sembrerà proprio di trovarvi in un caffè di Brooklyn!

Altre ricette

I commenti (838)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Chiaretta ha scritto: domenica 26 giugno 2016

    Ciao, si può sostituire il burro con l'olio? Se si in quali dosi? Grazie per la disponibilità. Chiara smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 27 giugno 2016

    @Chiaretta:Ciao Chiaretta, per questa variante ti consigliamo la ricetta dei brownies all'olio del blog Le meraviglie di Alice.

  • clarissa ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    Ciao, volevo sapere se invece di tostare le nocciole nel forno, se si potrebbero comprare le nocciole già tostate

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    @clarissa: Certo che sì! Un saluto!

  • Silvia ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    Ma si cuoce con forno statico o ventilato? A me con lo statico è venuto un po secco( come se si fosse cotto troppo

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    @Silvia: Ciao Silvia! Considerando che ogni forno ha una potenza diversa, forse dovevi ridurre leggermente il tempo di cottura... Noi consigliamo il forno statico, ma nel caso tu voglia utilizzare la modalità ventilata dovrai abbassare la temperatura di 10-20° e ridurre il tempo di cottura di una decina di minuti, facendo sempre la prova dello stecchino; in caso la superficie dovesse dorarsi troppo, a metà cottura puoi coprire la teglia con un foglio di carta di alluminio smiley

  • alessandra ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    si può usare lo zucchero normale invece di quello semolato?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    @alessandra: Ciao Alessandra, con zucchero semolato intendiamo proprio quello bianco di uso comune!

  • Erick ha scritto: domenica 12 giugno 2016

    Con forno ventilato quanto tempo e temperatura?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 13 giugno 2016

    @Erick: Ciao erick, tenendo presente che ogni forno ha le sue caratteristiche, ti consigliamo di abbassare leggermente la temperatura di 10-20° e di cuocere una decina di minuti in meno, in caso la superficie dovesse dorarsi troppo già a metà cottura copri la teglia con un foglio di carta di alluminio.

  • Chiara ha scritto: sabato 04 giugno 2016

    Ciao,volevo sapere è meglio usare le noci o le nocciole,quali sono le più adatte? Le noci che ho io, non sono le pechan, sono quelle normali,vanno bene lo stesso? Grazie mille,ciao!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 06 giugno 2016

    @Chiara : Ciao Chiara, la scelta della frutta secca non interferisce con il risultato finale. Cioè che cambia è il gusto smiley una frutta secca vale l'altra, a te la scelta! Un saluto!

  • Alessandra ha scritto: giovedì 02 giugno 2016

    Come al Solito con le Vostre ricette non sbaglio mai. Buonissimi, morbidissimi, e super cioccolatosi a casa li hanno divorati. smiley

  • micky ha scritto: mercoledì 01 giugno 2016

    mi sono venuti un po' secchi/ duri.. cosa posso fare per renderli più morbidi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    @micky: Ciao Micky, per cuocere i Brownies hai utilizzato il forno statico o ventilato? 

  • sophie ha scritto: martedì 31 maggio 2016

    ma niente lievito x dolci?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 01 giugno 2016

    @sophie: Ciao Sophie! In questa ricetta non è necessario! 

  • nicoletta ha scritto: sabato 28 maggio 2016

    al supermercato ho confuso il cioccolato fondente con uno fondente con panna, e rimane un po dolce sembra quasi al latte, volevo sapere se potevo usarlo comunque magari mettendo meno zucchero, nel caso quanto zucchero dovrei mettere in meno?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 01 giugno 2016

    @nicoletta: Ciao Nicoletta, se risultasse troppo dolce puoi ridurre la quantità dello zucchero di 10 o 20 grammi - 180 o 190 invece di 200. Un saluto! smiley

10 di 838 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI