Budino alla vaniglia

Dolci e Desserts
Budino alla vaniglia
98 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + 4 ore di raffreddamento

Presentazione

Budino alla vaniglia

Il budino alla vaniglia è un classico e semplice dolce al cucchiaio, che può essere gustato da solo o con l’aggiunta di panna montata, frutta fresca di stagione, coulis di frutta o salse dolci di vario genere.

Il budino alla vaniglia è preparato con latte, panna, zucchero, uova, vaniglia e gelatina in fogli; prima di essere servito va posto in frigorifero per almeno 4 ore a solidificare e solo dopo si potrà sformare e guarnire a piacere.

Ingredienti
Zucchero 100 g
Vaniglia 1 bacca
Latte fresco intero 350 ml
Panna fresca 200 ml
Uova 4 tuorli freschissimi
Colla di pesce 9 g

Preparazione

Budino alla vaniglia

Per preparare il budino alla vaniglia cominciate mettendo  i fogli di gelatina ad ammorbidire in una ciotola con dell’acqua fredda per 15 minuti (1). Incidete il baccello di vaniglia a metà (2) e prelevatene i semini sempre aiutandovi con il coltello; in un tegame versate il latte e la panna e aggiungete il baccello di vaniglia e i semini; mettete sul fuoco il tegame e portate lentamente gli ingredienti a sfiorare l’ebollizione (3).

Budino alla vaniglia

Spegnete il fuoco, filtrate il composto in una ciotola per eliminare il baccello ed eventuali residui (4), unite quindi i fogli di gelatina, ben strizzati, e mescolate fino a scioglierli completamente. In una ciotola dai bordi alti, versate i tuorli e lo zucchero; con l’aiuto di una frusta amalgamateli (5) e quindi unite, sempre mescolando, il composto liquido di latte e panna (6). Mettete il composto ottenuto in uno stampo e fate raffreddare in frigorifero per almeno 4 ore prima di servirlo. Quando sarà il momento di sformare il budino, immergete lo stampo per qualche secondo in acqua bollente e poi sformate il budino capovolgendolo su di un piatto da portata. Decorate il budino alla vaniglia con della frutta fresca e dei ciuffetti di panna montata, oppure con salse dolci o altro di vostro gradimento.

I materiali utilizzati in questa ricetta sono stati gentilmente forniti da Lagostina

Consiglio

Potete realizzare il budino alla vaniglia in un unico stampo oppure in quattro stampi monoporzione.

Altre ricette

I commenti (98)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Laura ha scritto: sabato 23 luglio 2016

    Mi spiace ma questa volta avete toppato... Ho dovuto buttare via tutto dato che sapeva solo ed esclusivamente di uova. Piu' che un budino mi è sembrato di mangiare una frittata. Peccato.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 26 luglio 2016

    @Laura: Ciao Laura, ci spiace la ricetta sia stata deludente ma guardando ai commenti degli altri utenti non riscontriamo tutti casi negativi. Hai usato uova freschissime come indicato e seguito passo passo il procedimento? Magari la gelatina non si è ben sciolta nel composto.

  • melindaverde ha scritto: lunedì 02 maggio 2016

    Grazie! fatto! Ricetta ottima, ma io ho messo un po' meno zucchero.

  • melindaverde ha scritto: venerdì 29 aprile 2016

    Non ho la bacca di vaniglia, posso mettere la fialetta di aroma?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 02 maggio 2016

    @melindaverde: Ciao! Sarebbe meglio utilizzare l'essenza di vaniglia! 

  • Selene ha scritto: martedì 08 marzo 2016

    Salve!!! L'ho fatto ed è venuto favoloso, sia come consistenza che come sapore... Ma se al posto della vaniglia sciolgo un po' di cioccolato bianco potrebbe andare bene? Ho visto delle ricette di budini al cioccolato bianco ma non mi convincono, se usassi questa come base potrebbe venire bene lo stesso? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 08 marzo 2016

    @Selene:Ciao Selene, il cioccolato bianco ha una consistenza abbastanza grassa e per un risultato ottimale è preferibile seguire una ricetta specifica che lo preveda come ingrediente.

  • Roberta ha scritto: sabato 06 febbraio 2016

    Ciao Sonia ho provato a fare il budino ed apparentemente era solido il giusto: l ho messo in frigo per tutta la notte ma quando ho controllato ,la mattina seguente, era piuttosto liquindo all' interno. Come posso recuperarlo ora che è giá stato cotto e raffreddato? Si può rimettere a cuocere a bagnomaria in forno o è troppo tardi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    @Roberta:Cioa Roberta probabilmente non hai strizzato bene i fogli di gelatina prima di incorporarli al composto, oppure non si sono sciolti bene e quindi hanno reso irremediabilmente liquido l'impasto.

  • Rita ha scritto: martedì 15 dicembre 2015

    come posso sostituire la gelatina?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2015

    @Rita: Ciao Rita! Puoi usare dell'agar agar, seguendo queste indicazioni: per convertire la colla di pesce in agar agar bisognerebbe dividere la quantità di colla di pesce per 2 o 3 volte in modo da ottenere la quantità di agar agar da utilizzare. Questo numero lo scegliamo in base alla consistenza che si vuole ottenere e in base all'acidità del composto. Si dividerà per 2 nel caso si voglia ottenere un composto molto gelatinoso, oppure se vi sono degli ingredienti acidi nella ricetta.

  • silvia ha scritto: venerdì 16 ottobre 2015

    Ciao volevo sapere se l'uovo non si può cuocere insieme al latte e alla panna come nella crema pasticcera... vorrei darlo come merenda alla mia bimba di 15 mesi e con l'uovo crudo non mi fido... viene bene lo stesso?

  • Anna ha scritto: martedì 18 agosto 2015

    Bisogna usare per forza il latte intero??

  • Fioredimaggio89 ha scritto: sabato 08 agosto 2015

    Ho seguito alla perfezione la ricetta e il budino non solidifica, sapresti dirmi il perchè? Comunque il sapore è molto buono

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 13 agosto 2015

    @Fioredimaggio89: Ciao, è necessario far sciogliere completamente la gelatina perchè si solidifichi inoltre va lasciato molto tempo in frigorifero anche più di 4 ore.

  • Mary ha scritto: domenica 02 agosto 2015

    Ciao Sonia ancora non ho fatto il budino ma avrei intenzione di provare, piccola curiosità lo stampo quanto deve esser grande?? :3

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 02 agosto 2015

    @Mary: Ciao Mary! Le dosi si riferiscono ad uno stampo da 600-700 ml smiley

10 di 98 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI