Calamari ripieni di bieta, uvetta e mandorle

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone

Presentazione

I calamari ripieni di bieta, uvetta e mandorle sono un secondo piatto molto particolare, in cui si incontrano sapori contrastanti e diverse consistenze combinate insieme per creare una pietanza dal gusto speciale. La delicatezza della bieta è ingentilito dalla dolcezza dell’uvetta, con una nota sapida data dalla salsa di soia che avvolge tutta la preparazione. Infine, un tocco croccante dato dalle delle mandorle a lamelle che si sposa perfettamente con la morbidezza dei calamari. Scoprite come deliziare e soprendere i vostri ospiti con questi abbinamenti!

Ingredienti
Calamari (medi) 8
Bietole 300 g
Salsa di soia 100 g
Uva passa 60 g
Mandorle in scaglie 50 g
Olio extravergine d'oliva 80 g
Pepe nero q.b.
Acqua 250 g

Preparazione

Per realizzare i calamari ripieni di bieta, uvetta e mandorle, tagliate la bieta grossolanamente (1)poi sciacquatela sotto l’acqua corrente (2) e scolatela, fatela appassire in padella cuocendo a fuoco medio con il coperchio (3) per 10 minuti o finché non sarà tenera,

condite con l’olio di oliva (4), insaporite con l’uvetta (5) precedentemente ammollata in acqua e ben strizzata. Sfumate con 50 gr di salsa di soia (6)

aggiungete le mandorle a lamelle (7). Spegnete il fuoco prelevate parte della bieta cotta, quanto basta per accompagnare i calamari e tenetela da parte, in questo modo manterrà un colore verde acceso. Occupatevi della pulizia dei calamari: sciacquateli sotto l’acqua corrente, ed eliminate la pelle esterna (8), poi con le mani staccate delicatamente la testa dal mantello (9) e tenetela da parte.

Una volta estratta la testa, sempre con le mani, cercate la penna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello ed estraetela delicatamente. Passate nuovamente il calamaro sotto acqua corrente, lavatelo ed estrarre le interiora dal mantello. Farcite i calamari con le biete saltate in padella (10) poi richiudete fissando i tentacoli al mantello con uno stuzzicadenti (11). Man mano che componete i calamari adagiateli nella padella con la restante bieta, aggiungete un filo di olio di oliva, l’acqua (12) , sfumate con 50 gr di salsa di soia,

coprite con coperchio (13) e cuocete per 10 minuti finché non saranno morbidi (14). Ponete sui piatti di portata le biete che avete tenuto da parte e adagiate sopra i calamari. Servite ben caldi i calamari ripieni di bieta, uvetta e mandorle (15).

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i calamari, se dovessero avanzare conservateli in frigorifero per 1 giorno al massimo. Potete congelarli solo se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.

Consiglio

Per evitare che le verdure perdano il loro colore acceso, è sempre consigliabile fermare la cottura quando le verdure risultino ancora croccanti!

Leggi tutti i commenti ( 2 )

I commenti (2)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 2 ) Scrivi un commento

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.