Caldarroste

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Incontrare all’angolo della strada un venditore di caldarroste è una magia che solo l’autunno può regalarci. Acquistare un cono di queste leccornie ancora fumanti, sgranocchiarle una alla volta scaldandosi le mani e deliziando il palato è un piacere a cui non si può rinunciare. Le castagne calde e arrostite si trasformano in caldarroste per richiamare l’attenzione dei passanti con un’espressione incisiva e d’effetto… quanti di voi sono già stati attratti dal profumo irresistibile delle caldarroste cotte alla brace? Presi dalla fretta probabilmente non sarete riusciti a fermarvi, ma se la voglia non è svanita niente paura, oggi vi sveliamo come realizzarle a casa! La cottura classica prevede l’utilizzo di una pentola particolare che presenta dei grossi fori sulla base che permettono alla fiamma di entrare in contatto con le castagne ma senza bruciarle troppo. Seguite i nostri consigli e ricreate a casa vostra la stessa atmosfera che i venditori ambulanti regalano tra le vie di piccoli borghi e grandi città! Perfette con un buon bicchiere di vino rosso e da condividere come rustico finger food in serate divertenti come i party in occasione di Halloween!

Leggi anche: Castagne al forno »
Ingredienti
Castagne 1 kg

Preparazione

Per preparare le caldarroste procuratevi delle castagne più o meno della stessa dimensione (o dei marroni) e controllatele una per volta per accertarvi che siano integre, senza alcuna macchia o buco. Itaccatele praticando un taglio lungo circa 3 cm (servirà a non farle scoppiare in cottura) (1), poi trasferite le castagne in una ciotola più ampia (2) e versate l'acqua (3): lasciatele in ammollo per almeno 2 ore. 

Scolatele bene, asciugatele quindi versate le castagne nell'apposita padella forata e cuocete a fiamma moderata (4), per circa 30 minuti (5), girandole spesso. Per non bruciare troppo la parte esterna delle castagne e rischiare di avere un prodotto non cotto all’interno è consigliabile porre sotto alla padella uno spargifiamma. Se non possedete questo attrezzo non preoccupatevi sarà sufficiente tenere la padella leggermente sollevata e mescolare le castagne molto spesso. Una volta ottenuta una cottura omogenea toglietele dalla padella e ponetele in un contenitore, meglio se traspirante. Potete servire le caldarroste in un conetto di cartapaglia (6).

Conservazione

È consigliabile consumare le castagne ancora calde per gustarne tutta la fragranza e riuscire a spellarle facilmente. In alternativa potete conservarle per 1-2 giorni al massimo.

Consiglio

Un trucco per ottenere delle ottime caldarroste è quello di bagnare un sacchetto di carta (quello del pane andrà bene) e di ricoprirci le castagne in cottura, facendo attenzione che non si asciughi, perché poi brucerebbe. Durante la cottura quindi bagnatelo di frequente: questo permetterà alle caldarroste di cuocere mantenendo parte della loro umidità, e rimanendo così, più morbide.

Per far si che le caldarroste si sbuccino facilmente avvolgetele in un panno umido quando sono ancora calde e attendete pochi minuti!

Se non avete la pentola bucherellata potete cuocere le castagne in forno preriscaldato a 250° per circa 35 minuti.

Curiosità

In Sicilia, ma soprattutto a Palermo, le caldarroste vendute per strada anziché essere annerite dalla cenere risultano essere completamente bianche, questo avviene proprio perché una volta cotte le castagne, direttamente sulla brace viene aggiunta una manciata di sale che produce un fumo bianco e denso che si attacca sulle castagne. Questo oltre a insaporirle fa si che le castagne si sbuccino più facilmente. Se preferite potete aggiungere anche voi un pizzico di sale durante la cottura!

Leggi tutti i commenti ( 29 )

I commenti (29)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 29 ) Scrivi un commento

Outbrain

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.