Caprese al limone

Dolci e Desserts
Caprese al limone
478 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: basso

Presentazione

La caprese al limone è una variante altrettanto squisita della classica caprese al cioccolato. In questa ricetta, il dolce tipico dell’isola di Capri, da cui prende il nome, mantiene alcuni ingredienti base come le mandorle, le uova e il burro, ma viene arricchito dalla dolcezza del cioccolato bianco, che contrasta  il profumo e l’aroma acidulo dei limoni.
L’aggiunta del limoncello, poi, esalta ancora di più il sapore deciso ed intendo di questo dolce, che potrete servire con una generosa spolverizzata di zucchero a velo o accompagnato da gelato.
Con la caprese al limone concluderete in modo semplice ma raffinato i vostri pasti, stupendo il palato dei vostri ospiti con la sua morbidezza e dolcezza!

Ingredienti
Uova 5 medie
Zucchero 200 g
Mandorle pelate 200 gr
Lievito chimico in polvere 1 bustina
Burro fuso 150 gr
Limoni 1 fialetta di aroma
Fecola di patate 50 g
Cioccolato bianco 200 gr
Limoni la scorza di 3 e il succo di 1
Limoncello 25 g

Preparazione

Caprese al limone

Per preparare la caprese al limone, iniziate tritando finemente il cioccolato bianco (1). Dopodichè in un mixer ponete le mandorle pelate e 100 gr di zucchero (2): frullate  fino a ridurre tutto in polvere e trasferite la farina ottenuta in una ciotola capiente; unite il cioccolato bianco tritato (3).

Caprese al limone

la scorza grattugiata dei 3 limoni e infine la fecola di patate e il lievito in polvere (4). Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno. Poi fondete il burro e unitelo agli altri ingredienti (5), aggiungete il succo di limone (6)

Caprese al limone

e il limoncello (7); per ultimo versate la fialetta di aroma di limone (8). Amalgamate tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno (9).

Caprese al limone

Mettete in una planetaria le uova a temperatura ambiente assieme all'altra metà dello zucchero (10) e montatele (potete usare uno sbattitore elettrico con le fruste in alternativa) per 10-15 minuti, fino ad ottenere una crema gonfia (almeno 3 volte il volume iniziale), liscia e chiara, che aggiungerete delicatamente agli ingredienti nella ciotola (11). Amalgamate con una spatola, compiendo dei movimenti circolari dal basso verso l'alto (12).

Caprese al limone

Versate il composto ottenuto in uno stampo foderato con carta da forno del diametro di 22- 24 cm (13), disponendolo nella teglia in modo uniforme. Cuocete in forno preriscaldato a 170° (statico) per circa 50-60 minuti. Se nella prima mezz’ora di cottura la superficie della torta dovesse diventare troppo scura, copritela con un foglio di alluminio e proseguite la cottura, ricordandovi di non aprite il forno prima di mezz’ora. Una volta cotta (verificate pungendo la torta con uno stuzzicadenti che dovrà risultare asciutto), sfornate la torta, lasciatela raffreddare su una gratella (14). Trasferitela su di un piatto da portata e spolverizzatela con zucchero a velo (15).
NOTA BENE: E’ sempre necessario consultare il prontuario Associazione Italiana Celiachia e leggere attentamente gli ingredienti, per assicurarsi che non contengano contaminazioni da glutine

Conservazione

Potete conservare la caprese al limone per 5-6 giorni coperta sotto una campana di vetro.

Consiglio

Al posto del limoncello potete utilizzare la stessa dose di crema di limoncello.

Altre ricette

I commenti (478)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Martina ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    le dosi sono completamente errate. io l'ho fatta così: 200g mandorle, 140g zucchero, 100 burro, 80 gr di maizena,100g cioccolato bianco bianco, scorza di 4 limoni e succo di 1, 1 fiala aroma limone e 25 g di limoncello, 3 uova, 1 bustina di lievito pane angeli da 16 g. cottura: a 150 gradi per 40 min, ho infornato la teglia già coperta con con foglio di carta forno al posto dell'alluminio....ed è venuta perfetta!

  • Giulia ha scritto: lunedì 04 luglio 2016

    Buongiorno! Vorrei fare questa torta per un compleanno e mi serve per 20 persone circa. Pensavo di comprare una teglia usa e getta rettangolare in alluminio. Mi potete dare un consiglio su dimensioni della tortiera e dosi corrette? Grazie mille!!

  • Martino ha scritto: domenica 26 giugno 2016

    Buonasera a tutti/e, la torta è piaciuta molto alla mia mogliettina, e alla mia cognatina, che da vere donne appena possono disprezzano i dolci preparati dai maschietti, comunque la prox volta devi inserire 30 g meno di zucchero semolato

  • Martina ha scritto: sabato 25 giugno 2016

    Buongiorno! Potrei evitare di metterci il limoncello o è indispensabile? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 28 giugno 2016

    @Martina:Ciao Martina, puoi ometterlo e aggiungere la stessa dose di acqua per mantenere l'equilibrio tra i dosaggi smiley

  • Anna ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    Salve, vorrei preparare questa torta per il compleanno del mio ragazzo, non vivo in Italia, e nel posto in cui ci troviamo non c'è la fecola di patate, posso sostituirla con l'amido di mais? o con quale altro ingrediente? Ringrazio anticipatamente per la risposta, Saluti.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 23 giugno 2016

    @Anna: Ciao Anna, puoi sostituirla con l'amido di mais. A presto! smiley

  • Arianna ha scritto: domenica 12 giugno 2016

    Ciao Sonia, se la faccio di 4 uova e con solo 100gr. D zucchero , 100 gr. Burro e 150 gr. Cioccolato. Bianco, va bene lo stesso, pur lasciando la stessa quantità di mandorle? Grazie Ariana

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 22 giugno 2016

    @Arianna: Ciao Arianna! Ti consigliamo di variare tutte le dosi in maniera proporzionale per la riuscita del dolce smiley 

  • rossy ha scritto: domenica 05 giugno 2016

    l ho preparata stasera. in base ai commenti precedenti ho messo meno burro ma ho seguito alla lettera tutte le altre indicazioni. la torta è venuta morbida e umida, buonissimo il sapore, bella da presentare tagliata a cubetti nei pirottini come dei dolcetti, in fondo è così calorica che non se ne può abusare... domani sarà il dolce della domenica smiley

  • Maria ha scritto: martedì 24 maggio 2016

    Ottima

  • Gaia ha scritto: venerdì 20 maggio 2016

    TROPPE UOVA! Io ne ho messe solo 3 ed erano comunque troppe rispetto alle polveri. Vi consiglio se mettete tre uova di aumentare la dose di fecola ed inoltre di usare lo stampo da 26-28 invece che da 22-24. Sono molto delusa, il sapore è ottimo ma è venuta troppo umida, si sfalda.

  • Paola ha scritto: domenica 15 maggio 2016

    mi sono accorta solo ora che non ho 100g di mandorle su 200! ed i supermercati sono chiusi oggi!come posso rimediare?? ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 16 maggio 2016

    @Paola: Ciao Paola! L'unica cosa sarebbe dimezzare tutti gli altri ingredienti e utilizzare uno stampo più piccolo! 

10 di 478 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy