Carpaccio di manzo con rucola e grana

Secondi piatti
Carpaccio di manzo con rucola e grana
7 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di marinatura

Presentazione

Il carpaccio di manzo con rucola e grana è una pietanza semplice e veloce da preparare che non ha bisogno di alcuna cottura e per questo si può definire un fresco piatto estivo: si tratta di fettine molto sottili di carne cruda, generalmente di manzo o vitello, che vengono disposte su di un piatto da portata, cosparse di rucola e scaglie di grana e condite con olio, limone, sale e pepe.

Il carpaccio fu ideato da Giuseppe Cipriani, fondatore del celebre Harry's Bar a Venezia che proprio in questa meravigliosa città, nel 1950, preparò per la prima volta questa pietanza durante una mostra pittorica sull’artista Vittore Carpaccio, per venire in contro alle esigenze della contessa Amalia Nani Mocenigo che purtroppo era costretta a seguire una dieta che le impediva l’assunzione di carne cotta.

Ingredienti per il carpaccio
Carne bovina filetto o controfiletto di manzo 400 gr
Grana padano in scaglie 100 gr
Rucola 100 g
Ingredienti per la salsa citronette
Limoni il succo di 2
Olio di oliva 100 ml
Sale q.b.
Pepe macinato fresco a piacere

Preparazione

Preparate la salsa citronette spremendo i limoni e ponendo il succo filtrato in una ciotola: aggiungete l’olio, il sale e il pepe macinato, quindi emulsionate la salsa con l’aiuto di una forchetta.

Se non avete acquistato delle fettine già pronte per carpaccio ma avete invece optato per un pezzo intero di controfiletto, fate togliere al macellaio ogni nervatura, cartilagine o traccia di grasso ottenendo un bel pezzo di controfiletto magro dalla forma cilindrica e del peso finale di 400 gr. Se a casa non avete un’affettatrice, vi conviene farvi tagliare la carne finemente dal macellaio stesso.

Una volta tagliata la carne in fettine sottili , dividetela e adagiatela su quattro piatti da portata; cospargete ogni piatto con la salsa citronette, dopodiché cospargete ogni piatto con 25 gr di foglie di rucola e 25 gr di scaglie di Grana o Parmigiano.
Volendo, potete fare insaporire la carne con l’intingolo preparato, lasciandola marinare per una decina di minuti (o più, secondo i gusti) in frigorifero ma senza rucola e grana. Procedendo in questo modo però, sappiate che la carne perderà il suo naturale colore rosato lasciando il posto al colore della carne cotta.

Trascorso il tempo di marinatura, estraete il carpaccio dal frigorifero, aggiungete la rucola, le scaglie di grana e servite portando in tavola anche l'olio, il pepe e il sale, in modo che i commensali possano aggiungere ancora del condimento a piacere.

Consiglio

Volendo potete aggiungere alla salsa citronette anche 1 cucchiaio di senape o di maionese.

Curiosita'

Giuseppe Cipriani, ideatore del carpaccio, creò una salsa specifica per nappare le sottili fette di carne di manzo che nell’uso comune viene chiamata “salsa carpaccio”.
Potete preparare questa salsa carpaccio amalgamando circa 200 ml di maionese (meglio se fatta in casa), 1- 2 cucchiaini di salsa Worcestershire, 1 cucchiaino di succo di limone fresco, 3 cucchiai di latte, sale e pepe bianco macinato fresco.

Altre ricette

I commenti (7)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Elisa ha scritto: sabato 25 gennaio 2014

    Posso cuocere la carne dato che ho il mio bimbo non ama la carne cruda? Se si, come? Grazieeee!!!!! ????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 07 ottobre 2013

    @marianna: prova con il songino.

  • marianna ha scritto: domenica 06 ottobre 2013

    Si puo usare qualcos altro al posto della rucola?

  • Giorgio ha scritto: sabato 07 settembre 2013

    Se non si ha un'affettatrice si puo' congelare la carne per un'ora e farla diventare duretta ma non congelata. Una variante con fette meno sottili, se affettata manualmente, e quella di lasciare la carne marinare 3/4 ore (ancora piu' buona il giorno dopo). Con questa variante si puo' aggiungere un po' di Timo alla citronette. Poi servire con rucola, parmigiano (solo Reggiano) e funchi porcini freschi tagliati finemente. Altre opzioni sono con sedano tritato finemente o con fagioli baccelli.

  • Lucia ha scritto: lunedì 12 agosto 2013

    Preparato stasera per cena, molto buono, grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 03 agosto 2011

    @Vassia: per il carpaccio è meglio non utilizzare carne surgelata!

  • Vassia ha scritto: martedì 02 agosto 2011

    Se la carne è stata congelata posso comunque fare questo piatto o meglio cuocerla?

7 di 7 commenti visualizzati

Lascia un Commento