Casarecce con pesto alla siciliana

Primi piatti
Giallozafferano - Barilla La qualità degli ingredienti fa la differenza in ogni ricetta
Casarecce con pesto alla siciliana
84 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Casarecce con pesto alla siciliana

Le casarecce con pesto alla siciliana sono un ottimo primo piatto che ricorda i profumi della Sicilia, con le sue note di ricotta e pomodoro che si sposano a questo formato di pasta anch'esso di origine siciliana. Le casarecce sono l'abbinamento ideale per questo semplice e genuino, profumato e colorato pesto.

Le casarecce con pesto alla siciliana qui presentate sono un ottimo primo piatto estivo, sia per la freschezza degli ingredienti sia perché il condimento viene preparato a crudo, e quindi ben si presta alla preparazione di una pasta fredda.

Il pesto alla siciliana qui usato come condimento di queste originali  casarecce è un condimento di cui, come per tutte le ricette regionali, esistono varie versioni che prevedono l’utilizzo di diversi ingredienti.

Ingredienti
Casarecce 400 g
Pomodori ramati maturi e sodi 500 g
Basilico 1 mazzetto grande
Sale q.b.
Pepe macinato q.b.
Parmigiano reggiano grattugiato 100 g
Aglio (circa uno spicchio) 2 g
Olio di oliva extravergine di oliva 150 g
Pinoli 50 g
Ricotta di mucca 150 g
Vai alle ricette con Casarecce

Casarecce

Un formato stuzzicante, che già nel nome evoca l'antica origine casereccia.
Con la loro superficie liscia e delicatamente porosa, le Casarecce Barilla permettono di raccogliere ogni tuo condimento fino all'ultima goccia, esaltandone il sapore al palato.

Scopri tutte le ricette

Preparazione

Casarecce con pesto alla siciliana

Per preparare le casarecce con pesto alla siciliana per prima cosa preparare il pesto alla siciliana. Iniziate lavando con cura i pomodori e dividendoli a metà. Una volta divisi, eliminate la parte interna e spremeteli per eliminare i semini e il succo in eccesso (1). Dopodichè lavate le foglie di basilico sotto acqua corrente (2) e, dopo averle scolate, asciugatele con un panno (3).

Casarecce con pesto alla siciliana

A questo punto versate i pomodori in un mixer (4), aggiungete le foglie di basilico lavate ed asciugate (5) e i pinoli (6).

Casarecce con pesto alla siciliana

Sbucciate uno spicchio di aglio, dividetelo a metà e unitelo al composto (7) assieme al parmigiano grattugiato (8) e alla ricotta (9). Salate e pepate a piacere.

Casarecce con pesto alla siciliana

Dopo aver aggiunto tutti gli ingredienti, versate l’olio (10) e azionate il mixer a bassa velocità per controllare il grado di cremosità desiderata. Potete, infatti, decidere se ottenere un composto più o meno cremoso. Quando il pesto avrà raggiunto la giusta consistenza (11), verificate se necessità ancora di sale e pepe. Ora prendete un tegame e riempitelo di acqua che porterete a bollore. Quando l'acqua bolle, salate e versate le caserecce (12).

Casarecce con pesto alla siciliana

Quando la pasta sarà cotta, scolatela e versatela in una ciotola (13). Aggiungete il pesto alla siciliana che avete preparato (14) e condite le vostre caserecce. Ora sono le vostre caserecce al pesto alla siciliana sono pronte da impiattare e servire in tavola (15)!

Conservazione

Potete conservare le caserecce con pesto alla siciliana chiuse in un contenitore ermetico e poste in frigorifero, per due giorni al massimo.

Si sconsiglia la surgelazione.

Consiglio

Se preferite, potete sostituire i pinoli con le mandorle pelate, che potete ridurre a filetti o tritare prima di aggiungerle nel sugo.

Pasta Corta Barilla Pasta Corta Barilla Scopri tutte le ricette

I commenti (84)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Federico ha scritto: martedì 05 aprile 2016

    Ciao Sonia, è possibile, a tuo avviso, far saltare il tutto in padella a fuoco dolce?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 06 aprile 2016

    @Federico: Ciao Federico, questo pesto va aggiunto a crudo e per questo è perfetto per i piatti estivi! Non ti consigliamo di farlo saltare in padella perché non otterresti un risultato altrettanto cremoso smiley

  • Riccardo ha scritto: mercoledì 30 marzo 2016

    Questo blog è la mia bibbia in cucina, quindi esito perfino a chiedere, ma... Non sono troppi 150g d'olio? Sono 1350 calorie. Anche a vedere altri ingredienti... A me sembra salsa sufficiente per 8-12 persone. So che nessun altro nei commenti l'ha messo in dubbio, ma vorrei comunque chiedere: non c'è un errore nelle dosi o nel numero di porzioni?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 31 marzo 2016

    @Riccardo:Ciao Ricacrdo, noi non abbiamo riscontrato problemi con questa dose ma se preferisci puoi usarne di meno ed eventualmente aggiungerlo alla fine se il pesto dovesse risultare troppo asciutto, puoi regolarti così smiley

  • marco ha scritto: venerdì 11 marzo 2016

    questa ricetta è buonissima.....infatti la voglio rifare......ma ho bisogno di un consiglio per le dosi.........faccio una cena per 40 persone come devo fare? mi basta moltiplicare le dosi che si fanno per 4 persone?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 15 marzo 2016

    @marco: Ciao, si dovresti moltiplicare le dosi di tutti gli ingredienti. Per una migliore lavorazione, a meno che tu non disponga di strumenti dalle grandi capacità, potresti realizzare il pesto in più volte! smiley

  • Camilla Zeta ha scritto: sabato 26 dicembre 2015

    @rosalba: veramente la ricotta è prevista, è citata nei libri di storia...

  • Camilla Zeta ha scritto: sabato 26 dicembre 2015

    @Rita: certo.

  • Rita ha scritto: lunedì 16 novembre 2015

    Ciao Sonia, volevo chiederti:"è possibile congelare il pesto?" perché ho dei dubbi sulla ricotta. Sei bravissima e grazie sin da ora.

  • Daniela ha scritto: martedì 10 novembre 2015

    Complimenti. Buonissima

  • Luciano ha scritto: mercoledì 30 settembre 2015

    Ricetta squisita. Il mio cavallo di battaglia! smiley

  • Irene ha scritto: venerdì 25 settembre 2015

    Quale vino mi consigli di abbinare a questo primo?

  • Rossana ha scritto: mercoledì 23 settembre 2015

    Ho fatto il tutto con le noci al posto dei pinoli. Da leccarsi i baffi!

10 di 84 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento