Casatiello napoletano

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    50 min
  • Preparazione:
    60 min
  • Costo:
    Medio
  • Nota Aggiuntiva: + 3 ore e mezza di lievitazione

Pastiera napoletana

Casatiello napoletano

Il casatiello è una saporitissima torta salata tipica della Campania e in particolare della zona di Napoli, che viene preparata nel periodo pasquale.

Il casatiello napoletano con il suo abbondante ripieno di formaggio, salame e pancetta  si presenta come un piatto sostanzioso ottimo sia caldo che freddo e ideale da servire durante le  scampagnate pasquali o in occasione della classica tavolata con amici e parenti.

 La ricetta del casatiello napoletano, come ogni ricetta tipica, varia di famiglia in famiglia, e per questo motivo esistono molteplici varianti e ricette.

Per l'impasto
Lievito di birra disidratato 1 bustina o un cubetto se fresco
Sale 10 gr
Pepe macinato in abbondanza
Acqua tiepida 350-400 ml
Strutto 120 gr più quello per ungere (q.b.)
Zucchero 2 cucchiaini
Farina 600 gr più quella per la spianatoia (q.b.)
..per il ripieno
Salame tipo Napoli 100 gr
Pancetta a cubetti 100 gr
Scamorza (provola) provolone 100 gr
Pecorino grattugiato 40 gr
Grana padano grattugiato 40 gr
..per spennellare
Uova 1 piccolo
..per decorare
Uova 5

Preparazione

Casatiello napoletano
Per preparare il casatiello napoletano setacciate in una ciotola capiente la farina e aggiungete il lievito di birra (1), il pepe e lo strutto (2). Sciogliete il sale nell’acqua tiepida e aggiungetelo nella ciotola, impastando il tutto fino ad amalgamare gli ingredienti. Trasferitevi ad impastare su di un piano di lavoro così da ottenere un composto liscio ed omogeneo che adagerete in una ciotola unta di strutto (3), coprirete con della pellicola e lascerete lievitare a circa 30° per 2 ore e mezza, o fino a che il volume dell’impasto per il casatiello non sarà raddoppiato.
Casatiello napoletano
Trascorso il tempo indicato, spolverizzate di farina il piano di lavoro, prendete l’impasto, lavora telo qualche secondo e poi stendetelo in un rettangolo piuttosto lungo (circa 40 x 65 cm); dal lato più stretto, tagliate via una striscia di 5 cm (4) che vi servirà in seguito per fermare le uova sopra il casatiello (copritela con della pellicola per non farla seccare). Cospargete la sfoglia ottenuta con i formaggi grattugiati (5) la pancetta (6),
Casatiello napoletano
 il provolone (7) (che avrete precedentemente tagliato a cubetti) e il salame (8), avendo cura di lasciare un bordo tutto intorno non cosparso di ingredienti e quindi utile per sigillare il casatiello. Arrotolate la sfoglia (9) sul lato più lungo e formate un grosso rotolo.
Casatiello napoletano
Ungete uno stampo a ciambella con la chiusura verso il basso (10) con dello strutto  e subito dopo metteteci dentro il rotolo (11); sovrapponete leggermente le due estremità del casatiello napoletano e poi fate lievitare il tutto per almeno un’ora o fino a che il casatiello non abbia raggiunto il margine superiore dello stampo. Quando il casatiello avrà raggiunto il margine, prendete le uova (ben lavate ed asciugate) e premetele delicatamente sulla superficie dell’impasto (12), posizionandole a uguale distanza una dall’altra.
Casatiello napoletano
Stendete poi la pasta avanzata e ritagliate delle piccole strisce (13) dello spessore di ½ cm che andrete a posizionare a croce su ogni uovo (14). Spennellate delicatamente con un uovo sbattuto la superficie del casatiello (15) e infornate poi  il casatiello a 200° per circa 45-50 minuti. Buona Pasquetta!

Consigli per gli acquisti

Casatiello napoletanoCappa filtrante light soft 3 velocità, acciaio Inox+compostito verniciato, 1 motore.

Prodotto scelto per te da ePRICE. Vedi dettagli

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 173 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


173
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 17 Luglio 2014  |  Rispondi »
@elisabetta: puoi congelarlo prima dell'ultima lievitazione e poi lo fai rinvenire e lievitare prima di cuocerlo.
172
elisabetta ha scritto: Giovedì 17 Luglio 2014  |  Rispondi »
ciaooo...se voglio congelarlo da crudo meglio dopo aver fatto la ciambella e npn fatta rilievitare? grazie sonia
171
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 08 Maggio 2014  |  Rispondi »
@Manuela: usa il forno statico.
170
Sonia-Gz ha scritto: Martedì 06 Maggio 2014  |  Rispondi »
@Stefania : Ti consiglierei di cuocerne uno alla volta!
169
Stefania ha scritto: Martedì 06 Maggio 2014  |  Rispondi »
Ciao Sonia lo rifatto e devo dire ke e venuto meglio delle altre due... Volendo prepararne due i tempi di cottura cambiano? Ho sempre paura ke non si cuociano bene o ke magari vengano crudi sopra... Grazie ciao
168
Manuela ha scritto: Venerdì 25 Aprile 2014  |  Rispondi »
ciao ,Sonia, domani provo a farlo.Vorrei capire se il forno devo metterlo statico o ventilato.Grazie
167
daniela ha scritto: Venerdì 25 Aprile 2014  |  Rispondi »
Dato che nn son riuscita a trovare lo strutto....un mio amico napoletano mi diceva che potevo sostituirlo con margarina.....e'giust???eppoi mi indicava 8 ore x la lirvitazione...grazie Sonia
166
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 24 Aprile 2014  |  Rispondi »
@Laura: Ciao, va sciolto in poca acqua tiepida!
165
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 24 Aprile 2014  |  Rispondi »
@Monica: Ciao non ti consiglierei di variare i tempi di lievitazione!
164
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 24 Aprile 2014  |  Rispondi »
@claudia: puoi conservarlo crudo in frigorifero coperto con della pellicola. Prima di infornarlo, lascialo per un'ora a temperatura ambiente in modo da farlo rinvenire!smiley
10 di 173 commenti visualizzati

Lascia un Commento