Cassata siciliana

Dolci e Desserts
Cassata siciliana

La cassata siciliana è un famosissimo dolce formato da pan di spagna ripieno di ricotta con cioccolato, coperto di glassa e frutta candita. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • roberta ha scritto: mercoledì 12 novembre 2014

    La glassa con zucchero a velo e acqua non è venuta bene. Ho seguito tutte le istruzioni ma 350 g di zucchero a velo nel mio caso sono risultati rroppo pochi! smiley

  • Salvo ha scritto: domenica 09 novembre 2014

    Per tutti coloro che desiderano acquistare il famoso stampo per cassata (introvabile in giro) rivolgetevi a Nuccio Industria dolciaria - Palermo, spedisce in tutta Italia.

  • Giovanna ha scritto: sabato 18 ottobre 2014

    Ciao Sonia, volevo sapere se faccio da me la pasta di mandorle, secondo le tue indicazioni, quanto tempo la posso conservare in frigo prima di utilizzarla? Vorrei preparare in anticipo gli ingredienti, x non dover fare tutto insieme. Grazie

  • *lillif** ha scritto: venerdì 22 agosto 2014

    Proveró a farla domani speriamo bene

  • Carmen ha scritto: giovedì 03 luglio 2014

    @Sonia-Gz: Ok!! Grazie mille!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 02 luglio 2014

    @Carmen: lo trovi nei negozi che vendono prodotti per pasticceri, anche sui siti di e-commerce.

  • Carmen ha scritto: mercoledì 02 luglio 2014

    @Carmen: È reperibile in un supermercato?

  • Carmen ha scritto: lunedì 30 giugno 2014

    Ciao Sonia! Dove posso trovare i pistacchi in pasta? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 aprile 2014

    @Tea: cambia solo il gusto, a te la scelta!

  • Tea ha scritto: venerdì 18 aprile 2014

    Ciao Sonia, una ragazza mi ha detto che è meglio la ricotta di capra. Cambia molto da quella di pecora? Spero di no. Grazie in anticipo!!!!!!!

  • Laura ha scritto: domenica 13 aprile 2014

    @Mary: anch'io la glassa la faccio come te. Quella cotta si cristallizza e non mi piace.

  • Raffaele ha scritto: mercoledì 12 febbraio 2014

    Ciao a tutti... Se avete problemi con la glassa di zucchero, provate a ricoprire la cassata con la crema alla ricotta, senza gocce di cioccolato ovviamente... Sarà più semplice stenderla e il sapore sarà meno stucchevole... Consiglio di Palermitano smiley

  • mary ha scritto: lunedì 20 gennaio 2014

    Ciao sonia ma la ricotta si puo' frullare anziche' setacciarla?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 gennaio 2014

    @Flora: Ciao, puoi provare questo pan di spagna vegano di una nostra blogger: pan di spagna vegano!

  • Flora ha scritto: venerdì 03 gennaio 2014

    Troppe uova per il pan di spagna, sono un po' intollerante -_-...si possono ridurre? ed eventualmente con cosa si possono sostituire...?

  • Mary ha scritto: mercoledì 25 dicembre 2013

    ho fatto questa cassata è venuta benissimo solo che la glassa nn l'ho cotta ho semplicemente mescolatoun po d'acqua bollente allo zucchero a velo ed era ottima nn ho avuto problemi a stenderla e nn è diventTa troppo dura

  • caterina ha scritto: giovedì 19 dicembre 2013

    @Antonella: buonissimo

  • Antonella ha scritto: lunedì 18 novembre 2013

    Ciao! ho fatto questa cassata è stata un vero successone ottima... solo la glassa con lo zucchero a velo è venuta molto dura si è tipo cristallizzata in frigo! cosa ho sbagliato?? forse la quantità di acqua?? ne ho usato poco più di mezza tazzina....

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 22 ottobre 2013

    @sara: Ciao, lo zucchero così trattato non diventa esattamente zucchero a velo! Ma se vuoi puoi provare!

  • sara ha scritto: martedì 22 ottobre 2013

    Volevo sapere se nella preparazione puó essere sostituito lo zucchero a velo con quello di canna polverizzato,grazie

  • Giulia ha scritto: lunedì 21 ottobre 2013

    ragazzi ne ho fatte due più piccole...un successone!! bellissime e davvero ottime

  • elvira ha scritto: martedì 24 settembre 2013

    CIAO SONIA GRAZIE MILLE PER LA RICETTA HO FATTO LA CASSATA COME HAI DETTO TU ED E VENUTA BENE.SOLO CHE LA GHIACCIA REALE MI E VENUTA GRIGIA E UN PO' LIQUIDA FORSE HO MESSO TROPPO ACQUA.GRAZIE ANCORA

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 26 agosto 2013

    @Elena: sì ti confermo che il mio pan di spagna non prevede il lievito, per garantire il volume è importante montare a neve ferma i bianchi.

  • Elena ha scritto: lunedì 26 agosto 2013

    Ciao Sonia, il Pan di Spagna lo prepari senza lievito? Il segreto del volume è montare bene i bianchi con lo zucchero? Grazie, Elena.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 maggio 2013

    @Rori: sì, avanzerà eventualmente poco pan di spagna e poca crema. Eventualmente con la pasta in eccesso puoi preparare delle mini cassate smiley

  • Rori ha scritto: venerdì 03 maggio 2013

    Con una tortiera di 28 cm lascio invariate le dosi?

  • Mariateresa ha scritto: martedì 12 marzo 2013

    ciao sarebbe possibile avere la tua ricetta? grazie anticipatamente

  • Luisa ha scritto: domenica 10 febbraio 2013

    Bisogna far scolare la ricotta? Io l'ho fatta ricoperta di pasta di mandorle, ottima, ma un po' troppo umida

  • giusi ha scritto: sabato 22 dicembre 2012

    ho fatto la cassata ed è buonissima ,grazie Sonia,penso che quest anno non la comprerò in pasticceria visto ke il risultatao è ottimo

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 21 dicembre 2012

    @domenica: potrebbe dipendere dal tipo di frutta candita utilizzata! smiley

  • domenica ha scritto: domenica 18 novembre 2012

    ho appena finito di realizzare la cassata ... tutto ok ...haimè la decorazione col petalo nn è venuta i petali si spezzavano e la decorazione sulla frutta un disastro ... l'ho decorata molto semplice con ciliegie e delle foglioline ... nn è la stessa visione . ma mi accontento sarà x la prossima volta .. con un po di più esperienza... la tua spiegazione è eccellente .... mi spieghi l'enigma dei petali che nn si piegano , ma si spezzano?.... GRAZIE !

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 07 novembre 2012

    @giuseppe: le due procedure sono indifferenti, l'importante è montare molto bene le uova con lo zucchero in entrambi i casi. In quella della cassata abbiamo usato solo farina per rendere il pan di spagna più corposo, vista tutta la roba che ci mettevamo sopra!

  • giuseppe ha scritto: mercoledì 31 ottobre 2012

    cara sonia seguo attentamente la procedura delle tue ricette ma a volte trovo delle "incongruenze". Nella procedura della cassata siciliana per la preparazione del pan di spagna dividi i tuorli dai bianchi mentre nella procedura del pan di spagna cliccando sul link "cliccando qui" metti le uova intere nella planetaria e utilizzi metà farina e meta fecola di patate quindi, diversamente da come procedi per la ricetta della cassata. Sono indifferenti le due procedure? perchè nell'una utilizzi solo farina e nell'altra anche la fecola di patate? grazie giuseppe

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 ottobre 2012

    @marrita45: puoi trovarla nei negozi più forniti di pasticceria!

  • marrita45 ha scritto: lunedì 29 ottobre 2012

    favolosa!!!desidero provarla...ma dove posso trovare la zucca candita per i petali?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 ottobre 2012

    @Valeria: sì, ce la farai! smiley

  • Valeria ha scritto: venerdì 19 ottobre 2012

    Ciao Sonia. Nelle pasticcerie della mia città, Napoli, la cassata si trova molto più facilmente monoporzione. Avevo quindi pensato di seguire la ricetta delle delizie al limone per le cupole di pan di spagna e di farcirle con la crema di ricotta. L'unico dubbio che mi sorge è per la copertura. Tu pensi che quando farò la glassa di zucchero avrò il tempo necessario per ricoprire tutte le cupole o si indurisce? Grazie mille. Valeria

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 17 ottobre 2012

    @Domenica : puoi trovarla nei negozi di pasticceria più forniti!

  • Domenica ha scritto: martedì 16 ottobre 2012

    dove trovo la frutta candita intera? è davvero difficile trovarla... aspetto una risposta e grazie anticipatamente !

  • Milena ha scritto: mercoledì 10 ottobre 2012

    La prossima volta che preparo la cassata provo ad usare un sottile strato di ghiaccia reale per ricoprirla e poi ti scrivo se è stata una buona idea. Grazie mille. Ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 09 ottobre 2012

    @Milena: puoi provare, sì...magari riesci!

  • Milena ha scritto: martedì 09 ottobre 2012

    Io preparerei una ghiaccia reale bianca e proverei a stenderne un velo sulla torta. Forse se è poca i colori si vedono. Tu cosa mi consigli? Grazie mille. Ciao

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    @Milena: la ghiaccia reale è bianca o colorata, non penso riusciresti a vedere i colori della torta!

  • Milena ha scritto: domenica 07 ottobre 2012

    La torta è buonissima, però ho avuto problemi con la glassa. Indurisce immediatamente e non non è possibile stenderla uniformemente sulla torta. La prossima volta vorrei provare a ricoprire tutta la torta con un sottile strato di ghiaccia reale invece che di glassa. Il mio dubbio è: si vedranno ugualmente i colori della torta? Grazie

  • Anna Paola ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    Sonia io non ho quella tortiera, avevo pensato di usare quella per la pastiera che però ha una superficie piana... pensi che potrei avere qualche problema per girarla?occorre che mi adoperi per trovare questa?grazie mille un bacione ciao ^_^

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 03 settembre 2012

    @Anna Paola: sarebbe meglio usare una teglia di questo genere!

  • MICHELA ha scritto: giovedì 23 agosto 2012

    Mi è venuta molto bene

  • maria ha scritto: giovedì 31 maggio 2012

    @chiara: chiara ci vuole 250 cc di acqua x 1 kg di farina di mandorle

  • maria ha scritto: giovedì 31 maggio 2012

    @Ally: ally era gia acida ti hanno imbrogliato . cmq va lo zucchero semolato . . io e' da una vita che la faccio

  • maria ha scritto: giovedì 31 maggio 2012

    la cassata la mia specialita.smileysmiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 20 maggio 2012

    @domenica: ciao Domenica! Purtroppo anche io l'ho cercato invano a Milano e alla fine una gentilissima utente di Giallozafferano me l'ha mandata direttamente dalla Sicilia!

  • domenica ha scritto: domenica 20 maggio 2012

    Ciao Sonia sei bravissima , dimmi dove posso trovare lo stampo x la cassata? L'ho cercato anche nei negozi più forniti senza risultato. Possibile che lo vendono solo in sicilia? IO abito a torino: Spero in una risposta e grazie.

  • rocco ha scritto: lunedì 23 aprile 2012

    molto buona

  • Tigrotta9 ha scritto: venerdì 20 aprile 2012

    Io l'ho fatta e mi e' venuta molto bene!! Ed era anche buona !! Mi hanno fatto tutti i complimenti!! :p

  • Ally ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    David grazie mille del suggerimento!!!! terro' l'appunto per la prossima volta. Al momento pero' devo farmi passare i bollenti spiriti per la delusione che ho avuto.....ma non è detto che non provi a rifarla ..... Ciao Ally

  • David ha scritto: venerdì 13 aprile 2012

    @Ally: Ciao. Per preparare la crema di ricotta non va lo zucchero a velo ma lo zucchero normale. Vedrai che se lo conservi tiene quel sapore dolce e buono.

  • Ally ha scritto: mercoledì 11 aprile 2012

    Grazie Sonia. Così mi sapro' regolare per le prossime volte. Devo anche dire che nella zona dove abito tanti prodotti sono di difficile reperibilità e una di queste cose è proprio la ricotta di pecora per non parlare di certe verdure.Questo non toglie che il negoziante sapendo che facevo la cassata è stato disonesto a vendermela per fresca.......

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 aprile 2012

    @Ally: solitamente la ricotta è amara quando non è tanto fresca!

  • Ally ha scritto: martedì 10 aprile 2012

    l'ho preparata per il giorno di Pasqua, ho cominciato la preparazione venerdi' sera unendo la ricotta e lo zucchero a velo e mettendolo in frigorifero per una notte intera coprendo il tutto con l'alluminio, il giorno dopo ho passato al setaccio per due volte la ricotta l'ho assaggiata ed era un pochino amara, ho sbagliato coprendo la ciotola con l'alluminio oppure mi ha imbrogliato il negoziante e mi ha venduto la ricotta gia' vecchia di qualche giorno? Premetto che prima di unirvi lo zucchero a velo, l'ho assaggiata ed era buona e normalissima. Sonia dove ho sbagliato? Perche' alla fine il giorno di Pasqua l'abbiamo assaggiata un po' tutti a pranzo ma aveva un retrogusto di amarognolo e alla fine ieri l'ho buttata. Spreco di tempo e denaro. Penso che non la rifaro' più e se mi capitera' la mangero' gia' pronta da qualche buon pasticcere.....

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 10 aprile 2012

    @lulù: il marzapane lo trovi anche nei supermercati, per quanto riguarda la crema al pistacchio puoi sostituirla con alcune gocce di colorante verde nel marzapane!

  • Carmen D'Anna ha scritto: lunedì 09 aprile 2012

    Esattamente come la faccio io, palermitana doc

  • lulù ha scritto: sabato 07 aprile 2012

    @Sonia-Gz: non riesco a trovare il marzapane e nemmeno la glassa al pistacchio dove posso rivolgermi??? Grazie è il dolce preferito del mio ragazzo vorrei prepararlo x il nostro anniversario spero in una risposta

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 06 aprile 2012

    @robyberta: la trovi nei supermercati più forniti.

  • robyberta ha scritto: giovedì 05 aprile 2012

    Ma dove la trovo la zucca candita?

  • enza ha scritto: domenica 01 aprile 2012

    grazie sonia! ho preparato questa meraviglia ed è stato un vero successo. Purtroppo le decorazioni non sono state belle come le tue perché non ho trovato la zuccata ma, tutto sommato, è venuta bella (oltre che buona). A differenza delle altre cassate, la tua ricetta non è eccessivamente dolce, è molto piacevole. grazie ancora.... continua così...

  • Chiara ha scritto: sabato 31 marzo 2012

    Scusa sonia ma la ricetta del pan di spagna di questo sito è differente da quella di cui parli tu nella ricetta della cassata, li diceva di montare gli albumi a neve ben ferma qui invece tu dici di lasciarli più 'morbidi'...quale devo seguire?

  • lorenzo ha scritto: sabato 31 marzo 2012

    Buonissima (:

  • Barbara ha scritto: venerdì 30 marzo 2012

    Qualcuno conosce la ricetta cassata siciliana variante al cioccolato?

  • Ali ha scritto: mercoledì 28 marzo 2012

    Ciao Sonia, la cassata deve essere buonissima, ma io preferisco la versione senza la glassa sopra che la rende troppo dolce per i miei gusti. Dalle mie parti la chiamano "cassata infornata". Mi piacerebbe che proponessi anche questa versione. Comunque sempre complimenti.

  • chiara ha scritto: mercoledì 28 marzo 2012

    Si io l'ho fatta così 2 mesi fa piu o meno ed è venuta perfetta. La pasta di mandorle l ho comprata perché seguendo questa ricetta è venuto un pasticcio. Ma perché la glassa mi è venuta dura e croccante e spessa?? Non dovrebbe risultare così.

  • Lucy93 ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    mettete anke la ricetta della cassata al forno!!! io la preferisco,se vuoi posso darti direttamente io la ricetta

  • marmotta ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    non direi propio...Le radici della cassata risalgono alla dominazione araba in Sicilia (IX-XI secolo). Gli arabi avevano introdotto a Palermo la canna da zucchero, il limone, il cedro, l'arancia amara, il mandarino, la mandorla. Insieme alla ricotta, che si produceva in Sicilia da tempi preistorici, erano così riuniti tutti gli ingredienti base della cassata, che all'inizio non era che un involucro di pasta frolla farcito di ricotta zuccherata e poi infornato. Nel periodo normanno, a Palermo presso il convento della Martorana, fu creata la pasta reale o Martorana, un impasto di farina di mandorle e zucchero, che, colorato di verde con estratti di erbe, sostituì la pasta frolla come involucro. Si passò così dalla cassata al forno a quella composta a freddo. Gli spagnoli introdussero in Sicilia il cioccolato e il pan di Spagna. Durante il barocco si aggiungono infine i canditi. Inizialmente la cassata era un prodotto della grande tradizione dolciaria delle monache siciliane ed era riservata al periodo pasquale. Un documento ufficiale[senza fonte][1] del primo sinodo[2] dei vescovi siciliani a Mazara del Vallo nel 1575 afferma che la cassata è "irrinunciabile durante le festività". Un proverbio siciliano recita "Tintu è cu nun mancia a cassata a matina ri Pasqua" ("Meschino chi non mangia cassata la mattina di Pasqua"). La decorazione caratteristica della cassata siciliana con la zuccata fu introdotta nel 1873 (in occasione di una manifestazione che si tenne a Vienna) dal pasticcere palermitano cav. Salvatore Gulì, il quale aveva un laboratorio nel centralissimo corso Vittorio Emanuele a Palermo.[senza fonte]

  • annagallina ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Questa si che mi piacerebbe assaggiarla! Provare a farla? Mmm... Però mi sono incantata e ho guardato più volte il video con ammirazione per Sonia e per tutte coloro che riusciranno a farla! Annagallina

  • donatella ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    complimenti sonia, splendida ricetta anche nella realizzazione estetica! l'ho appena letta (e anche salvata) con la voglia di eseguirla prima possibile. la cucina è un'arte e tu la interpreti magnificamente.

  • bruna ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    cara Sonia perchè il video ricetta si ferma a metà e così non posso vedere il procedime nto?

  • Salvo ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Ciao Sonia complimentoni per la Cassata, ma mi piacerebbe che tu proponessi anche la versione mini ovvero le CASSATINE SICILIANE... Una vera bontà! A quando?!?

  • Caterina ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Non e' solo bella da vedere ma e' squisita da mangiare

  • Simona ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Credo di essere l'unica siciliana a cui non piace la cassata!! Sonia è stupenda! Complimenti davvero! =) =)

  • melissa ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    mamma mia che bella.... non avro' mai tempo per realizzarla.

  • Tesa ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    wow sonia!! è perfetta!!! è uguale a quella che vendono a palermo!! sei bravissima sonia! io non penso che la farò mai la cassata xk non ho voglia di perdere così tanto tempo dietro a un dolce! preferisco comprarla dato che so dove la fanno buona smiley cmq sei davvero bravissima!! complimentoni!!

  • iris84 ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    ciao sonia essendo palermitana a giorni preparero' la cassata cm è d consueto a casa mia ...smiley!!!!m è piaciuta la decoraz.ke hai fatto cn la ghiaccia reale...mi sà ke quest'anno la mia cassata sarà + bella da vedere grazie a te!!ciaoo sn sempre + contenta d essermi iscritta

  • Dalila ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Bella! Ma un po' troppo dolce per i gusti di casa mia, infatti l'ho mangiata solo una volta in Sicilia (la famiglia di mio padre è siciliana), buona ma è iinutile che la faccia se non pice a nessuno smiley (neanche alla parte siciliana della famiglia XD)

  • Roberto ha scritto: martedì 27 marzo 2012

    Dolce non specificatamente Palermitano ma anche Catanese!!!!

  • Glogli ha scritto: venerdì 16 marzo 2012

    Grazie per la risposta, l ho fatta venerdi scorso "arrangiandomi" un pochino e usano la "fantasia" come prima volta ho avuto un risultato fantastico (l unica pecca è stata che non sono stata veloce a stendere bene la glassa di zucchero e non e venuta tutta allo stesso livello , buona lo stesso smiley ) l ho fatta per una persona che va adora questo dolce e ne è rimasta contenta! Amo questo sito

  • daniele mirabile ha scritto: venerdì 16 marzo 2012

    non ce niente da commentare ..sono tutte ricette impeccabili,basta solo un po di cura nelle preparazioni. saluti, Daniele il pasticcere

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 marzo 2012

    @Glogli: abbiamo modificato la ricetta per renderla fedelissima alla versione originale e ancora più buona! Ti consiglio di seguire questa nuova versione. Se hai una tortiera più piccola rispetto alla nostra andranno bene anche 800 gr di ricotta!

  • Glogli ha scritto: giovedì 08 marzo 2012

    Ciao, ieri ho preso gli ingredienti dal sito giallo zafferano per la realizzazione della pastiera, c era scritto di prendere 800gr di ricotta, gli ingredienti per la pasta di mandorle e alcune cose differenti dalla ricetta attuale! È stato modificato qualcosa a distanza di 24 ore!? Come faccio ora!? Ho gia preso tutto l occorrente!

  • chiara ha scritto: martedì 14 febbraio 2012

    ma..la ricetta della pasta reale di mandorle ve la siete inventata??? assolutamente non vanno bene 200ml di acqua.. se volte posto le foto di quella schifezza che mi è uscita.. molle e impossibile da lavorare!! l'ho messa pure in freezer! mah. comunque i siciliani dicono che ci vuole metà della dose di acqua o anche meno! modificatela forse! ciao a tutti

  • rosangela ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    Scusa Simonetta ,le dosi che ho descritto per la ricetta della "pasta reale o martorana" palermitana ,sono per grandi quantità e dunque da dimezzare . Ho descritto quelle dosi perchè dalle mie parti usiamo la pasta reale per ricette diverse ,e comunque si conserva bene avvolta in pellicola in frigo .

  • rosangela ha scritto: lunedì 13 febbraio 2012

    Cara Simonetta io sono palermitana e per me fare la cassata è una tradizione ,non passa festa natalizia o pasquale che non la realizzi.Posso dirti come preaparo la reale o "martorana" :Farina di mandorle 1kg + zucchero a velo 800gr + 150g di acqua ---2 cucchiai di glucosio ---5 gocce di essenza di mandorla amara --- colorante vegetale verde :qualche granellino da mettere nell'acqua . In pratica mescolo farina e zucchero e essenza di mandorle --poi aggiungo cucchiaio per cucchiaio l'acqua ,e contestualmente impasto con le mani .In questo modo mi rendo conto della giusta consistenza ,perchè appunto l'impasto deve risultare quasi elastico . ps. rimedio :se è troppo morbida aggiungendo un pò di amido di grano . Ti saluto e spero di essere stata utile .

  • simonetta ha scritto: venerdì 10 febbraio 2012

    Penso che per la preparazione della pasta reale 200 ml di acqua siano troppi. a me è rimasta troppo liquida ed il filare dello zucchero non avveniva mai. per fortuna ne avevo comprata di già pronta. per il resto la ricetta è strepitosa.

  • chiara ha scritto: domenica 01 gennaio 2012

    ciao sonia, mi sono innamorata della cassata infornata, ma non trovo ricette convincenti. ci vorrebbe la tua di ricetta..

  • Ilaria ha scritto: martedì 20 dicembre 2011

    Ciao Sonia, ho appena provato a fare la pasta reale (marzapane) ma è venuta tutta liquida e quindi non si riesce a lavorare. Come posso fare?

  • martina ha scritto: lunedì 05 dicembre 2011

    o provato a fare la cassata siciliana ed e buonissima la torta

  • maripolina ha scritto: venerdì 21 ottobre 2011

    mi piacr tanto

  • enza lisa ha scritto: martedì 20 settembre 2011

    la ricetta è eccellente a dir poco,il risultato,strepitoso!

  • rosaria ha scritto: martedì 09 agosto 2011

    strepitosa ricetta della cassata siciliana che amo più di ogni dolce possibile...

  • althea78 ha scritto: mercoledì 25 maggio 2011

    Ciao Ragazze stasera ho appena fatto la cassata con questa ricetta ed è venuta bellissima e buonissima! grazie a tutte del supporto che date e soprattutto a Sonia . Vi posterei la foto ma non so come si fa....

  • chiara ha scritto: giovedì 19 maggio 2011

    ciao sonia, sarebbe possibile avere la ricetta della cassata infornata? grazie mille, sei sempre così gentile. chiara

  • rosangela ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    Se la bottiglia è stata ben chiusa senza far evaporare il liquore ,puoi adoperararla ,altrimenti rischi di usare un prodotto senza il giusto grado di alcol . Ciao e facci sapere . Rosangela

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    @nunzia: credo di sì.

  • nunzia ha scritto: venerdì 18 marzo 2011

    la bottiglia di liquore che userò è aperta da due anni posso ancora utilizzarlo?

  • antonio ha scritto: mercoledì 09 marzo 2011

    domani la farò....speriamo bene,come mi piacerebbe che la cucina divenisse il mio lavoro!!!!!!!

  • Salvo ha scritto: martedì 04 gennaio 2011

    Concordo con quello che hanno già detto.. Nella vera cassata siciliana non ho mai visto frutta candita nel ripieno (Anche perchè a me in tal caso non sarebbe piaciuta xD).. Purtroppo è difficile trovare la ricetta originale.. Io proverò a farla in questi giorni, vi farò sapere smiley

  • enza ha scritto: mercoledì 15 dicembre 2010

    ciao sono enza da palermo ho eseguito questa ricetta ed il risultato è stato ottimo

  • Peppe85 ha scritto: venerdì 18 giugno 2010

    Ho eseguito questa ricetta incuriosito dagli ingredienti (...volevo vedere cosa ne veniva fuori...). Tutto sommmato il dolce è venuto gustoso, è stato gradito ma NON E'LA VERA CASSATA SICILIANA: cannella, rum...glassa preparata alla veloce veloce!! ma da dove li hanno presi questi ingredienti e procedimenti???!!! Per fare una cassata come deve essere ci vogliono due giorni "minimo"! La ricotta andrebbe preparata il giorno prima e trattata...(non è sufficiente solo girare il cucchiaio come fanno credere)...poi, la glassa fatta a crudo con acqua e zucchero...non convice proprio (consiglio il fondente a caldo!)

  • ZiaEli ha scritto: domenica 11 aprile 2010

    ma quanto zucchero a velo ci vuole per la glassa? E l'acqua deve essere tiepida? Grazie

  • cuorenemo ha scritto: sabato 26 dicembre 2009

    ma come posso fare per entrare nella community..c'e'qualcuno che sa'spiegarmelo?grazie e piacere francesca

  • Silvestro ha scritto: domenica 04 ottobre 2009

    ne ho mangiate di fatte in Sicilia, e ho provato a rifarle, ma il guaio è che è difficile trovare, da altre parti, della ricotta di pecora che sia veramante buona. penso che con la ricotta di bufala sarebbe spettacolare, ma quella è ancora più difficila da trovare lontano dal meridione.

  • pikkolina ha scritto: lunedì 31 agosto 2009

    nella cassata non ci sono strati intermedi di pan di spagna .Inoltre il marzapane ,mi sembra,debba avere il gusto di pistacchio...

  • delia ha scritto: giovedì 27 agosto 2009

    Nella crema di ricotta non vanno messi i pezzetti di frutta candita e non va messo nemmeno il disco di pan di spagna intermedio. Fidatevi di una palermitana!

  • Fulvia ha scritto: mercoledì 12 agosto 2009

    Ho mangiato la cassata a San Vito Lo Capo (e credo sia stato il dolce più buono che abbia mai assaggiato) e non c'erano canditi a pezzetti all'interno, ma soltanto frutta candita intera SOPRA la torta. Secondo me in questo modo si apprezza meglio la delicatezza e il gusto della cassata.

  • schatzy ha scritto: venerdì 24 luglio 2009

    Mi trovi pienamente d'accordo!saluti

  • rosangela ha scritto: lunedì 01 giugno 2009

    Grazie per la "vera ricetta della cassata palermitana" ,mi cimento anch'io in questa delizia ,ma finora non l'avevo trovata così ben dettagliata e soprattutto "originale" Sono sempre più felice di ricevere le vostre ricette e vi faccio i complimenti e i miei auguri più sinceri

  • susanna.f22 ha scritto: sabato 04 aprile 2009

    se posso permettermi.....intanto complimenti! le vostre ricette sono sempre molto precise e scrupolose, ma....vorrei consigliare "gli addetti al settore" di scrivere in neretto tutte le parti (vedi la lista ingredienti) perchè altrimenti quando si va a stampare non si riesce a vedere nitidamente! .... o forse è la mia stampante che ha dei problemi????

  • marj ha scritto: sabato 07 marzo 2009

    i dolci con la ricotta a me non piacciono molto ma questa l'adoro la faccio volentieri perchè piace anche ad Enzo che sarebbe il marito di mia figlia Morena. Buona un grazie a chi l'ha inventata!!!!!

  • marmic ha scritto: domenica 22 febbraio 2009

    l'acqua per la pasta di mandorle e troppa basta 50ml...... da buona palermitana lo consiglio per il resto quasi tutto ok

  • pina ha scritto: mercoledì 31 dicembre 2008

    Scusate vorrei sapere precisamente le dosi per la glassa grazie

  • ina ha scritto: venerdì 21 novembre 2008

    consiglio di non preparare l'impasto della pasta di mandorle con acqua, ma bensi con albume sbattuto a neve. Io l'ho sperimentato non rende per niente, la farina di mandorle non si amalgama bene. Con l'albume e OK, sperimentato a pieno con i biscotti di mandorla e con gli agnellini pasquali. saluti dalla Sicilia

  • anna ha scritto: giovedì 20 novembre 2008

    Grazie e mille. Proverò a contattarli.

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 19 novembre 2008

    Ciao Anna, in effetti non è molto facile trovare questi stampi nei negozi comuni, poichè sono articoli venduti in genere ai pasticceri. Personalmente l'ho acquistato a Milano in un negozio particolare che si chiama Cargo&HighTech.

  • anna ha scritto: mercoledì 19 novembre 2008

    scusate, ma dove posso comprare le tortiere svasate per fare le cassate?

Lascia un Commento