Cavatelli con bottarga e pomodorini

Primi piatti
Cavatelli con bottarga e pomodorini
26 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Cavatelli con bottarga e pomodorini

I cavatelli con bottarga e pomodorini sono un primo piatto semplice ma dal sapore deciso.

Il formato di pasta è capace di dare risalto ai sapori forti e di mantenere intatto il gusto e la consistenza della semola, che è ottima con il pomodoro, e ancor più arricchita da una splendida bottarga che rievoca tutto il sapore del mare.

Impossibile resistere ai cavatelli con bottarga e pomodorini!

Ingredienti
Cavatelli 400 g
Pomodori ciliegino 400 g
Bottarga di muggine in polvere 15 g
Aglio 2 spicchi
Cipolle cipollotto bianco fresco 1
Basilico 12 foglie
Pepe nero macinato a mulinello q.b.
Olio extravergine di oliva 4 cucchiai

Preparazione

Cavatelli con bottarga e pomodorini

Per preparare i cavatelli con bottarga e pomodorini, iniziate mettendo a lessare i cavatelli in abbondante acqua bollente salata. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti (1). Mondate e schiacciate due spicchi d’aglio, poi metteteli in una padella con l’olio e il cipollotto fresco tagliato a fettine sottili (2); fate appassire il tutto. Aggiungete poi nella padella i pomodorini (3) e fate cuocere a fiamma moderata fino a che il pomodoro si sia ammorbidito ma non spappolato (5 minuti dovrebbero essere sufficienti).

Cavatelli con bottarga e pomodorini

A questo punto aggiustate di sale e poi spegnete il fuoco (4).
Scolate i cavatelli e aggiungeteli al sughetto, facendoli saltare per qualche secondo, unite le foglie di basilico tagliate grossolanamente e pepate a piacere (5). Aggiungete quindi anche la bottarga e mescolatela con gli altri ingredienti (6).
Guarnite i cavatelli con bottarga e pomodorini con foglie di basilico fresco e servite immediatamente!

Consiglio

Se volete potete sostituire i cavatelli con dei malloreddus, tipico formato di pasta sarda, che a differenza dei primi, sono rigati e quindi posseggono una superficie più ruvida.

Curiosita'

I cavatelli sono un formato di pasta tradizionale della Puglia: hanno una tipica forma irregolare, ottenuta “trascinando e premendo” i pezzetti di pasta sulla spianatoia con la punta di due dita. Mentre si compie questo movimento, vengono arrotolati e poi riaperti, ed ecco ottenuti i “cavatelli”.
I cavatelli, si possono gustare anche con semplice sugo di pomodoro, con ricotta fresca o molluschi (ottime le cozze).

I commenti (26)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Francesco ha scritto: lunedì 23 maggio 2016

    Scusate ma dove posso comprare la bottarga in polvere?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 24 maggio 2016

    @Francesco:Ciao Francesco, puoi trovarla nei supermercati più forniti oppure chiedi in pescheria smiley

  • Misi86 ha scritto: domenica 20 marzo 2016

    Un piatto buonissimo, semplice e veloce.........al posto dei cavatelli ho utilizzato gli strangozzi freschi, ottimi!!!

  • Marco ha scritto: lunedì 07 marzo 2016

    Vivo in america ed un conoscente mi ha portato della bottarga sarda. Stasera ho cucinato questa ricetta usando dei gemelli Garofalo al posto dei cavatelli, per fortuna qui trovo dei buoni pomodorini. Io devo dire che m sono divertito, accoppiando il tutto cn un buon pinot grigio, adesso ho bisogno che qualquno mi porti dell'altra bottarga smiley

  • lisa ha scritto: giovedì 17 dicembre 2015

    ciao sono Lisa sono sicura che se ci mettessimo anche del pesto assieme alla bottarga e pomodorini non sarebbe male che ne dite'

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2015

    @lisa: Ciao Lisa, perché no? Se provi facci sapere! Un saluto!

  • graziella ha scritto: venerdì 28 agosto 2015

    Sono sarda d.o.c.la bottarga ha un gusto unico ,non si può sostituire .

  • ÈRINA ha scritto: martedì 25 agosto 2015

    Salve sono erina da Palermo nell acqua di cottura della pasta è meglio non aggiungere sale la bottarga è abbastanza salata.

  • Francesca ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    Ciao Sonia! Il vostro sito permette alle giovani donne come me, sempre indaffarate tra carriera e passioni, di poter dire la propria tra i fornelli. Ho seguito la tua ricetta e a tavola i miei commensali sono rimasti stupefatti! A presto, grazie ancora, Fra

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    @Francesca: Ciao Francesca! Sono veramente felice per te smiley

  • da1234 ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    Scusate mi spiegate che cose la botarga???

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    @da1234: Ciao! La bottarga è un alimento che viene ricavato dalle uova di muggine o tonno, con cui si possono preparare molte sfiziose ricette!

  • GRA ha scritto: martedì 23 dicembre 2014

    ciao sonia, come posso sostituire la bottarga??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 30 gennaio 2015

    @GRA: Ciao, puoi provare con le vongole.

  • Carla ha scritto: giovedì 02 ottobre 2014

    Noi facciamo imbiondire l'aglio, poi versiamo in padella due cucchiaini colmi di bottarga e dopo i pomodorini tagliati in due. A fine cottura aggiungiamo ancora un po' di bottarga.. facciamo poi saltare la pasta col condimento..et voilà piatto semplice, ma sempre di grande effetto ????

10 di 26 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI