Cestini di frutta

Dolci e Desserts
Cestini di frutta
73 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 22 pezzi
  • Costo: medio
  • Nota: Più 1 ora di riposo della frolla in frigorifero

Presentazione

I cestini alla frutta sono presenti nelle vetrine di ogni pasticceria!
Piccoli gusci di friabile pasta frolla, ripieni di crema pasticcera e decorati con frutta fresca di stagione: freschi e colorati,  i cestini di frutta sono di gran effetto e sempre graditi!
Grazie alla varietà di frutta che si usa come guarnizione e che accontenta tutti i gusti, i cestini di frutta non passano mai di moda e vi permettono di creare tantissime varianti!

I cestini di frutta sono una delle classiche delizie da assaggiare nei vassoi dei pasticcini mignon.

Ingredienti per 22 cestini
Farina tipo 00 250 g
Burro a temperatura ambiente 150 g
Zucchero a velo 200 gr
Limoni scorza grattugiata di 1
Sale un pizzico (2 gr)
Uova 5 tuorli
per la crema pasticcera
Latte fresco intero 500 ml
Maizena 50 g
Uova 6 tuorli
Zucchero 150 g
Vaniglia 1 bacca (o una bustina di vanillina)
per guarnire
Kiwi 1
Fragole 2
Lamponi 15
Mirtilli 10
Ribes 1 rametto
Gelatina preparato in polvere mezza bustina (tipo Tortagel)
Acqua 125 ml
Zucchero 2 cucchiai
Menta foglioline q.b.

Preparazione

Cestini di frutta

Per preparare i cestini di frutta, iniziate a preparare la frolla mescolando lo zucchero a velo e la farina su di una spianatoia e formando la classica fontana (1); aggiungete il sale (2), poi la scorza grattugiata di mezzo limone e il burro a temperatura ambiente (3). Ammorbidite il burro con le mani, impastandolo con la farina e gli altri ingredienti, fino ad ottenere una consistenza sabbiosa; se avete un mixer, potete frullare insieme la farina, lo zucchero a velo, il sale e il burro freddo da frigo e poi trasferire tutto sulla spianatoia.

Cestini di frutta

Riformate la fontana e mettete al centro i tuorli (4) quindi impastate il tutto con le mani (5) per amalgamare bene gli ingredienti, fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Copritelo con la pellicola e mettetelo in frigo a raffreddare per almeno per un’ora (6).

Cestini di frutta

Trascorso questo tempo, stendete la frolla, con l'aiuto di un matterello (7), in una sfoglia alta circa mezzo cm e, con un coppa pasta dal diametro di 8,5 cm dai bordi ondulati, ricavate una ventina di cerchi di pasta (8), reimpastando e stendendo nuovamente i ritagli che avanzano. Foderate degli stampini tondi del diametro di circa 8,5 cm, facendo aderire bene l'impasto alle pareti dello stampino (9).

Cestini di frutta

Posizionate gli stampi su una leccarda da forno, bucate la pasta con i rebbi di una forchetta (10), in modo che la frolla non si gonfi troppo in cottura, e infornateli in forno statico già caldo a 180° per 18-20 minuti circa, fino a quando saranno dorati (11) (forno ventilato 160° per 15 minuti). Sfornateli, lasciateli intiepidire qundi sformate i cestini su un vassoio e teneteli da parte (12).

Cestini di frutta

Preparate la crema pasticcera (per la scheda ricetta dettagliata clicca qui): riscaldate il latte in un pentolino con la metà di una bacca di vaniglia e i suoi semi; sbattete in una ciotola, con la frusta, i tuorli e lo zucchero quindi aggiungete la farina. Con una pinza, eliminate la bacca e versate il latte riscaldato sul composto a filo (14), amalgamando con la frusta. Riportate il composto sul fuoco e mescolate continuamente fino a che la crema non si sarà addensata (15). Trasferite la crema pasticcera in una ciotola e fatela raffreddare conservandola con un foglio di pellicola a contatto.

Cestini di frutta

Preparate anche la gelatina, che servirà per lucidare la frutta: in un pentolino, sciogliete mezza bustina di gelatina in polvere e due cucchiai di zucchero (16) con 125 ml di acqua (17); portate a bollore il composto, che dovrà diventare trasparente. Tagliate poi la frutta, ben lavata, in pezzi: ricavate delle fette di fragola seguendo la lunghezza del frutto (18);

Cestini di frutta

ricavate delle mezze lune di kiwi, tagliando una fetta a metà (19); sgranate i ribes. Ora è giunto il momento di comporre i cestini di frutta: trasferite la crema in una sac-à-poche con bocchetta stellata e farcite con essa i cestini di frolla, riempiendo ognuno con un genroso ciuffo di crema (20). Guarnite i cestini con la frutta che avete a disposizione, disponendo una fetta di fragola, un mirtilli e un ribes (21) oppure come detta la vostra fantasia!

Cestini di frutta

Decorate ogni cestino con delle piccole foglioline di menta, se ne avete a disposizione (22). Non resta che lucidare la frutta con la gelatina e l'aiuto di un pennellino (23) e poi ecco pronti i vostri cestini di frutta (24)! Lasciateli in frigorifero fino al momento di servirli.

Conservazione

Conservate i cestini di frutta in frigorifero fino a 3 giorni.
Potete congelare la frolla da cruda e poi scongelarla all'occorenza per fare altri cestini.

Consiglio

I cestini sono una di quelle preparazioni che si possono personalizzare al massimo: potete variare la fruttasulla base della stagione e del vostro gusto, e la crema pasticcera (le migliori alternative secondo me sonola crema diplomatica o al cioccolato).

Altre ricette

I commenti (73)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • patrizia ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    Per la crema pasticciera dice di usare 6 tuorli, poi nella spiegazione dice di sbattere il tuorlo. quindi quanti tuorli bisogna usare? vorrei ottenere una crema leggera come quella dei cestini che si trovano in pasticceria. grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    @patrizia: Ciao Patrizia, grazie per la segnalazione abbiamo provveduto a sistemare il refuso. Per le quantità attieniti pure a quelle indicate. Un saluto e facci sapere!

  • Chiara ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    Ciao la frolla è in forno e si è gonfiata. ho bucherellato il fondo. dove ho sbagliato? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    @Chiara:Ciao Chiara, la pratica di bucherellare il fondo con i rebbi della forchetta serve per non farli gonfiare eccessivamente, ma è normale che aumentino un pò di volume, la cosa importante è che rimanga lo spazio per la farcitura.

  • Chiara ha scritto: giovedì 09 giugno 2016

    Grazie siete sempre gentilissimi

  • Chiara ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    guardando un'altra ricetta presente su GZ le crostatine con la marmellata, x la stessa quantita' di farina si usano 2 uova intere e in questa ricetta 5 rossi. mi sembra una grossa differenza. mi chiedevo quale ricetta fosse migliore X delle crostatine grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    @Chiara: Ciao Chiara, sono due ricette diverse, questa andrà benissimo per la cottura alla cieca, mentre l'altra è perfetta da cuocere in forno direttamente con la marmellata! 

  • Chiara ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    mia figlia adora la crema del tiramisù. pensavo di farla senza aggiungere i bianchi: secondo voi è adatta al posto della crema pasticcera? e la frutta si sposerebbe ugualmente bene? grazie come sempre

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    @Chiara: Ciao Chiara, certamente! 

  • Chiara ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    Ciao vorrei sapere perché non avete usato carta forno e legumi x la cottura delle frolla. pensavo fosse sempre necessario. grazie dei commenti sono sempre utili

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    @Chiara: Ciao Chiara per le torte grandi è necessario utilizzare i legumi mentre per quelle più piccole è sufficiente bucherellare il fondo con una forchetta! 

  • Tamararice ha scritto: sabato 28 maggio 2016

    Ricetta meravigliosa lo provo domani

  • GIADA ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    si può fare la crema la sera prima? E la frolla fare il panetto e metterlo in frigo avvolto nella pellicola per poi il giorno dopo stenderla e infornare i cestini? per la gelatina (io ho il TORTAGEL) nn ho un pennellino piccolo posso mettere un CUCCHIAINO DI GELATINA per ciascun cestino?? GRAZIE spero rispondiate quanto prima!!!! smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 18 maggio 2016

    @GIADA: Ciao Giada! Se preferisci puoi preparare il giorno prima sia la crema che la frolla: conserva la prima con pellicola a contatto, sistemandola in frigo non appena il recipiente non è più caldo, la seconda invece avvolgila nella pellicola e il giorno dopo falla stare qualche minuto a temperatura ambiente prima di stenderla. Puoi sostituire la gelatina con della confettura, così sarà ugualmente gustosa anche se non riuscirai a spalmarla in modo uniforme!

  • Silvia ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    Dimezzando le dosi è meglio usare 2 o 3 tuorli? Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    @Silvia: Ciao Silvia! Per assicurarti una buona riuscita della ricetta dovresti usare due tuorli e mezzo, quindi sbattere il terzo tuorlo, pesarlo e aggiungerne solo metà smiley

  • virginia ha scritto: domenica 10 aprile 2016

    Ciao fatti ottimi

10 di 73 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI