Cheesecake banane e cioccolato

Dolci e Desserts
Cheesecake banane e cioccolato
42 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di raffreddamento della base: 10 min; tempo di raffreddamento della cheesecake: almeno 4 ore

Presentazione

La cheesecake banane e cioccolato è un dessert ricco e aromatico che mette insieme il meglio dei due gusti principali: la morbidezza della banana e una golosa base di biscotti secchi al cioccolato.
La base della crema è il formaggio fresco spalmabile che si presta a mille combinazioni di sapori, per avere ogni giorno una merenda o un fine pasto diverso. In questa variante, GialloZafferano vi propone le banane che vengono cotte in padella con zucchero e limone per essere poi mescolate alla crema di formaggio.
La cheesecake banane e cioccolato conquisterà anche gli amanti della tradizionale versione americana, con il suo gusto avvolgente ma immancabilmente fresco.

Ingredienti per la base
Biscotti secchi al cioccolato 180 g
Burro 80 g
Per la crema
Formaggio fresco spalmabile 400 g
Banane mature 250 g
Panna fresca liquida 300 ml
Zucchero 160 g
Burro 30 g
Gelatina in fogli 10 g
Succo di limone mezzo
Estratto di vaniglia 1 cucchiaino
Per guarnire
Banane 1
Cioccolato fondente q.b.

Preparazione

Cheesecake banane e cioccolato

Per preparare la cheesecake banane e cioccolato iniziate dalla base: mettete i biscotti secchi al cacao nel mixer, quindi tritateli finemente. Ponete il burro a sciogliere a fuoco basso in un pentolino; intanto mettete i biscotti sminuzzati in una ciotola e aggiungete a poco a poco il burro sciolto amalgamando per bene il tutto (1). Imburrate una tortiera, meglio se a cerniera, del diametro di 22 cm; ritagliate un disco di carta forno dello stesso diametro dello stampo e due strisce della stessa altezza dei bordi. Se necessario potete guardare la scheda su come foderare una tortiera con carta da forno . Ponete quindi i biscotti sbriciolati nella tortiera ricoperta di carta forno e aiutandovi con il dorso di un cucchiaio compattate bene la base di biscotto (2). Fate raffreddare la base in frigorifero per 30 minuti o in freezer per 15 minuti (3).

Cheesecake banane e cioccolato

Ora dedicatevi al ripieno: sbucciate le banane e tagliate a fettine di circa mezzo centimetro (4), mettetele in una padella con il burro, il succo di mezzo limone e 40 gr di zucchero (5). Cuocete a fuoco medio fino a quando le banane non saranno morbide e cremose (6).

Cheesecake banane e cioccolato

Ora passate le banane cotte in un colino per ricavare una polpa omogenea oppure schiacciatele con una forchetta (7). In una planetaria, o in una ciotola capiente, mettete il formaggio fresco spalmabile (8), unite la polpa di banane (9) e infine 60 g di zucchero.

Cheesecake banane e cioccolato

Iniziate a mescolare gli ingredienti con le fruste della planetaria. Se non possedete una planetaria usate lo sbattitore elettrico o una frusta. Unite quindi a filo 100 ml di panna liquida fresca (10) continuando a mescolare il composto. Infine aromatizzate la crema con il cucchiaino di estratto di vaniglia. In alternativa potete utilizzare una bustina di vanillina o i semi di una bacca di vaniglia (11). Poi, ammorbidite la gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Per i dettagli del processo potete guardare la scheda come utilizzare la colla di pesce. Strizzate bene i fogli di gelatina e scioglieteli in 1 cucchiaio di panna liquida scaldata (12).

Cheesecake banane e cioccolato

Lasciate intiepidire la panna perchè arrivi a temperatura ambiente e poi unitela alla crema di banane. Azionate nuovamente le fruste per amalgamare la crema (13). A parte, montate il resto della panna con altri 60 g di zucchero. Per questo procedimento potete consultare la scheda come montare la panna. Una volta montata, incorporate la panna alla crema di banane, mescolando dal basso in alto con una spatola per non smontare la panna (14). Versate la crema ottenuta nella tortiera che avrete tirato fuori dal frigo (15). Create uno strato uniforme di crema e lasciate rassodare la torta per almeno 4 ore in frigorifero.

Cheesecake banane e cioccolato

Quando la cheesecake si sarà solidificata e sarà pronta (16), sformatela e trasferitela su un piatto per dolce. Incidete con la spatola dei raggi come per dividerla a fette. Guarnitela ciuffi di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria, aiutandovi con una sac-à-poche con bocchetta a stella (17). Potete appoggiare delicatamente sui ciuffi delle fettine di banana e alternare la decorazione con scaglie di cioccolato fondente. Avrete così la vostra cheesecake banane e cioccolato pronta per essere servita (18).

Conservazione

La cheesecake banane e cioccolato si conserva in frigorifero, coperta con una pellicola trasparente, per 3-4 giorni.
Oppure potete congelarla, se preferite dividendola già in porzioni, negli appositi contenitori alimentari. Ricordatevi di scongelarla lentamente in frigorifero.

Altre ricette

I commenti (42)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Melissa ha scritto: mercoledì 13 luglio 2016

    Scusate l'ignoranza... Ma se piuttosto che la panna fresca liquida usassi la classica panna hoplà? Qual'è la differenza?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 luglio 2016

    @Melissa: Ciao Melissa, dovrebbe essere una panna di origine vegetale, per questa ricetta noi preferiamo usare la panna fresca liquida non zuccherata che ha una buona resa in queste preparazioni sia in termini di sapore che di consistenza.

  • Ana Maria ha scritto: mercoledì 29 giugno 2016

    ciao, potrei usare la panna da montare al posto della panna liquida?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 29 giugno 2016

    @Ana Maria: Ciao, se preferisci va bene smiley

  • Roxy ha scritto: domenica 26 giugno 2016

    Ciao Sonia! Sarebbe possibile sostituire la Philadelphia con la ricotta? Grazie smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 27 giugno 2016

    @Roxy:Certo Roxy!

  • Elena ha scritto: domenica 12 giugno 2016

    Ho provato la vostra ricetta...una bomba!!! tant'è che la mia amica mi ha chiesto di prepararne una per il secondo compleanno del suo bimbo! un successo!!! devo dire però che nel secondo tentativo ho diminuito un po' il Philadelphia perché mi sembrava ci fosse troppa crema rispetto alla base. Cmq complimenti!! veramente una rivelazione smiley

  • Mary ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    Ciao, volevo chiedere se per uno stampo da 24 cm basta aumentare di metà dose? e se si può evitare di mettere la panna montata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 17 maggio 2016

    @Mary:Ciao Mary, in alternativa alla panna puoi usare il latte. Per quanto riguarda le dosi per uno stampo più grande ti consigliamo di seguire le indicazioni del nostro blog Chicco di mais Ad ogni torta il suo stampo

  • Cecilia ha scritto: sabato 30 aprile 2016

    Si può fare la sera prima?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 02 maggio 2016

    @Cecilia: Ciao Cecilia, certamente! Anzi sarà ancora più buona! 

  • sasa ha scritto: domenica 16 agosto 2015

    cosa si può usare al posto della colla di pesce?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 18 agosto 2015

    @sasa: Ciao! Al posto della colla di pesce puoi usare l'agar agar, un gelificante di origine naturale smiley Un foglio di colla di pesce corrisponde circa a 4 grammi di agar agar!

  • jet ha scritto: venerdì 07 agosto 2015

    Ieri ho fatto la torta.. non deve aver funzionato qualcosa con l'agar agar perchè mi è rimasta un po' morbida, infatti per toglierla dalla tortiera metà della base di biscotti è rimasta li.. cosa ne pensi, come posso rimediare per le prossime volte..?? grazie ancora!! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: sabato 08 agosto 2015

    @jet: Ciao Jet, mi dispiace ma non avendo provato la versione con agar agar non sappiamo darti una risposta esatta per il tuo problema, però considera che, con l'agar agar, le prime volte è normale dover prendere un po' di confidenza. Per convertire la colla di pesce in agar agar bisognerebbe dividere la quantità di colla di pesce per 2 o 3 volte in modo da ottenere la quantità di agar agar da utilizzare. Questo numero lo scegliamo in base alla consistenza che si vuole ottenere e in base all'acidità del composto. Si dividerà per 2 nel caso si voglia ottenere un composto molto gelatinoso, oppure se vi sono degli ingredienti acidi nella ricetta. Spero che queste indicazioni generali possano esserti utili per questo e i prossimi dolci che preparerai! 

  • jet ha scritto: giovedì 06 agosto 2015

    ciao Sonia, volendo usare l'agar agar come devo procede?? Ti scrivo l'indicazione secondo la confenzione: " per addensare 250ml (250g) di liquido si utilizza una bustina di agar agar (1,5g). La polvere si mescola direttamente al liquido caldo, si cuoce per almeno 3 minuti, si versa nelle formine e si lascia raffredare." Ora l'utilizzo è facile da capire ma non riesco a rapportarlo con la tua ricetta.. Grazie mille in anticipo, ciau

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 06 agosto 2015

    @jet: Ciao! Utlizzala al posto della gelatina: scioglila in poca panna scaldata (punto 12 della fotoricetta), mescola bene e tieni sul fuoco molto dolce un paio di minuti, poi aggiungi al composto di banane procedendo con la preparazione così come indicata smiley

  • Andrea ha scritto: venerdì 10 luglio 2015

    Ciao vorrei sapere se è possibile fare la stessa torta ma sostituendo le banane con delle pere, e se si dovrei mantenere lo stesso procedimento? Grazie in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    @Andrea : Ciao Andrea! Abbiamo anche preparato la cheesecake cioccolato e pere che fa al caso tuo smiley Se questa ti pare troppo "cioccolatosa" ti suggerisco allora quella della nostra blogger che propone anche lei la cheesecake pere e cioccolato smiley

10 di 42 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy