Cheesecake fredda senza gelatina

Dolci e Desserts
Cheesecake fredda senza gelatina
102 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di riposo della ricotta e il tempo di raffreddamento della cheesecake ( 6 h)

Presentazione

La cheesecake è un dolce sempre amato, tipico della tradizione americana che oggi vanta innumerevoli rivisitazioni. Senza cottura o cotto in forno, questo dessert unisce il gusto croccante della base con la cremosità della farcia ed è ideale per moltissime occasioni, dalle più semplici alle più raffinate. Si sa, con l’arrivo dell’estate spesso viene meno la voglia di mettersi in cucina a preparare dolci e delizie varie, ma con questa ricetta siamo certi che non vedrete l’ora di iniziare! La cheesecake fredda senza gelatina che vi proponiamo oggi infatti è un dolce tanto fresco e goloso quanto facile da preparare, senza nemmeno accendere il forno. La colla di pesce questa volta non è necessaria, basterà amalgamare ricotta e formaggio spalmabile con una cascata di polvere di biscotti e gocce di cioccolato per ottenere un ripieno compatto e avvolgente. Il risultato sarà un mix di sapori perfettamente equilibrati: il formaggio cremoso e leggermente acidulo si sposa perfettamente con la dolcezza dei biscotti e il profumo di vaniglia. Provate a realizzare anche voi questa deliziosa tentazione e soddisferete la vostra voglia di dolce anche nei periodi più caldi!

Ingredienti per la base ( per una tortiera da 22 cm)
Biscotti secchi 180 g
Burro fuso 100 g
Per la crema
Ricotta 500 g
Formaggio fresco spalmabile 250 g
Zucchero 60 g
Biscotti secchi 120 g
Vaniglia estratto 5 g
Cioccolato fondente in gocce 100 g
Per decorare
Cioccolato fondente a sfoglie 100 g
Formaggio fresco spalmabile 150 g
Zucchero a velo 20 g

Preparazione

Cheesecake fredda senza gelatina

Per preparare la cheesecake fredda senza gelatina, iniziate mettendo la ricotta in un setaccio (1) e lasciatela scolare per almeno 2-3 ore, meglio se tutta la notte. Quindi dedicatevi alla realizzazione della base: mettete i biscotti secchi nel mixer (2) e azionate le lame fino a sminuzzarli finemente. Trasferiteli quindi in una ciotola e unite il burro sciolto, ma non eccessivamente caldo (3).

Cheesecake fredda senza gelatina

Amalgamate bene il tutto (4) e foderate una tortiera del diametro di 22 cm con la carta forno. Versatevi il composto di biscotti appena preparato (5) e con l'aiuto di un cucchiaio compattate bene la base (6) .

Cheesecake fredda senza gelatina

Riponete il tutto in frigorifero per mezz’ora o in freezer per una decina di minuti, finchè il composto di biscotti non sarà solidificato. Una volta che dalla ricotta sarà fuoriuscito tutto il siero in eccesso, setacciatela in una ciotola capiente (7). Sempre nella stessa ciotola versate anche il formaggio spalmabile (8) e l’estratto di vaniglia (9).

Cheesecake fredda senza gelatina

Aiutandovi con uno sbattitore elettrico sbattete bene il composto in modo da amalgamare al meglio tutti gli ingredienti (10), unite lo zucchero a velo e continuate a sbattere (11). Una volta incorporato tutto lo zucchero,  versate anche i 120 gr di biscotti secchi nel mixer (12),

Cheesecake fredda senza gelatina

e azionatelo fino a tritarli grossolanamente (13). Unite le polveri dei biscotti nella crema (14), mescolate con una spatola, aggiungete le gocce di cioccolato (15) e amalgamate bene il composto.

Cheesecake fredda senza gelatina

Estraete dal frigorifero la base della cheesecake ormai fredda e compatta, quindi versateci sopra la crema appena preparata (16). Livellate la superficie con una spatola (17) o con il dorso di un cucchiaio e riponete in frigorifero per almeno 4 ore per farla rassodare. Trascorso questo tempo versate i 150 gr di formaggio spalmabile e i 20 gr di zucchero a velo in una ciotola (18).

Cheesecake fredda senza gelatina

Mescolate bene con una spatola (19) e trasferitela in un sac-à-poche con bocchetta stellata. A questo punto tirate fuori dal frigo la vostra cheesecake fredda senza gelatina, estraete il cerchio apribile e levate delicatamente la carta forno (20). Trasferitela su un piatto da portata e decorate con i ciuffi di crema al formaggio e le sfoglie di cioccolato (21). La vostra cheesecake fredda senza gelatina è pronta da servire!

Conservazione

La cheesecake fredda senza gelatina si conserva in frigorifero, coperta con una pellicola trasparente, per 3-4 giorni. In alternativa potete congelarla, se preferite dividendola già in porzioni, negli appositi contenitori alimentari. Ricordatevi di scongelarla lentamente in frigorifero prima di gustarla.

Consiglio

Lasciate rassodare la cheesecake fredda senza gelatina per una notte intera in frigorifero, in questo modo gusterete al meglio tutta la sua cremosità.

Altre ricette

I commenti (102)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • debora ha scritto: sabato 23 luglio 2016

    Davvero ottima! Anche se non ho fatto la guarnizione finale

  • Chiaretta ha scritto: giovedì 07 luglio 2016

    Ha ragione Laura g, latte di mucca e latte vaccino sono la stessa cosa!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 07 luglio 2016

    @Chiaretta @Laura g : avete ragione smiley nella precedente risposta sulle differenze tra ricotta vaccina e ricotta ovina ci è scappato un piccolo refuso che abbiamo corretto. Volevamo scrivere che la ricotta vaccina ha un gusto più neutro e delicato rispetto a quella ovina. Grazie della segnalazione! smiley

  • Laura g ha scritto: domenica 03 luglio 2016

    @giallozafferano X info di mucca e vaccina sono la stessa cosa!!!

  • Raffaella ha scritto: giovedì 23 giugno 2016

    Ciao Sonia ma la ricotta di mucca o di pecora? Quali sono i biscotti migliori da utilizzare? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 24 giugno 2016

    @Raffaella: Ciao Raffaella, dipende dal risultato che preferisci ottenere. Noi in genere utilizziamo quella di mucca che ha un sapore molto neutro e delicato, rispetto a quella di pecora che invece è molto saporita. Quella di pecora infine ha un retrogusto leggermente acido, perciò a te la scelta smiley per quanto riguarda i biscotti in genere noi utilizziamo i digestive, ma andrà bene un qualsiasi altro tipo! Un saluto!

  • Fabiana ha scritto: lunedì 09 maggio 2016

    Scusa sonia vorrei chiederti come mai la mia base di biscotti non mi si è solidificata grazie attendo una risposta non so cosa sia successo mi ê rimasta tutta a briciole che si distaccavano baci

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 09 maggio 2016

    @Fabiana: Ciao Fabiana, probabilmente c'è stato qualche problema nel compattarla! La base va pressata con il dorso di un cucchiaio! 

  • Eleonora ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    Ciao smiley vorrei sapere se i biscotti nella crema sono necessari, se sì andrebbe bene una guarnizione a base di fragole/ frutti di bosco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 05 aprile 2016

    @Eleonora: Ciao Eleonora i biscotti secchi servono ad omettere la gelatina! Se preferisci puoi realizzare la nostra cheesecake alle fragole

  • Alessia ha scritto: domenica 28 febbraio 2016

    Salve, mi chiedevo se fosse possibile sostituire l'olio di cocco al burro per la base, e in quali quantità smiley

  • Roberta ha scritto: lunedì 08 febbraio 2016

    Si può sostituire la ricotta con il formaggio spalmabile?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 08 febbraio 2016

    @Roberta : ciao Roberta! Se preferisci puoi utilizzare nelle stesse quantità  il formaggio spalmabile ma utilizzando anche la ricotta otterrai un gusto più delicato! 

  • Paola ha scritto: sabato 02 gennaio 2016

    Con cosa posso sostituire il formaggio spalmabile?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 gennaio 2016

    @Paola: Ciao Paola, puoi utilizzare al suo posto del mascarpone!

  • Laura ha scritto: domenica 13 dicembre 2015

    Gentile Sonia, la ricetta corrente indica 60 g di zucchero nella crema. Leggendo i commenti precedenti si capisce che in passato erano 120 (100) g. In effetti avendo utilizzato 60 g, mi sembrava poco dolce... Potresti darmi un'indicazione circa la corretta quantità di zucchero? Grazie

10 di 102 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI