Chiffon cake

Dolci e Desserts
Chiffon cake
272 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 25 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Avete presente la leggerezza di una nuvola? La chiffon cake vi darà proprio questa sensazione: un impasto morbido, estremamente soffice e delicato da sciogliersi in bocca.
La caratteristica di questo particolare dolce americano è proprio la sua irresistibile leggerezza e sofficità. Si può gustare semplice, come in questa versione aromatizzata alla vaniglia e limone e spolverizzata solo con lo zucchero a velo. Ma la chiffon cake è la base ideale anche per realizzare per torte di tutti i tipi, farcite come più si preferisce o ricoperte di glassa.
La massima morbidezza è dovuta all’aggiunta del cremore tartaro agli albumi montati a neve e allo stesso stampo per chiffon cake che permette il passaggio dell’aria e il raffreddamento omogeneo del dolce senza che si accasci.
Da sola o arricchita da creme vellutate, la chiffon cake è una vera esperienza celestiale per il palato!

Ingredienti
Farina tipo 00 290 gr
Zucchero extrafine 300 gr
Uova 6 grandi (390-400 gr in totale)
Acqua 200 ml
Olio di semi 120 ml
Vaniglia 1 bacca (oppure estratto di vaniglia o una bustina di vanilliina)
Limoni la scorza di 1 non trattato
Lievito chimico in polvere per dolci 1 bustina
Cremor tartaro 8 g
Sale fino 2 gr
Zucchero a velo q.b (per spolverizzare)

Preparazione

Chiffon cake

Per preparare la chiffon cake, iniziate a setacciare la farina in una ciotola insieme al lievito (1). Poi aggiungete lo zucchero extrafine (2) e il sale (3).

Chiffon cake

In un’altra ciotola, versate i tuorli (4) e tenete da parte gli albumi. Aggiungete ai tuorli l’acqua a temperatura ambiente (5) e l’olio di semi (6).

Chiffon cake

Poi grattugiate la scorza di un limone non trattato (7) e incidete una bacca di vaniglia per estrarre i semi con la punta di un coltellino, per aggiungerli all’impasto di tuorli (8). Sbattete il composto con le fruste fino ad ottenere una crema omogenea. Quindi incorporatelo agli ingredienti secchi (farina, zucchero e lievito) (9).

Chiffon cake

Mescolate accuratamente con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso (10). Lasciate per un momento da parte questo impasto e dedicatevi a montare gli albumi. Versateli nella ciotola di una planetaria (11) (se non avete una planetaria potete utilizzare uno sbattitore elettrico), quindi azionate la frusta e iniziate a montare gli albumi. Quando saranno diventati bianchi e morbidi, versate il cremore tartaro (12) e continuate a far andare le fruste per qualche minuto.

Chiffon cake

Una volta che gli albumi saranno ben sodi (13), trasferiteli delicatamente nel composto con le uova (14), mescolando con una spatola (15) dall’alto verso il basso per non smontarli.

Chiffon cake

Ora che l’impasto del dolce è pronto, versatelo delicatamente nello stampo per chiffon cake: noi abbiamo utilizzato uno stampo da 18 cm di diametro del fondo, 23 cm di diametro in superficie e 10 cm di altezza (non dovrà essere imburrato e infarinato) (16), cercando di distribuirlo uniformemente (17). Poi infornate la chiffon cake in forno statico preriscaldato a 160° per 50 minuti (per forno ventilato a 150° per 40-45 minuti), posizionando il dolce nella parte bassa del forno. Una volta cotto, sfornatelo (18).

Chiffon cake

Quindi capovolgete lo stampo e poggiatelo sugli appositi piedini (19) in modo che il dolce prenda aria, si raffreddi e si stacchi dai bordi da solo. Quando la chiffon cake sarà completamente raffreddata, dovrete staccare la parte superiore dello stampo: potete aiutarvi con un coltellino sottile e affilato (20). La vostra chiffon cake è pronta per essere spolverizzata a piacere con zucchero a velo (21)!

Conservazione

Potete conservare la chiffon cake sotto una campana di vetro per 2-3 giorni.
Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

La chiffon cake è ottima gustata solo con lo zucchero a velo, oppure è un'ottima base per le torte farcite e di compleanno.
Potete arricchire l'impasto con uvetta o gocce di cioccolato se preferite e aromatizzarlo all'arancia.

Altre ricette

I commenti (272)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • SISSI ha scritto: lunedì 20 ottobre 2014

    COME MAI LA CHIFFON VIENE BASSA AL CENTRO''???

  • Niki ha scritto: martedì 14 ottobre 2014

    Aiuto, perchè non riesco a farla, quando capovolgo lo stampo viene subito giù e nonostante sia cotta all' esterno risulta bianca...

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 15 ottobre 2014

    @Niki:Ciao, magari deve cuocere poco più tempo per il tuo forno!

  • Ivana ha scritto: domenica 12 ottobre 2014

    @miriam 45 gradi sono troppo pochi! Ti servirebbero giorni per cuocerla! La temperatura è 170-180 gradi!

  • vale ha scritto: domenica 12 ottobre 2014

    Posso sostituire il cremor tartaro con il bicarbonato d'ammonio? se sì, quanti grammi? grazie!

  • manuela ha scritto: domenica 05 ottobre 2014

    Ho un forno ventilato, quando faccio la sciffon cresce molto nel forno ma quando la tiro fuori si ritira, anche se la lascio nel forno spento si ritira perché? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 06 ottobre 2014

    @manuela:Ciao, prova a cuocerla ad una temperatura più bassa e per un tempo leggermente più lungo!

  • SISSI ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    LA CHIFFON MI VIENE BUONA MA NON ALTA FINO AL BORDO PERCHE' CONSIDERA CHE HO USATO 10 UOVA GRAZIE

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 22 ottobre 2014

    @SISSI:Ciao, ti consiglio di rispettare le dosi indicate nella ricetta. Evidentemente aumentando le uova hai reso troppo pesante l'impasto.

  • Miriam ha scritto: martedì 30 settembre 2014

    Sto preparando la Chiffon in una tortiera da budino con le dimensoni di quella indicata in ricetta ma dopo 45 minuti in forno ventilato a 45 gradi non è cotta anzi è ancora abbastanza liquida cosa mi consigliate?

  • Monica ha scritto: giovedì 25 settembre 2014

    Ho preparato la chiffon cake più volte, dapprima utilizzando un normale stampo da budino (non imburrato) che capovolgevo su due pacchi di pasta, in seguito mio marito mi ha regalato lo stampo Wilton apposito ed il risutato è stato: assaporare una paradisiaca torta altissima e sofficissima, ancora più buona delle precedenti! Da quel momento a casa nostra la "chiffon cake" è la torta per antonomasia.

  • Marika ha scritto: giovedì 25 settembre 2014

    con cosa posso sostituire il cremor tartaro?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 26 settembre 2014

    @Marika :Ciao, non te lo consiglierei per questa preparazione

  • Marika ha scritto: giovedì 25 settembre 2014

    con cosa posso sostituire il cremor tartaro?

10 di 272 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento