Ciambellone della nonna

Dolci e Desserts
Ciambellone della nonna
176 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 60 min
  • Costo: molto basso
  • Nota: + 30 minuti per reidratare l'uvetta

Presentazione

Il ciambellone della nonna è un dolce gustoso realizzato con ingredienti semplici e genuini.
Si tratta di una morbida ciambella addolcita con scorzette di arancia candita e uva passa, tipica preparazione casalinga che da sempre conquista tutti, sia grandi che piccini.
I nostalgici rievocheranno i dolci della loro nonna, ciascuno con le sue varianti ma comunque rustici, soffici e golosi.
L’utilizzo dell’uva passa e dell’arancia candita è un modo sano e nutriente per aromatizzare l’impasto; se desiderate cimentarvi in quest’ultima preparazione guardate la nostra ricetta delle scorze di arance candite cliccando qui.
Il ciambellone della nonna è una torta pensata per tutta la famiglia da gustare a colazione o a merenda.

Ingredienti (per uno stampo di 23 cm di diametro)
Farina tipo 00 500 gr
Burro 250 g
Lievito chimico in polvere 1 bustina
Vaniglia 1 bacca (oppure una bustina di vanillina o estratto di vaniglia)
Limoni la scorza di 2
Zucchero 300 g
Uova 5 medie
Uvetta 50 g
Sale 1 pizzico
Arance scorze candite 50 gr
Arance il succo di 1
Latte 250 ml
per imburrare lo stampo
Burro q.b.
Farina q.b.
per guarnire
Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Ciambellone della nonna

Per realizzare il ciambellone della nonna iniziate spremendo l’arancia (1), filtrate il succo con un colino all’interno di una ciotolina (3),  mettete l’uva passa a bagno nel succo di arancia (3)

Ciambellone della nonna

per reidratarla e insaporirla, si consiglia di lasciare ammorbidire l'uvetta per circa 30 minuti (4). Grattugiate la scorza di due limoni non trattati e tenetela da parte. Iniziate a preparare l‘impasto: ponete in una ciotola capiente il burro a temperatura ambiente a pezzettini, versate lo zucchero (5) e iniziate ad amalgamare gli ingredienti con una frusta elettrica (6) (in alternativa potete utilizzare una planetaria munita di frusta.

Ciambellone della nonna

Prendete il baccello di vaniglia, incidetelo nel senso della lunghezza ed estraetene i semi con un coltello (7) che andrete ad aggiungere all’impasto (8). Unite al composto anche un pizzico di sale e le uova uno alla volta (9) e continuate a montare fino ad ottenere un impasto spumoso e chiaro.

Ciambellone della nonna

A questo punto versate la scorza grattugiata dei limoni (10), la farina e il lievito setacciati (11), mescolate con un mestolo di legno, poi incorporate il latte versandolo a filo continuando a mescolare (12).

Ciambellone della nonna

Scolate l’uva passa con un colino per eliminare il succo (13) e aggiungetela all'impasto (14). Quindi tagliate a piccoli cubetti le scorze di arancia candita (15),

Ciambellone della nonna

versate anche quest'ultime nell’impasto (16). Ora imburrate (17) e infarinate uno stampo da ciambella del diametro di 23 cm e con un bordo di circa 9 cm . Versate il composto nello stampo (18) e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 60 minuti (se forno ventilato a 160° per 50 minuti) o fino a quando non risulterà dorata la superficie e ben cotta all’interno, per verificare fate la prova dello stecchino: infilzate il ciambellone con lo stecchino e se risultera' asciutto potrete sfornare il dolce.

Ciambellone della nonna

A cottura ultimata sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare (19), una volta freddo rovesciatelo per sformarlo (20) e spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo (21). Il vostro ciambellone della nonna è pronto per essere gustato!

Conservazione

La ciambella della nonna si conserva sotto una campana di vetro per 3-4 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Il consiglio di Sonia

Evitate persino il panettone perché detestate la frutta candita? Sostituitela con delle golose gocce di cioccolato fondente: il vostro ciambellone sarà comunque indimenticabile! Se, invece, volete perfezionarlo con una nota alcolica, perché non reidratare l’uvetta con un liquore, come il brandy o il rum?

Altre ricette

I commenti (176)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • giada ha scritto: sabato 18 luglio 2015

    BUONGIORNO!!!Vorrei fare questa ricetta ma ho uno stampo dal diametro 26 con bordi alti 4cm puo' andare bene? Oppure devo aumentare le DOSI? Se SI potrei avere le dosi PRECISE? Grazie in anticipo attendo RISPOSTA...

  • anna ha scritto: giovedì 18 giugno 2015

    posso usare le gocce di cioccolato al posto dei canditi e uvetta ,grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 19 giugno 2015

    @anna: Ciao Anna! Certamente!

  • michele ha scritto: lunedì 08 giugno 2015

    Ciao Sonia ...ho provato la ricetta ma dopo un ora a 180 g il dolce all interno non era ancora cotto ...secondo te Dov è che ho sbagliato .grazie mille????????

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    @michele: Ciao Michele! Può dipendere dal forno, magari il tuo era poco potente... prolunga la cottura leggermente smiley

  • Gianfranco ha scritto: martedì 26 maggio 2015

    Sempre bravissima la Signora Peronaci mi da sempre ottime ricette ed è tanto brava

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 26 maggio 2015

    @Gianfranco: ciao Gianfranco, ti ringrazio è sempre bello ricevere commenti così calorosi, un saluto! smiley

  • Lorena ha scritto: mercoledì 20 maggio 2015

    Ciaoooo a tutti, ma se volessi dimezzare le dosi quante uova devo mettere? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 20 maggio 2015

    @Lorena: ciao Lorena, purtroppo l'unico modo per dimezzare questa ricetta sarebbe quella di dimezzare anche l'uovo; altrimenti potresti calcolare il peso degli altri ingredienti facendo una proporzione in modo da utilizzare le 3 uova intere! 

  • margherita380 ha scritto: mercoledì 29 aprile 2015

    ciao Sonia, posso togliere il burro e mettere olio???? in che quantita ???? grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 30 aprile 2015

    @margherita380: Ciao Margherita! Noi non abbiamo provato con questa versione. Però potresti provare sostituendo 200 g di olio smiley Fammi sapere poi come viene smiley

  • Romina ha scritto: sabato 11 aprile 2015

    Ho solo quattro uova, come devo regolare le altre dosi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 aprile 2015

    @Romina: andrebbero ridotte tutte di un quinto Romina, ma puoi anche fare un tentativo lasciando tutto così com'è smiley

  • antonietta ha scritto: giovedì 02 aprile 2015

    Ciao Sonia, fatta e buonissima!!! L'uvetta però è scivolata tutta sul fondo, come posso fare la prossima volta per ovviare a questo "problema"? Grazie 1000 smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 02 aprile 2015

    @antonietta: Ciao Antonietta, mi fa piacere smiley la prossima volta prova ad infarinare leggermente l'uvetta! Fammi sapere!

  • alessio ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    a me mi piace questo

  • vafetesori ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    Scusa ma il succo dell'arancia spremuta nn si mette nell'impasto? Voglio proprio provarla, grazie.

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    @vafetesori: noi lo abbiamo usato solo per ammorbidire l'uvetta smiley

10 di 176 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento