Cipolle di Tropea caramellate

Contorni
Cipolle di Tropea caramellate
58 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: molto basso

Presentazione

In provincia di Vibo Valentia esiste una cipolla che è molto più particolare delle altre. Ha una forma leggermente arrotondata che si allunga verso la fine e nasconde delle deliziose e dolci membrane che alternano i colori passando dal tipico rosso rubino fino ad un bianco acceso. Ovviamente stiamo parlando delle cipolle di Tropea che non tratteremo facendo la più classica delle preparazioni calabrese, vale a dire la marmellata, no. Oggi vi proponiamo le cipolle rosse di Tropea caramellate. Una scelta originale per accompagnare carni o formaggi o per rendere speciali delle semplici fettine di pane tostate. Passeggiando per i vicoli di Tropea potreste imbattervi nei negozietti che hanno la buona usanza di offrirvi questa specialità, però nel frattempo, grazie alla ricetta delle cipolle di Tropea caramellate, potrete farvi un’idea sulla sua bontà… o ricordarla se l’avevate già gustata!

Ingredienti per 650 g di cipolle caramellate
Cipolle rosse di Tropea 1 kg
Zucchero semolato 70 g
Zucchero di canna 150 g
Acqua 250 g

Preparazione

Cipolle di Tropea caramellate

Per preparare le cipolle di Tropea caramellate iniziate sbucciando queste ultime eliminando sia la pellicina che le due estremità (1). Poi passate al taglio, potrete affettarle non troppo finemente con una lama liscia (2) raccogliete le rondelle ottenute in un recipiente (3).

Cipolle di Tropea caramellate

Versate le cipolle tagliate in un tegame capiente insieme allo zucchero semolato (4) e a quello di canna (5), mescolate per bene in modo che si amalgamino per bene gli ingredienti tra loro e unite l’acqua (6).

Cipolle di Tropea caramellate

Cuocete per circa un’ora a fuoco moderato (7) mescolando di tanto in tanto con delicatezza in modo da non sfaldare le cipolle. A cottura ultimata il composto sarà scurito ed il liquido quasi del tutto asciugato (8). Le vostre cipolle di Tropea caramellate sono pronte, sistematele in una ciotola e gustatele per accompagnare carni o su croccanti crostoni di pane (9)!

Conservazione

Potete conservare le cipolle di Tropea caramellate in frigorifero per 5-10 giorni al massimo. Se preferite conservarle più a lungo, circa 1 mese in frigorifero, potete riporle in vasetti precedentemente sterilizzati, ancora calde e chiuderle creando il sottovuoto con capsule sterilizzate. Se invece volete realizzare una conserva per 5-6 mesi da tenere in luogo fresco e buio, dovrete riempire i barattoli sterilizzati come indicato e procedere a farli bollire avvolti in canovacci puliti in un tegame per circa 10 minuti.

Consiglio

Le cipolle di Tropea caramellate sono un ottimo regalo da fare, magari per Natale! Scegliete dei bei vasetti ed il gioco è fatto. Lo zucchero caramellato darà un retrogusto più rustico ma se non l’avete potete sostituire con la stessa quantità di zucchero semolato.

Altre ricette

I commenti (58)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Elena ha scritto: lunedì 18 gennaio 2016

    Scusate, io ho un problema un po' diverso.. Assaggiate calde sono buonissime, ma ora che le ho lasciate raffreddare in una ciotola si sono indurite come il caramello. C'è un modo per recuperarle?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 19 gennaio 2016

    @Elena: ciao Elena! Puoi provare a scaldarle nuovamente! 

  • Roberta ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2015

    le ho appena fatte! non ho trovato quelle di tropea ma quelle di Ferrara che pare siano molto simili! ho seguito alla lettera la ricetta e sono uscite buonissime! intendo riempire delle barchette di frolla per il pranzo di Natale quindi appena si sfreddano le metto in frigo!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2015

    @Roberta : Ne siamo felici Roberta! Buone feste!

  • Giusy ha scritto: giovedì 12 novembre 2015

    Si potrebbe provare la ricetta con le classiche cipolle bionde? Bisogna modificare qualcosa?? Grazie in anticipo per la risposta..!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 novembre 2015

    @Giusy: Ciao Giusy, le cipolle bianche hanno un'acidità più spiccata rispetto alle cipolle di Tropea che si prestano a queste preparazioni per la loro dolcezza! Comunque puoi provare sostituendo le cipolle in questa ricetta o se preferisci seguendo il procedimento di una nostra blogger: cipolle caramellate, in cui ha usato molto meno zucchero e le ha utilizzate per un risotto! smiley

  • luca ha scritto: venerdì 06 novembre 2015

    Provate. davvero ottime!

  • danila ha scritto: domenica 01 novembre 2015

    Ho solo 500 gr di cipolle che faccio dimezzo lo zucchero?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 novembre 2015

    @danila: ciao Danila! Dimezza la dose di tutti gli altri ingredienti! 

  • nadia baglioni ha scritto: mercoledì 07 ottobre 2015

    ciao..io questa estate a follonica ho mangiato il baccala' fritto accompagnato dalle cipolle rosse stufate con aceto balsamico e zucchero di canna .. le vorrei rifare perche' ho trovato l'accostamento fantastico.. mi potete aiutare a rifarle ?

  • Marinella ha scritto: lunedì 05 ottobre 2015

    Perfette con la ricetta indicata sopra. Nn c'è da correggere nulla X me.

  • Valentina ha scritto: lunedì 24 agosto 2015

    Fantastiche!!

  • Ls ha scritto: mercoledì 05 agosto 2015

    Ma le dosi della ricetta ora sono giuste?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 06 agosto 2015

    @Ls: Ciao! Sì, le dosi che leggi ora sono state riviste e corrette smiley

  • Tania ha scritto: martedì 28 luglio 2015

    io consiglio di preparare questa delizia d estate quando troviamo le cipolle di tropea fresche o appena asciutte....é il secondo anno che le faccio e le metto via per l inverno e le gustiamo con i formaggi.

10 di 58 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento