Cipolline in agrodolce

Antipasti
Cipolline in agrodolce
103 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 45 min
  • Dosi per: 4 persone

Presentazione

Cipolline in agrodolce

Le cipolline in agrodolce sono una ricetta molto semplice da preparare e altrettanto gustose da mangiare!
Rappresentano sicuramente un ottimo antipasto, adatto anche al periodo delle feste natalizie e possono essere servite sia calde che fredde.
Grazie al loro sapore molto particolare, sono una ricetta diversa dal solito che ci ricorda i sapori dei lontani paesi dell’Oriente.

Ingredienti
Cipolle cipolline 500 g
Burro 30 g
Zucchero 30 g
Alloro 2 o 3 foglie
Aceto balsamico 50 ml

Preparazione

Cipolline in agrodolce

Per prima cosa sbucciate e lavate le cipolline. Quindi, fate fondere il burro in una casseruola aggiungendo mano a mano lo zucchero (1) e mescolate il tutto. Dopo 5 minuti aggiungete anche l’aceto balsamico (2) e mescolate, fate sfumare e dopo un paio di minuti aggiungete le cipolline (3).

Cipolline in agrodolce

Aggiungete le foglie di alloro (4) e per i primi minuti di cottura coprite la casseruola con un coperchio in modo che le cipolline in agrodolce non si asciughino troppo (5). Se necessario potete anche aggiungere un mestolo di acqua calda. Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto (6). Servite le cipolline in agrodolce come antipasto o come accompagnamento alle portate di carne.

Curiosità

Riguardo alla cipolla ci sarebbero tantissimi aneddoti da raccontare ma tra tutti uno mi ha incuriosito di più. Pare che nell'esegesi biblica la cipolla rappresentasse la corruzione della mente, il dolore prodotto dal peccato perchè irritava gli occhi e, per essere fatta a strati, la falsità.

Il consiglio di Sonia

Una versione light della ricetta prevede la sostituzione del burro con l'olio: il sapore sarà lo stesso, le calorie qualcuna in meno. Altra chicca: per preparare la salsa agrodolce potete usare il miele al posto dello zucchero. Il risultato sarà dolcissimo.

Altre ricette

I commenti (103)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Rita ha scritto: sabato 11 aprile 2015

    Ciao Sonia, pensi che sia possibile poi metterle sott'olio? Grazie

  • Elisabetta ha scritto: martedì 07 aprile 2015

    Posso prepararle il giorno prima e riporle in un vasetto di vetro in frigo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 08 aprile 2015

    @Elisabetta: Ciao Elisabetta! Si certo, se le prepari il giorno prima e le mantieni in frigo non dovrebbero avere problemi smiley

  • Gigi ha scritto: venerdì 27 marzo 2015

    Ciao io a fine cottura aggiungo il sale. Il risultato è eccezionale!

  • maristella lupi ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    cara Sonia volevo sapere se bisogna salarle , visto che non c'è scritto . grazie mille .

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 24 marzo 2015

    @maristella lupi : ciao maristella non è necessario! 

  • mariacristina cordella ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    Sono buonissime le faccio spesso

  • Debora ha scritto: giovedì 12 marzo 2015

    ciao sonia...a me sn venute tanto dolci, quasi caramelle :o(

  • aghy84 ha scritto: martedì 10 febbraio 2015

    Grande Sonia! questa semplice ricetta é riuscita a stupire il palato sopraffine di mio marito..grazie per la passione che ci dedichi con le tue ricette

  • Lalla ha scritto: martedì 03 febbraio 2015

    Ciao Sonia, le dosi cambiano se si utilizzano olio e miele, anziché burro e zucchero? l'olio evo va bene? grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 febbraio 2015

    @Lalla:Ciao lalla! Per questa ricetta specifica non ti consiglio di modificare gli ingredienti smiley

  • Sonia ha scritto: domenica 25 gennaio 2015

    Ma niente sale e pepe?

  • Andre ha scritto: sabato 24 gennaio 2015

    Vorrei metterle in Boccaccio e conservarle per le occsioni

10 di 103 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento