Confettura di cachi

Marmellate e Conserve
Confettura di cachi
117 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 45 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di raffreddamento

Presentazione

La confettura di cachi, è una conserva molto particolare ricavata dall polpa di uno dei frutti autunnali più particolari, dal caldo color arancione. Questa preparazione si presta per farcire golose crostate, come topping del gelato, per accompagnare formaggi stagionati oppure semplicemente spalmata a colazione su fragranti fette biscottate. Comunque sceglierete di gustarla, acquistate cachi maturi ma non molli per preparare la confettura e utilizzate vasetti con una capienza contenuta, in modo da consumare la confettura in pochi giorni una volta aperta.

Ingredienti per 750 g di confettura
Cachi 1 kg
Zucchero di canna 300 g
Mele 1 Ambrosia (circa 230 g)
Limoni succo (25 ml) e scorza di 1 non trattato
Vaniglia 1 bacca

Preparazione

Confettura di cachi

Per preparare la confettura di cachi, iniziate dalla sterilizzazione dei vasetti. Foderate una pentola larga dai bordi alti con un canovaccio pulito e sistemate i vasetti all’interno della pentola con l’apertura rivolta verso l’alto. Passate attorno ai vasetti uno o più strofinacci (1). Riempite la pentola di acqua fino a ricoprire i vasetti: portate ad ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate i vasetti nella pentola ancora 30 minuti. Dieci minuti prima di scolare i vasetti, immergete anche i coperchi da sterilizzare. Passato il tempo necessario, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando l'acqua sarà a temperatura ambiente, tirate fuori i vasetti dalla pentola e fateli scolare per bene, capovolti, su un panno da cucina (2). Mentre i vasetti bollono, potete preparare la confettura: private i cachi del picciolo (3)

Confettura di cachi

Spellateli con un coltellino (4), eliminate la parte centrale più chiara (5), sbucciate anche la mela (6) e tagliatela a dadini.

Confettura di cachi

Versate in un tegame capiente, la polpa di cachi (7) e la mela a dadini (8), quindi mescolate (9)

Confettura di cachi

e unite la scorza grattugiata e il succo del limone (10). Mettete la pentola sui fornelli a fuoco dolce e dopo il primo bollore, fate trascorrere 5 minuti, poi spegnete il fuoco (11) e passate il composto con il passaverdura (12), raccogliendolo in una ciotola.

Confettura di cachi

Trasferite di nuovo la polpa nel tegame (13) e unite lo zucchero di canna (14), poi incidete la bacca di una vaniglia e prelevate i semini interni raschiando con la lama di un coltellino (15).

Confettura di cachi

Unite al tegame sia i semini (16) che la bacca intera della vaniglia (17), mescolando per amalgamare lo zucchero e la vaniglia al composto. Cuocete a fuoco basso, mescolando e schiumando frequentemente (18), fino a che la confettura di cachi abbia raggiunto la consistenza desiderata (ci vorranno circa 40 minuti).

Confettura di cachi

A cottura avvenuta, spegnete il fuoco, togliete il baccello di vaniglia (19), mescolate e invasate la confettura di cachi (è preferibile usare vasi piccoli in modo da consumare la confettura in breve tempo dopo l’apertura) (20). Se usate vasetti con tappo a vite, sigillate i vasetti con i coperchi (21)

Confettura di cachi

e procedete alla seconda bollitura (22), disponendo i vasi all’interno di un tegame capiente, facendo passare in mezzo gli strofinacci e lasciando bollire per circa 20-25 minuti. Passato il tempo necessario, scolateli e capovolgeteli su un panno da cucina per farli raffreddare completamente. Una volta asciutti, verificate che sia avvenuto il sottovuoto premendo la parte centrale del tappo che non dovrà produrre il "click clack", in caso contrario potete procedere ad un'ulteriore bollitura. Quindi ponete i vasetti di confettura di cachi (24) in un luogo asciutto e buio per almeno 3 settimane prima di consumarli. Se al contrario utilizzerete dei tappi a chiusura ermetica, riempite i vasetti, chiudete e capovolgete quindi i vasetti e dopo 24 ore provate ad aprirli: se pongono resistenza il sottovuoto si sarà creato.

Consiglio

Quando acquisterete i cachi per preparare la confettura, badate che siano ben maturi ma non mollicci, e che non abbiano macchie o spaccature in superficie.

Conservazione

Conservate i vasetti per circa 6 mesi in un luogo buio e asciutto.

Una volta aperti, riponeteli in frigorifero e consumateli entro pochi giorni.

Altre ricette

I commenti (117)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • giancarloetruscogmail.com ha scritto: lunedì 25 aprile 2016

    benissimo

  • Valentina ha scritto: lunedì 11 gennaio 2016

    Ho provato questa ricetta è anche a me allappa un po'. Diciamo che è impossibile mangiarla da sola, ma con il pane si può! I cachi erano maturi e raccolti dal mio alberello, a me è venuta non molto densa e un po troppo dolce a mio gusto. Per fare la prova assaggio ho aperto un barattolo (la confettura è stata preparata il giorno prima). Ho letto poi dopo che si consiglia di aspettare 3 settimane, secondo voi posso ristori lizzati il barattolo aperto per conservarla più a lungo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 26 gennaio 2016

    @Valentina: Ciao Valentina, se la confettura allappa probabilmente i frutti non erano ben maturi. Per ridurre l'effetto allappante puoi comunque, in cottura, schiumare la confettura prima di aggiungere lo zucchero. Una volta realizzata la confettura, è preferibile attendere almeno 3 settimane prima di consumarla. Il barattolo aperto va conservato in frigorifero e consumato entro pochi giorni. Gli altri conservali pure in dispensa lontano da fonti luminose e da fonti di calore.

  • Butacu Camelia ha scritto: domenica 03 gennaio 2016

    Posso avere un consigliò ,ho fatto questa marmellata di cachi ed è come una maionese impazzita.Come posso rimediare?

  • Alessandra ha scritto: domenica 20 dicembre 2015

    È un problema se non ho limone in casa?

  • paola ha scritto: martedì 15 dicembre 2015

    la mia marmellata di caki allappa, leggere i commenti non mi è stato utile però a capire come correrrege il difetto...

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 16 dicembre 2015

    @paola:purtroppo questo dipende dai cachi che usi, probabilmente non erano abbastanza maturi.

  • marisa ha scritto: domenica 13 dicembre 2015

    la marmellata è venuta buonissima e gustosa

  • fede ha scritto: venerdì 11 dicembre 2015

    passando la marmellata, con il passaverdure. .mi è rimasta tanta acqua e zero polpa...ho sbagliato qualcosa!?

  • Paolo ha scritto: giovedì 10 dicembre 2015

    Ciao Giovanna, scordavo di dirti che anch'io ho usato il frullatore e per il resto ho seguito la ricetta di Giallo Zafferano.

  • Paolo ha scritto: giovedì 10 dicembre 2015

    Ciao Giovanna anche i miei kaki erano maturi e del mio albero appena pero si è levato il bollore la polpa è come se si fosse addensata separandosi dalla parte acquosa del frutto.

  • TERRY ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2015

    sconsigliatissimo cuocere i cachi così a lungo tempo.

10 di 117 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento