Confettura di fichi

Marmellate e Conserve
Confettura di fichi
129 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo della sanificazione dei barattoli

Presentazione

Al termine dell’estate nelle cucine si sente un certo entusiasmo, l’abbondanza di frutta e verdura ci permette di realizzare confetture e conserve che ci coccoleranno durante tutto l’inverno. I profumi ed i sapori di tutto ciò che la natura ci offre vengono racchiusi in comodi vasetti di vetro da conservare in dispensa. Oggi abbiamo scelto di utilizzare uno dei frutti estivi più amati: il fico nero e trasformarlo in una dolce confettura! Grazie al loro gusto zuccherino, i fichi neri, risultano perfetti per il nostro scopo! Una volta realizzata la confettura di fichi non vi resterà che custodirla fino al momento in cui deciderete di dischiudere il tappo! Che sia spalmata su una fetta di pane tostato o utilizzata per farcire una crostata la confettura di fichi vi conquisterà con la sua dolcezza. Il suo gusto ricercato inoltre la rende perfetta per arricchire un tagliere di formaggi stagionati. In qualunque modo decidiate di gustarla, questa conserva sarà una garanzia di bontà homemade!

Ingredienti per 980 g di confettura
Fichi 1,2 kg
Zucchero 500 g
Limoni il succo (60 g) e la buccia (15 g) di uno
Acqua 80 g

Preparazione

Confettura di fichi

Per preparare la confettura di fichi cominciate con la sanificazione dei vasetti e dei tappi che serviranno a contenere la confettura, come riportato nelle linee guida del Ministero della Salute indicate in fondo alla ricetta. Lavate i barattoli con acqua corrente (1) e posizionateli all’interno di una pentola ampia e dai bordi alti. Disponete tra i barattoli un canovaccio pulito in modo tale che bollendo i barattoli non battano l’uno contro l’altro rompendosi. Riempite il tegame di acqua fino a che non avrete coperto totalmente i vasetti (2). Portate a bollore scaldando a fuoco basso per 20 minuti. Poi inserite anche i tappi dei vasetti e lasciate bollire altri 10 minuti. Quindi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Quando l’acqua sarà fredda, estraete i vasetti e fateli asciugare sopra ad un canovaccio asciutto (3).

Confettura di fichi

Ora procedete con la preparazione della confettura. Sciacquate i fichi, eliminate i peduncoli e privateli della buccia (4). Tagliateli in quarti e teneteli da parte. Procedete sbucciando un limone, aiutandovi con un pelapatate (6). Tenetene le bucce da parte.

Confettura di fichi

Tagliatelo a metà (7) e ricavatene il succo (8) e tenete da parte anch'esso. A questo punto versate i fichi in una casseruola assieme all’acqua (9).

Confettura di fichi

Aggiungete lo zucchero (10) e le scorze del limone (11) assieme al succo. Cominciate a scaldare ed eliminate la schiuma superficiale aiutandovi con una schiumarola (12) per ottenere un marmellata lucida quando si raffredderà. Continuate a mescolare affinché il composto non si attacchi.

Confettura di fichi

Quando il composto avrà raggiunto la temperatura di 104°C (che potete misurare con un termometro da cucina), spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Sulla superficie dovrà formarsi una sottile pellicina che dovrete amalgamare alla confettura. Dopodiché invasate la confettura tiepida nei vasi che avete precedentemente sanificato, aiutandovi con l'apposito imbuto per la confettura (13) e avendo cura di lasciare 1 centimetro di spazio dal bordo. Avvitate bene i tappi sanificati ma senza stringere eccessivamente (14) e lasciate raffreddare (15). Con il calore della confettura si creerà il sottovuoto, che permetterà di conservare il prodotto a lungo. Una volta chei barattoli si saranno raffreddati, verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto. In caso contrario potete far bollire i barattoli in un tegame capiente per circa 30 minuti, con il tappo rivolto verso l'alto e coperti con acqua fino a metà barattolo. Dopodiché dovrete farli asciugare e raffreddare, sempre capovolti. In alternativa, basterà mettere i barattoli in microonde per circa un minuto e mezzo. La vostra confettura di fichi è pronta per essere gustata!

Conservazione

La confettura di fichi si conserva per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Siete alla ricerca di una confettura con un tocco di sapore in più? Aromatizzate i fichi mentre bollono con i semini di una bacca di vaniglia!

Per una corretta preparazione delle conserve alimentari

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Altre ricette

I commenti (129)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Enza ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    Si possono sterilizzare i vasetti nel microonde? Se si a quanti watt e per quanto tempo. E' vero che le conserve si possono cuocere nel microonde? Con che metodo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    @Enza:Ciao Enza, come riportato nella ricetta per la sanificazione dei barattoli ti invitiamo a consultare le linee guida del Ministero della Salute.

  • mari.maiu ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    Ciao! 500g di zucchero mi sembrano troppi, non vorrei venisse troppo dolce, considerando che i fichi sono anche parecchio dolci. vorrei semplicemente mettere meno zucchero. me lo consigliate?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    @mari.maiu: Ciao! Nella preparazione delle confetture lo zucchero è essenziale perché funge da conservante: non ti consigliamo di ridurne le dosi, per non compromettere la conservazione della tua confettura di fichi (rischiando di doverla buttare via). Un caro saluto! smiley

  • Rita ha scritto: mercoledì 24 agosto 2016

    Ma dunque i vasetti di vetro si possono sterilizzare anche nel microonde ?!? Impostando quali watt? Si può fare sia a vasetto vuoto x sterilizzare che a vasetto pieno a mo di bollo ,ho ben capito ?

  • Irene ha scritto: mercoledì 24 agosto 2016

    Ma se la marmellata nn si addensa cosa faccio? Lho tenuta sul fuoco per 30 minuti

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 24 agosto 2016

    @Irene: Ciao Irene, probabilmente la confettura non ha raggiunto la temperatura necessaria: ti consigliamo di munirti di termometro, in modo da verificare quando il composto avrà raggiunto i 104°. Un saluto!

  • carla ha scritto: martedì 23 agosto 2016

    Buonasera a tutti! Vorrei chiedere due informazioni circa questa gustosa ricetta: il peso dei fichi si intende con la buccia o da puliti? E poi mi sapreste dire più o meno quati ml di confettura escono con queste dosi, in modo da regolarmi con i vasetti da sterilizzare? Grazie mille!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 24 agosto 2016

    @carla: Ciao Carla, il peso dei fichi indicato negli ingredienti è da intendersi con la buccia. Per quanto riguarda la quantità di confettura, con queste dosi ne otterrai circa 980 grammi: ti consigliamo di utilizzare vasetti da 250 ml l'uno, in modo che potrai consumarli più velocemente una volta aperti. Un saluto! smiley

  • Graziella ha scritto: martedì 23 agosto 2016

    Buongiorno,è possibile cuocere i fichi in forno? Ho fatto la marmellata di prugne ed è uscita ina meraviglia,sempre cotta in forno...grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 24 agosto 2016

    @Graziella: Ciao Graziella, non ti consigliamo questa preparazione, in quanto non ti possiamo garantire che la tua confettura si conservi correttamente. Ti suggeriamo di seguire le modalità indicate in questa ricetta. Un caro saluto! smiley

  • gilberto ha scritto: lunedì 22 agosto 2016

    ciao e grazie per tutti i dettagli......:io sarei un po' contrario al limone perchè acido e contrasta con il dolce ...............ma a cosa serve, e la buccia quanto va sminuzzata? gilberto.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 23 agosto 2016

    @gilberto: Ciao Gilberto, il limone è importante nella preparazione di tutte le confetture perché, insieme allo zucchero, funge da conservante: ti sconsigliamo di ometterlo per non compromettere il risultato finale. Per quanto riguarda la scorza del limone, puoi aggiungerla a falde larghe come vedi negli step 6 e 11, oppure a pezzettini più piccoli, secondo il tuo gusto. Un saluto! smiley

  • enzo ha scritto: lunedì 22 agosto 2016

    grazie

  • Monica ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    Ciao ma come viene senza l'aggiunta di fruttapec? La posso mettere e diminuire la quantità di zucchero?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    @Monica: Ciao Monica, le nostre confetture non prevedono l'aggiunta di questo ingrediente, inoltre per garantirti un risultato uguale al nostro ti consigliamo di rispettare la ricetta. Se invece preferisci aggiungerlo dovrai regolarti in base alle quantità riportate sulla confezione smiley

  • Aurora ha scritto: mercoledì 17 agosto 2016

    Ciao, la descrizione per la preparazione della confettura è molto dettagliata. Solo una domanda, come posso sostituire il termometro da cucina in caso non lo avessi? Grazie in anticipo se risponderai, ciao????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 18 agosto 2016

    @Aurora : Ciao Aurora, il termometro in certe preparazioni aiuta per essere maggiormente precisi e ottenere ottimi risultati. In questo caso la temperatura di 108 gradi indica quando la marmellata arriva ad un buon punto di densità. Se non lo hai puoi regolarti considerando quando la confettura inizia ad addensarsi e sobbollire.

10 di 129 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy