Confettura di fichi

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 50 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo della sanificazione dei barattoli

Presentazione

Al termine dell’estate nelle cucine si sente un certo entusiasmo, l’abbondanza di frutta e verdura ci permette di realizzare confetture e conserve che ci coccoleranno durante tutto l’inverno. I profumi ed i sapori di tutto ciò che la natura ci offre vengono racchiusi in comodi vasetti di vetro da conservare in dispensa. Oggi abbiamo scelto di utilizzare uno dei frutti estivi più amati: il fico nero e trasformarlo in una dolce confettura! Grazie al loro gusto zuccherino, i fichi neri, risultano perfetti per il nostro scopo! Una volta realizzata la confettura di fichi non vi resterà che custodirla fino al momento in cui deciderete di dischiudere il tappo! Che sia spalmata su una fetta di pane tostato o utilizzata per farcire una crostata la confettura di fichi vi conquisterà con la sua dolcezza. Il suo gusto ricercato inoltre la rende perfetta per arricchire un tagliere di formaggi stagionati. In qualunque modo decidiate di gustarla, questa conserva sarà una garanzia di bontà homemade!

Ingredienti per 980 g di confettura
Fichi 1,2 kg
Zucchero 500 g
Limoni il succo (60 g) e la buccia (15 g) 1
Acqua 80 g

Preparazione

Per preparare la confettura di fichi cominciate con la sanificazione dei vasetti e dei tappi che serviranno a contenere la confettura, come riportato nelle linee guida del Ministero della Salute indicate in fondo alla ricetta. Lavate i barattoli con acqua corrente (1) e posizionateli all’interno di una pentola ampia e dai bordi alti. Disponete tra i barattoli un canovaccio pulito in modo tale che bollendo i barattoli non battano l’uno contro l’altro rompendosi. Riempite il tegame di acqua fino a che non avrete coperto totalmente i vasetti (2). Portate a bollore scaldando a fuoco basso per 20 minuti. Poi inserite anche i tappi dei vasetti e lasciate bollire altri 10 minuti. Quindi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Quando l’acqua sarà fredda, estraete i vasetti e fateli asciugare sopra ad un canovaccio asciutto (3).

Ora procedete con la preparazione della confettura. Sciacquate i fichi, eliminate i peduncoli e privateli della buccia (4). Tagliateli in quarti e teneteli da parte. Procedete sbucciando un limone, aiutandovi con un pelapatate (6). Tenetene le bucce da parte.

Tagliatelo a metà (7) e ricavatene il succo (8) e tenete da parte anch'esso. A questo punto versate i fichi in una casseruola assieme all’acqua (9).

Aggiungete lo zucchero (10) e le scorze del limone (11) assieme al succo. Cominciate a scaldare ed eliminate la schiuma superficiale aiutandovi con una schiumarola (12) per ottenere un marmellata lucida quando si raffredderà. Continuate a mescolare affinché il composto non si attacchi.

Quando il composto avrà raggiunto la temperatura di 104°C (che potete misurare con un termometro da cucina), spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Sulla superficie dovrà formarsi una sottile pellicina che dovrete amalgamare alla confettura. Dopodiché invasate la confettura tiepida nei vasi che avete precedentemente sanificato, aiutandovi con l'apposito imbuto per la confettura (13) e avendo cura di lasciare 1 centimetro di spazio dal bordo. Avvitate bene i tappi sanificati ma senza stringere eccessivamente (14) e lasciate raffreddare (15). Con il calore della confettura si creerà il sottovuoto, che permetterà di conservare il prodotto a lungo. Una volta chei barattoli si saranno raffreddati, verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto.  La vostra confettura di fichi è pronta per essere gustata!

Conservazione

La confettura di fichi si conserva per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Siete alla ricerca di una confettura con un tocco di sapore in più? Aromatizzate i fichi mentre bollono con i semini di una bacca di vaniglia!

Per una corretta preparazione delle conserve alimentari

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Leggi tutti i commenti ( 145 )

I commenti (145)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 145 ) Scrivi un commento

Outbrain

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.