Confettura di fragole

Marmellate e Conserve
Confettura di fragole
167 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min
  • Costo: medio
  • Nota: + 7 ore di macerazione delle fragole e il tempo della sanificazione dei barattoli

Presentazione

Tra le varie tipologia di frutta le fragole sono forse quella più amata… dal sapore dolce e dal colore rosso acceso attraggono la curiosità anche dei più piccoli! Queste piccole dolcezze possono essere gustate da sole, o utilizzate per realizzare moltissimi dolci. Un fantastico frutto che molti attendono per un intero inverno, e che compare sulle nostre tavole solo nei mesi primaverili! Oggi noi di Giallo Zafferano vogliamo consigliarvi come conservare il loro gusto per l’intero anno. La risposta è semplice! Farne una confettura. Una crema a base di frutta, che mantiene al suo interno i pezzi delle fragole. Ottima da gustare spalmata sul pane tostato al mattino, perfetta per arricchire crostate e dessert. Il suo gusto dolce ma allo stesso tempo leggermente acidulo si sposa alla perfezione anche con formaggi stagionati. Allora cosa aspettate? Racchiudete questa confettura di fragole nei vostri vasetti di vetro, basterà aprirli per sprigionare tutto il profumo e il sapore delle fragole come appena raccolte!

Ingredienti per 400 g di confettura alle fragole
Fragole 500 g
Zucchero 140 g
Limoni (il succo di 1) 50 g

Preparazione

Confettura di fragole

Per preparare la confettura di fragole partite dalle fragole: sceglietele ben mature, quindi lavatele delicatamente sotto l’acqua corrente, senza immergerle direttamente nell'acqua. Privatele del picciolo (1) e asciugatele leggermente con un panno da cucina. Spremete un limone e raccogliete il succo in un bicchiere (2). Mettete le fragole in una pentola di acciaio inossidabile capiente e aggiungete lo zucchero (3).

Confettura di fragole

Aggiungete anche il succo del limone (4) e mescolate bene il tutto con una spatola (5) fino a che lo zucchero non si sarà completamente amalgamato. Coprite con un coperchio (6) e lasciate macerare in per un tempo che non sia inferiore alle 7 ore, ma che non superi le 12 ore. Una volta trascorso questo tempo potete procedere con la sanificazione dei barattoli e dei tappi come riportato nelle linee guida del Ministero della Salute indicate in fondo alla ricetta.

Confettura di fragole

Trascorso il tempo di macerazione, ponete la pentola con le fragole sul fuoco e portate a ebollizione, mescolando con una spatola di tanto in tanto (7). Se necessario schiumate il composto (8) affinché la vostra confettura non risulti opaca, e lasciate bollire a fiamma moderata per 30-40 minuti (9), mescolando delicatamente non troppo spesso, fino a raggiungere i 108°. Utilizzate un termometro da cucina per misurare la temperatura esatta.

Confettura di fragole

Quindi procedete a invasare la vostra confettura, ancora calda, nei vasetti che avete sanificato (10), avendo cura di lasciare circa 1 centimetro di spazio dal bordo del barattolo. Avvitate bene i tappi ma senza stringere eccessivamente (11) e lasciate raffreddare (12). Con il calore della confettura si creerà il sottovuoto, che permetterà di conservare il prodotto a lungo. Una volta che i barattoli si sono raffreddati, verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico "click-clack", il sottovuoto sarà avvenuto. In caso contrario potete far bollire i barattoli in un tegame capiente per circa 30 minuti, con il tappo rivolto verso l'alto e coperti con acqua fino a metà barattolo. Dopodiché dovrete farli asciugare e raffreddare, sempre capovolti. In alternativa, basterà mettere i barattoli in microonde per circa un minuto e mezzo. La vostra confettura di fragole è pronta per essere gustata!

Conservazione

La confettura di fragole si conserva per circa 3 mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente e i barattoli siano conservati in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di luce e calore. Si consiglia di attendere almeno 2-3 settimane prima di consumare la confettura. Una volta aperto ogni barattolo, conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni al massimo.

Consiglio

Le fragole contengono pochissima pectina, una sostanza naturale presente in quantità diversa nella frutta che favorisce la densità delle confetture durante la cottura. La confettura di fragole risulterà quindi abbastanza liquida senza l’aggiunta di un addensante: se la preferite più densa, è consigliabile allungare i tempi di cottura. Per verificare la consistenza della confettura, potete prelevarne una goccia con un cucchiaino e lasciarla cadere su un piattino: inclinando il piattino, e vedendo come "scivola" la goccia di confettura, verificherete la consistenza del prodotto.

Per una corretta preparazione delle conserve alimentari

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Altre ricette

I commenti (167)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Sandra ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    Buongiorno, volevo chiedere si può utilizzare lo stesso procedimento anche per altri tipi di frutta? Grazie e buona giornata

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 giugno 2016

    @Sandra: Ciao Sandra, certamente! Dovrai solo regolarti sulla quantità di zucchero da utilizzare smiley 

  • franca ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    Ho fatto la marmellate di fragole è venuta buona ma mi sono accorta dopo un paio di giorni che è un pò liquida e un pò aspra cosa posso fare?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 15 giugno 2016

    @franca: Ciao Franca, ci dispiace ma purtroppo a questo punto non è possibile fare altro. Puoi preparare una bella crostata smiley

  • Susy chessa ha scritto: lunedì 23 maggio 2016

    Io faccio la marmellata di fragole ma metto 250 gr di zucchero anziché 140 gr come dite voi. Non è poca la vostra quantità? Grazie mille

  • Monica ha scritto: domenica 15 maggio 2016

    Buongiorno Essendo che le fragole contengono poca pectina posso aggiungere una mela X renderla più densa ?

  • irene95 ha scritto: domenica 24 aprile 2016

    Salve Giallo Zafferano! Per una confettura più vellutata è possibile frullarla a fine cottura, prima di invasarla?? ????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 26 aprile 2016

    @irene95: Ciao Irene certamente! è importante solo che la confettura sia ben calda quando la versi nei vasetti, se dovesse raffreddarsi troppo puoi scaldarla nuovamente! 

  • jozefina ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    Ciao, io ho appena finito di fare la marmellata di fragole. Ho seguito ogni passo con precisione. soltanto che, quando lo lasciato per 30 minuti al fuoco senza mescolare, ha attaccato giù. Cosa ho fatto di sbagliato? Anche il fuoco era più sul lento.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    @jozefina: Ciao! Se il fuoco è molto basso puoi non mescolare in modo da mantenere intatte le fragole, altrimenti se ti rendi conto che il liquido inizia ad evaporare puoi mescolare delicatamente e solo al bisogno smiley 

  • Concetta ha scritto: venerdì 04 marzo 2016

    E se non si forma il sottovuoto capovolgendoli cosa bisogna fare?

  • francesca ha scritto: martedì 23 febbraio 2016

    Ciao a tutti, volevo un'indicazione sui vasetti. Con le dosi indicate quanti vasetti escono? e da quanti ml è preferibile comprarne? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 23 febbraio 2016

    @francesca: ciao Francesca con questa dose otterrai 400 gr di confettura! Per quanto riguarda la grandezza dei vasetti ti consigliamo di utilizzare quelli più piccoli (150 ml o 250 ml), perchè una volta aperta si conserva per pochi giorni! 

  • Manuela ha scritto: martedì 25 agosto 2015

    Ciao Sonia, abbiamo provveduta alla sterilizzazione con bollitura dei vasetti. Vorremmo però consumare entro pochi giorni la marmellata. Come procediamo? Riempiamo e mettiMo in frigo senza sottovuoto vero? Grazie e smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 26 agosto 2015

    @Manuela: Ciao Manuela, se vuoi consumare in tempi brevi allora va bene, lascia raffreddare i vasetti capolvti smiley un saluto!

  • Cinzia ha scritto: domenica 23 agosto 2015

    Ciao Sonia, è altrettanto valido sterilizzare i vasetti in forno e in tal caso come si fa? Ciao grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 23 agosto 2015

    @Cinzia: Ciao Cinzia! Noi utilizziamo (e ti consiglio) il metodo della sterilizzazione dei vasetti tramite bollitura che abbiamo trovato molto efficace e non abbiamo sperimentato il metodo della sterilizzazione in forno smiley

10 di 167 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI