Confettura di fragole

Marmellate e Conserve
Confettura di fragole
158 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 30 min
  • Costo: medio
  • Nota: più 7 ore di macerazione delle fragole

Presentazione

Tra le varie tipologia di frutta le fragole sono forse quella più amata…dal sapore dolce e dal colore rosso acceso attraggono la curiosità anche dei più piccoli! Queste piccole dolcezze possono essere gustate da sole, o utilizzate per realizzare moltissimi dolci. Un fantastico frutto che molti attendono per un intero inverno, e che compare sulle nostre tavole solo nei mesi primaverili! Oggi noi di Giallo Zafferano vogliamo consigliarvi come conservare il loro gusto per l’intero anno. La risposta è semplice! Farne una confettura. Una crema a base di frutta, che mantiene al suo interno i pezzi delle fragole. Ottima da gustare spalmata sul pane tostato al mattino, perfetta per arricchire crostate e dessert. Il suo gusto dolce ma allo stesso tempo leggermente acidulo si sposa alla perfezione anche con formaggi stagionati. Allora cosa aspettate? Racchiudete questa confettura di fragole nei vostri vasetti di vetro , basterà aprirli per sprigionare tutto il profumo e il sapore delle fragole come appena raccolte!

Ingredienti per 400 g di confettura alle fragole
Fragole 500 g
Zucchero 140 g
Limoni (il succo di 1) 50 g

Preparazione

Confettura di fragole

Per preparare la confettura di fragole procuratevi dei vasetti di vetro e procedete a sterilizzarli. Lavate con cura i vasetti sotto l’acqua corrente (1) e posizionateli all’interno di una pentola, inserendo anche dei panni da cucina in modo che bollendo i vasetti non urtino tra loro. Riempite la pentola di acqua fino a coprire i vasetti (2). Portate ad ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate bollire per circa 30 minuti. Dieci minuti prima di scolare i vasetti immergete anche i coperchi da sterilizzare. Passato il tempo necessario spegnete il fuoco e lasciare raffreddare, quindi tirate fuori i vasetti dalla pentola e fateli scolare su un panno asciutto (3).

Confettura di fragole

Nel frattempo scegliete dei frutti ben maturi, quindi lavate delicatamente le fragole sotto l’acqua corrente senza immergerle direttamente in acqua. Privatele del picciolo (4) e asciugatele leggermente con un panno da cucina. Ponete le fragole e lo zucchero in una pentola di acciaio inossidabile capiente (5) e spremete il limone (6).

Confettura di fragole

Filtrate e versate il succo nella stessa pentola (7), mescolate bene il tutto con una spatola (8), fino a che lo zucchero non si sarà completamente amalgamato al succo di limone (9).

Confettura di fragole

Coprite con un coperchio (10) e lasciate macerare in un luogo fresco per un tempo che non sia inferiore alle 7 ore, ma che non superi le 12 ore. Una volta trascorso questo tempo ponete la pentola sul fuoco (11) e portate ad ebollizione, mescolando con una spatola di tanto in tanto (12).

Confettura di fragole

Se necessario schiumate il composto, affinché la vostra confettura non risulti opaca (13) e lasciate bollire a fiamma moderata senza mai mescolare per 30-40 minuti (14), fino a raggiungere i 108° (utilizzate un termometro da cucina per misurare la temperatura esatta). Quindi procedete ad invasare la vostra confettura, ancora calda, nei vasetti (15).

Confettura di fragole

Avvitate il tappo su ogni vasetto (16), quindi capovolgetelo (17), in questo modo si verrà a creare il sotto vuoto. Solo quando saranno completamente freddi potete riportare i vostri vasetti di confettura alle fragole in posizione dritta (18) e conservarli al riparo dall’umidità.

Conservazione

Se preferite consumare la vostra confettura di fragole al momento, potete tranquillamente conservarla in frigorifero in vasetti pulitissimi e consumarla entro una settimana! Se invece volete mantenerla più a lungo, sterilizzate i vostri vasetti e assicuratevi che il sottovuoto sia riuscito! In tal caso potrete conservarli circa per 6 mesi, in un luogo fresco e buio e una volta aperta conservarla per pochi giorni in frigorifero.

Il consiglio di Sonia

Per gustare al meglio il sapore della confettura, attendete almeno 30 giorni prima di utilizzarla.

Le fragole contengono pochissima pectina, una sostanza naturale presente in quantità diversa nella frutta che favorisce la densità delle confetture durante la cottura. La confettura di fragole risulterà quindi abbastanza liquida senza l’aggiunta di un addensante: è per questo che bisogna protrarre la sua cottura fino a che la consistenza della marmellata risulti piuttosto densa. Una volta pronta e invasata, è importante è tenere i barattoli al buio e in ambienti freschi ma non umidi, per non favorire la fomazione della muffa.

Altre ricette

I commenti (158)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Bruna ha scritto: martedì 07 luglio 2015

    Perché le fragoline di bosco cuocendole diventano amare?. Grazie di cuore.

  • Lorena ha scritto: martedì 07 luglio 2015

    Buona sera Irene, ho fatto la marmellata di prugne e mi è venuta lenta, ho usato 1/2 Kg di zucche ro per ogni Kg. di prugne e una busta di fruttapec 1/2, come posso fare per indurirla? grazie.

  • Lorena ha scritto: martedì 07 luglio 2015

    Buona sera Irene, ho fatto la marmellata di prugne e mi è venuta lenta, ho usato 1/2 Kg di zucche ro per ogni Kg. di prugne e una busta di fruttapec 1/2, come posso fare per indurirla? grazie.

  • Denisa ha scritto: mercoledì 24 giugno 2015

    Ho provato per la prima volta la marmellata ed e venuta benissimo. Grazie e complimenti.

  • isa ha scritto: martedì 23 giugno 2015

    ho fatto la marmellata di fragoline di bosco, (prima di leggere la tua ricetta) ma mi è risultata con un retrogusto amaro, cosa può essere successo? grazie per la risposta

  • Valentina B ha scritto: lunedì 22 giugno 2015

    Ciao Sonia, Ti chiedo una cosa sulla marmellata in generale. Ho fatto ieri quella di amarene e l'ho invasata subito bollente! Ho capovolto i barattoli e stamattina sulla superficie della marmellata c'era un po di schiuma che forse non ho tolto bene ieri. Il sottovuoto è venuto! Posso comunque tenere la marmellata o non è più buona o a rischio batteri? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 luglio 2015

    @Valentina B: ciao Valentina, puoi conservare tranquillamente i vasetti di marmellata, la cosa importante è che il sottovuoto sia riuscito! 

  • Martina ha scritto: sabato 20 giugno 2015

    Buonissima! Ogni anno preparo questa confettura in vasetti regalo addobbati con etichette o cartoncini personalizzati! 

  • Hele ha scritto: giovedì 18 giugno 2015

    Ciao Sonia! Stamattina ho provato per la prima volta questa ricetta e sembra uscita bene! Per sterilizzare i vasetti però ho usato lo sterilizzatore per biberon e poi gli ho fatti asciugare nel forno a bassa temperatura...pensi che vada bene comunque? Grazie mille ????

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 21 luglio 2015

    @Hele: ciao! Dovrebbe andare bene smiley 

  • Deborah ha scritto: lunedì 15 giugno 2015

    Ciao Sonia, ho fatto già la marmellata ed è venuta benissimo, ora vorrei provare a farla con lo zucchero di canna, lo avete già provato? o

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 15 giugno 2015

    @Deborah: Ciao Deborah, no, non abbiamo ancora provato con lo zucchero di canna! Facci sapere se la provi! smiley un saluto!

  • roberta ha scritto: venerdì 12 giugno 2015

    sonia ma se metto una mela nella marmellate per farla ritirare in vece della solita pectina va bene lo stesso ciao Roberta grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 12 giugno 2015

    @roberta: ciao Roberta, certamente smiley utilizza una mela verde tagliata a cubetti! La pectina contenuta nella buccia permetterà alla confettura di addensarsi! 

10 di 158 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento