Confettura di mele cotogne

Confettura di mele cotogne
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    90 min
  • Preparazione:
    20 min
  • Costo:
    Basso

Confettura di mele e arance al pepe rosa

Confettura di mele cotogne

La confettura di mele cotogne è una conserva molto profumata dal sapore leggermente acidulo.
La mela cotogna è diffusa nei Paesi mediterranei e le sue origini sono Mediorientali; è un frutto tipico della stagione autunnale, infatti matura verso ottobre.
Dal momento che la polpa della mela cotogna è particolarmente dura, acida ed astringente, è meglio consumarla cotta,  magari per preparare composte e confetture.
La confettura di mele cotogne può essere utilizzata per preparare dolci, ma in cucina è molto utilizzata anche per accompagnare carni grasse e cotte in umido, pollame e selvaggina.
Si ha notizia infatti che già nel medioevo venisse utilizzata per profumare e insaporire le carni.

Ingredienti
Mele cotogne 1 kg
Zucchero 700 gr
Vanillina 1 bustina
Limoni il succo di uno

Preparazione

Confettura di mele cotogne
La prima operazione per preparare la confettura di mele cotogne è pulire bene le mele. Lavatele accuratamente, e senza sbucciarle tagliatele in quattro parti (1), privatele del torsolo e tagliatele in piccoli cubetti (2-3).

Confettura di mele cotogne
Mano a mano che tagliate le mele, immergetele  in una ciotola piena d’acqua insieme a qualche fettina di limone per non farle annerire (4). Quando avrete terminato, toglietele dall’acqua, fatele sgocciolare bene e mettetele in una pentola aggiungendo due bicchieri d’acqua (5). Fate cuocere a fuoco medio finché la frutta non si sarà ammorbidita e spappolata (6).
Confettura di mele cotogne
Trasferite le mele cotogne in un passaverdure per setacciarle (7) e riponete la polpa così ottenuta di nuovo nella pentola: aggiungete lo zucchero, la vanillina (8) e fate cuocere nuovamente a fuoco lento per 40 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Quando il composto sarà liscio e omogeneo aggiungete il succo di limone (9) e fate cuocere ancora 5 minuti. Abbassate il fuoco al minimo e versate la confettura bollente di mele cotogne in vasetti sterilizzati che tapperete e disporrete su un piano a testa in giù affinché si formi il sottovuoto che consentirà alla vostra confettura di mele cotogne di conservarsi a lungo.

Consiglio

Se avete in giardino un albero di mele o pere cotogne raccogliete i frutti quando sono ancora verdi e lasciateli maturare in un ambiente tiepido fino a quando non diventeranno gialli e profumati. Questo è il momento giusto per preparare una gustosa confettura di mele cotogne!

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 75 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


75
Francesco ha scritto: Martedì 18 Febbraio 2014  |  Rispondi »
La marmellata di mele cotogne è ideale per le ricette dolci integrali come il dolce minuetto, una torta relativamente facile da preparare, a patto di trovare i chiodi di garofano e l'orzo intero che non sempre tutti hanno.
74
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 17 Gennaio 2014  |  Rispondi »
@maria adele: Ciao, puoi provare ne serviranno meno magari!
73
maria adele ha scritto: Domenica 29 Dicembre 2013  |  Rispondi »
posso usare anche mele golden per fare la marmellata? devo cambiare gli ingredienti?ti ringrazio e ti auguro un FELICE ANNO NUOVO!!!!!!!!!!!!!
72
Sonia-Gz ha scritto: Venerdì 27 Dicembre 2013  |  Rispondi »
@Flavio: al posto della vanillina, puoi usare i semi di una bacca di vaniglia!smiley
71
Flavio ha scritto: Mercoledì 25 Dicembre 2013  |  Rispondi »
Gentilmente vorrei sapere dall'autrice, come sostituire la vanillina con una ben più naturale stecca di vaniglia. Grazie.
70
rita ha scritto: Giovedì 12 Dicembre 2013  |  Rispondi »
ho seguito la ricetta,ma è venuta troppo dolce!!
69
anna ha scritto: Lunedì 18 Novembre 2013  |  Rispondi »
Ciao ho fatto la marmellata di mele cotogne seguendo vari passaggi devo dire che miè riuscita buonissima grazie
68
Barbara ha scritto: Martedì 12 Novembre 2013  |  Rispondi »
le mele diventano scure, anche se messe a bagno con il limone, perché vengono tagliate con coltelli di acciaio, se lo si fa con coltelli di ceramica, non si forma ossido a contatto con la frutta e la polpa non diventa rosata
67
Eli ha scritto: Lunedì 11 Novembre 2013  |  Rispondi »
Benissimo grazie! Un' ultima cosa: dopo l'ultima sterilizzazione i vasetti vanno fatti raffreddare nella pentola oppure bisogna tirarlk fuori subito?
66
Sonia-Gz ha scritto: Lunedì 11 Novembre 2013  |  Rispondi »
@Eli: meglio travasare la marmellata calda, se ti è avanzata ti consiglio di consumarla, magari fai una crostata. Se il sottovuoto non si è creato puoi provare a ribollire il vasetto, questa operazione però è da fare subito.
10 di 75 commenti visualizzati

Lascia un Commento