Coniglio in salmì con polenta

Secondi piatti
Coniglio in salmì con polenta
33 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 90 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + 12-24 ore di marinatura

Presentazione

Il coniglio in salmì è un piatto unico dal sapore decisamente ricco, tipicamente invernale.
In questo caso per accompagnare il coniglio in salmì abbiamo preparato la polenta ma potete servirlo anche con un purè o con qualsiasi altro contorno che preferite.
La caratteristica del coniglio è il salmì è la marinatura prolungata nel vino e negli aromi, che conferisce alla carne di conglio un aroma intenso e caratteristico.
La preparazione del coniglio in salmì è piuttosto lunga, ma il risultato sarà un piatto inusuale e saporito.

Ingredienti
Coniglio 1,2 kg
Cipolle media 2
Sedano 1 costa
Carote 1
Aglio spicchi 2
Rosmarino 2 rametti
Chiodi di garofano 3-4
Pepe in grani 5-6
Salvia 3-4 foglie
Alloro 2 foglie
Prezzemolo 3 rametti
Timo 2 rametti
Basilico 4 foglie
Cannella in stecche 1 stecca
Vino rosso 1 l
Sale q.b.
Olio di oliva 6 cucchiai
Farina 2 cucchiai
Ingredienti
Acqua 2 l
Sale grosso q.b.
Olio di oliva 1 cucchiaio
Farina di mais a cottura istantanea 500 gr

Preparazione

Coniglio in salmì con polenta

Eliminate la testa, il grasso e gli organi interni dal coniglio, poi tagliatelo a pezzi (1), lavatelo e tamponatelo con della carta da cucina. Mettete i pezzi di coniglio in una ciotola capiente (2) e aggiungete una cipolla sbucciata e tagliata a pezzi grossolani, una carota sbucciata e tagliata a rondelle, la costa di sedano a pezzetti, l’aglio sbucciato e schiacciato, il rosmarino, il timo, i chiodi di garofano, la cannella, i grani di pepe, le foglie di salvia, basilico, alloro e prezzemolo (3).

Coniglio in salmì con polenta

Coprite il tutto con il vino rosso (4), aggiungete un paio di prese di sale e sigillate la ciotola con della pellicola trasparente (o copritela con un coperchio) e mettete il tutto a macerare in frigorifero per un minimo di 12 fino ad un massimo di 24 ore. Trascorso il tempo di macerazione, sgocciolate il coniglio (5), tamponatelo con carta da cucina e infarinate i vari pezzi (6).

Coniglio in salmì con polenta

In una padellina, mettete l’olio e la cipolla rimasta tritata finemente ad appassire a fuoco basso per 10-15 minuti (7); trasferite la cipolla in una padella o tegame capiente (che possa contenere il coniglio e successivamente anche le verdure della marinata e il liquido) aggiungete i pezzi di coniglio infarinati (8) e fateli dorare da entrambi i lati (9).

Coniglio in salmì con polenta

Nel frattempo sgocciolate anche le verdure e le spezie ed unitele al coniglio (10); lasciate rosolare per 5 minuti a fuco dolce rigirando di tanto in tanto. A questo punto aggiungete la marinata rimasta (11) (ormai solo il liquido), che dovrà più o meno coprire il coniglio, mettete sul tegame il coperchio e lasciate cuocere a fiamma dolce per almeno 50-60 minuti. Nel frattempo, preparate la polenta mettendo un paio di litri di acqua sul fuoco: non appena arriverà a bollore, aggiungete il sale e un cucchiaio di olio extravergine di oliva, quindi togliete la pentola dal fuoco, aggiungete a pioggia la farina di mais che mescolerete con una frusta (12).

Coniglio in salmì con polenta

Mettete di nuovo la pentola sul fuoco (dolce ) e mescolate con un mestolo di legno fino a che la polenta non sarà cotta (13), quindi versatela in un contenitore (14) (meglio se rettangolare) che avrete precedentemente spennellato con dell’olio. Lasciate raffreddare la polenta per bene e poi capovolgetela su di un piano e tagliatela a fette dello spessore di circa 1 cm (15) che, volendo, potrete anche grigliare su di una bistecchiera.

Coniglio in salmì con polenta

Torniamo al nostro coniglio: trascorso il tempo di cottura, togliete il coperchio dal tegame e aggiustate di sale e pepe. Togliete il tegame dal fuoco, sgocciolate i pezzi di coniglio e adagiateli in un contenitore che terrete al caldo (16). Frullate il fondo di cottura (17) (liquido e verdure) così da ottenere una crema che farete ridurre fino a raggiungere la densità desiderata (18);

Coniglio in salmì con polenta

aggiungete i pezzi di coniglio (19), lasciate cuocere per 5 minuti tutto assieme (20) e poi spegnete. Servite immediatamente il coniglio cin salmì con le fette di polenta (21) irrorandole con il fondo di cottura ottenuto.

Altre ricette

I commenti (33)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Marina ha scritto: lunedì 01 agosto 2016

    Ho due galletti piuttosto vecchiotti...a cucinarli in salmi? Che dici allungo i tempi di marinatura o non serve? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 02 agosto 2016

    @Marina: Ciao Marina! Non dovrebbe essere un problema cucinare il galletto in salmì dovrai solo regolarti sui tempi di cottura ma per la marinatura andranno bene anche 12 ore smiley 

  • augusto ha scritto: mercoledì 27 aprile 2016

    Buono buonissimo!

  • Glo ha scritto: venerdì 19 febbraio 2016

    Ottimo!!!!!!!!! Siete i migliori...... Grazie a Voi sono diventata brava in cucina!!!!!!!

  • Terry ha scritto: martedì 02 febbraio 2016

    Ho appena preparato della polenta in fette per stasera a cena! È gustosissima e perfetta come contorno sostanzioso. Temo solo di averne cucinata più del necessario e mi stavo giusto chiedendo se fosse possibile congelarla. Se no, quanto posso tenerla al frigo? Grazie in anticipo per qualsiasi suggerimento. Alla prossima! Teresa

  • Valeria ha scritto: giovedì 21 gennaio 2016

    Provo domani mi fido. ....

  • Paola ha scritto: lunedì 18 gennaio 2016

    Si può cuocere in pentola a pressione, riducendo i tempi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 18 gennaio 2016

    @Paola: Ciao Paola, noi non abbiamo provato. Ma se lo reputi opportuno cuoci pure in pentola a pressione. Un saluto!

  • Eleonora ha scritto: sabato 02 gennaio 2016

    Si può fare con il vino bianco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 02 gennaio 2016

    @Eleonora: Ciao Eleonora, certo che puoi smiley il colore risulterà ancora più chiaro! un saluto!

  • Giulia ha scritto: lunedì 12 gennaio 2015

    Cara sonia posso usare la stessa ricetta e gli stessi procedimenti con fagiano o faraona per esempio?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 13 gennaio 2015

    @Giulia:Ciao Giulia! Puoi provare!

  • manuela ha scritto: mercoledì 15 gennaio 2014

    @vittoria: io avevo i conigli del contadino ,e sono più buoni ,e l ho cucinato come nella ricetta ma con il vino bianco secco tipo erba luce del canavese ,e le spezie e i gusti che sono dell'orto li metto in un filtro come quello x filtrare il tè cosi non me li trovo nel sugo ma si sentono! meno che sparsi !e invece che la polenta faccio la purrea con le patate burro, latte, un rosso d'uovo,parmigianoeun piz. di noce moscata e sale!provala !

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 05 novembre 2013

    @Nicole: Ciao NIcole, prova e facci sapere il risultato! smiley

10 di 33 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy