Costine alla griglia

  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + 2 ore di marinatura delle costine

Presentazione

Come si fa a resistere all'aspetto invitante delle costine alla griglia?

Con il loro inconfondibile profumo e la consistenza succulenta, sono loro le regine incontrastate di ogni barbecue che si rispetti! Ma, con la nostra ricetta, scoprirete che sono facilissime da preparare anche in casa, oltre che per un buon pranzo all'aperto!

Il segreto per rendere la carne tenera e saporita sta tutto in una accurata marinatura. Con i nostri consigli passo passo il risultato è garantito: il vino renderà le costine più morbide, e gli odori ne arricchiranno l'aroma.

La salsa di accompagnamento, dal gusto deliziosamente agrodolce, si prepara in pochi minuti e darà alle vostre costine alla griglia quel tocco in più che le renderà irresistibili!

Ingredienti per le costine
Costine di maiale 1,4 kg
Per la marinatura
Vino rosso 750 g
Olio extravergine d'oliva 80 g
Scalogno 100 g
Rosmarino 6 rametti
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Per la salsa di accompagnamento
Passata di pomodoro 250 g
Concentrato di pomodoro 10 g
Cipolle bianche 80 g
Aglio 1 spicchio
Aceto di vino bianco 60 g
Zucchero di canna 50 g
Senape 50 g
Peperoncino fresco 10 g
Olio extravergine d'oliva 60 g
Salsa Worcestershire 10 g
Tabasco 10 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

Preparazione

Per preparare le costine alla griglia cominciate preparando la marinatura, che servirà per aromatizzare la carne e renderla più tenera e saporita. In una terrina bassa e larga di capacità sufficiente versate il vino (1), e poi aggiungete lo scalogno pulito e tagliato grossolanamente (2) e i rametti di rosmarino interi (3).

Tagliate adesso le costine (4) e adagiatele nella marinatura, avendo cura di immergerle bene (5). A questo punto aggiungete l'olio extravergine di oliva (6),

il sale e il pepe (7). Le vostre costine sono pronte per il riposo (8): coprite la terrina con della pellicola (9) e trasferitele in frigorifero, dove dovranno rimanere per circa 2 ore. Ricordatevi di girarle dopo circa un'ora in modo che si insaporiscano perfettamente da entrambi i lati.

Nel frattempo, preparate la salsa di accompagnamento. Nel mixer tritate la cipolla (11). Intanto scaldate l'olio in una casseruola dal fondo antiaderente, e aggiungete l'aglio sbucciato tagliato grossolanamente (12).

Fate soffriggere l'aglio per qualche minuto, in modo che l'olio si insaporisca bene (13). Quando sarà rosolato, rimuovetelo (14) e aggiungete la cipolla tritata (15).

Fatela stufare per circa 10 minuti, versandovi a poco a poco l'aceto (16) e facendolo sfumare. Tenendo il fuoco molto dolce, uno alla volta aggiungete tutti gli altri ingredienti: per prima la salsa di pomodoro (17), poi il concentrato (18),

quindi la senape (19), il peperoncino (20), lo zucchero di canna (21), sempre mescolando mano a mano che inserite un nuovo ingrediente.

Aggiungete anche il tabasco (22), la salsa worchester (23), il sale e il pepe (24)

Infine, mescolate nuovamente per amalgamare tutti gli ingredienti. Togliete la salsa dal fuoco e filtratela con l'aiuto di una spatola e di un colino a maglie strette (27).

La vostra salsa è pronta: trasferitela in una ciotolina (28). Trascorse le 2 ore di riposo, scolate le costine dalla loro marinatura (30)

e cuocetele su una griglia ben calda (31) per 16-18 minuti, girandole a metà cottura (32). Servite le vostre costine alla griglia ben calde, accompagnate dalla salsa preparata precedentemente (33).

Conservazione

E' preferibile consumare le costine appena cotte. Potete conservare la carne cruda immersa nella sua marinatura fino al momento di cuocerla, coperta con pellicola trasparente. La salsa di accompagnamento si conserva in frigorifero in un contenitore ermetico o coperta con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se preferite, al posto delle costine potete usare delle braciole di maiale! In tal caso, il tempo di marinatura sarà di circa un'ora a temperatura ambiente. Se invece preferite utilizzare filetto, arrosto o altri tagli di grosse dimensioni basterà aumentare il tempo di marinatura fino a uno o 2 giorni: così i sapori avranno tutto il tempo di penetrare nella carne e renderla tenera e gustosa!

Leggi tutti i commenti ( 17 )

I commenti (17)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

Leggi tutti i commenti ( 17 ) Scrivi un commento

Ultime ricette

Ho voglia di

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.