Crema al limone

Dolci e Desserts
Crema al limone
93 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 20 min
  • Costo: molto basso

Presentazione

State preparando il pan di spagna oppure graziosi bignè di pasta choux e cercate un ripieno dal gusto avvolgente e molto profumato? La crema al limone è un ottimo abbinamento con le preparazioni di base o per realizzare ad esempio una crostata alla crema di limone. La base è quella della crema pasticcera, che viene aromatizzata con la scorza di limoni non trattati, meglio ancora se limoni di Sorrento o Amalfi dove, grazie al clima e alla vicinanza al mare, crescono di un giallo brillante e un profumo intenso. Questa preparazione è ideale anche per i biscotti al limone o da gustare al cucchiaio magari per accompagnare le lingue di gatto. La crema al limone è davvero versatile, scoprite come prepararla per le vostre dolci ricette!

Ingredienti per 500 gr di crema
Latte intero 500 ml
Uova tuorli 6
Zucchero semolato 150 gr
Fecola di patate 35 g
Farina tipo 00 35 gr
Limoni la scorza di 3

Preparazione

Crema al limone

Per preparare la crema al limone, prelevate la scorza dei limoni avendo cura di non prendere la parte bianca (1) (potete lasciare mezzo limone da parte per grattugiarne un pò a cottura utlimata della crema) e versate la scorza in un tegame in cui avete aggiunto il latte. Accendete il fuoco basso e fate intiepidire il latte (non deve raggiungere il bollore). Intanto in una ciotola ponete i tuorli, lo zucchero (2) e lavorate il composto con una frusta (3).

Crema al limone

Dovrete ottenere una crema omogenea, prima di aggiungere la farina e la fecola setacciate (4); mescolate con la frusta per amalgamare le polveri (5), poi unite il latte intiepidito (6).

Crema al limone

Mescolate energicamente per ottenere un composto omogeneo e fluido (7), quindi versatelo nuovamente nel tegame filtrandolo con un colino a maglie strette per evitare che si creino grumi (8). Accendete il fuoco basso e cuocete la crema mescolando continuamente con le fruste (9), fino a quando non si sarà addensata ( ci vorranno circa 15 minuti).

Crema al limone

Quando si sarà addensata, prima di spegnere il fuoco potete grattugiare la scorza di un limone se preferite per aromatizzare maggiormente (10); quindi spegnete il fuoco e trasferite la crema in una ciotola (11), poi copritela con la pellicola a contatto (12) e lasciatela raffreddare prima di riporla in frigorifero e poterla utilizzare poi!

Conservazione

La crema di limoni si conserva in frigorifero per 1-2 giorni coperta con pellicola trasparente.
Si può congelare e scongelare in frigorifero all'occorrenza.

Consiglio

Se siete amanti degli agrumi, allo stesso modo potete cuocere una crema pasticcera all’arancia sostituendo le scorze di limone con le scorze d’arancia!

Altre ricette

I commenti (93)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Virginia ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    Salve, facendo l'impasto mi sono accorta che è diventato troppo liquido, quando ho aggiunto il latte. Ne ho messo 500 o 600(non di più), ma è troppo liquido. È normale?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 23 giugno 2016

    @Virginia: Ciao Virginia, non preoccuparti la crema si addenserà una volta cotta smiley In ogni caso ti consigliamo di pesare sempre con precisione gli ingredienti smiley 

  • Paola ha scritto: venerdì 13 maggio 2016

    Ciao, se facessi la crema con tre uova intere al posto di sei tuorli come potrebbe venire? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 maggio 2016

    @Paola: Ciao Paola, le uova intere rischiano di rendere la crema molto compatta a causa degli albumi. Ti consigliamo perciò di rispettare la ricetta smiley un saluto!

  • Cristina ha scritto: martedì 19 aprile 2016

    È possibile fare la crema con 70 grammi di farina invece che 35 di fecola e 35 di farina ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 20 aprile 2016

    @Cristina: Ciao Cristina potresti utilizzarne circa 80 gr! 

  • Gaia Dance ha scritto: venerdì 15 aprile 2016

    Scusate devo preparare la crema al limone, ma non ho capito se la scorza di limone, che verrà messa nel latte, deve essere grattuggiata o a pezzi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 30 maggio 2016

    @Gaia Dance: Ciao lasciala pure a pezzi grandi perchè poi viene filtrato tutto prima di essere rimesso sul fuoco.

  • Gaia Dance ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    Scusatemi ancora, ma la crema se la utilizzo al momento deve andare in frigo? Se è si quanto tempo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    @Gaia Dance: Ciao Gaia, se la crema la utilizzi al momento, quindi ancora calda, non deve andare in frigorifero smiley

  • Gaia Dance ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    Scusate, ho sbagliato. Se la crema la faccio al momento è meglio o posso farla ora e la conservo. Cioè ha lo stesso sapore?????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 aprile 2016

    @Gaia Dance: Ciao Gaia, la crema al limone è molto più profumata e gustosa appena fatta ma si può conservare per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, ben coperta con pellicola a contatto, proprio per preservarne l'aroma ed il sapore. Quindi ti consigliamo di utilizzarla nel più breve tempo possibile. Un saluto!

  • Pina ha scritto: giovedì 07 aprile 2016

    La crema con 6 tuorli... piú di 600 _700 mg di colesterolo.. io la faccio da anni con 2 uova intere.. un po' di attenzione alla salute ci sta!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 aprile 2016

    @Pina: Ciao Pina, certo fai bene! Per una questione di gusto e consistenza, la crema pasticcera aromatizzata al limone (dato che si mangia una volta ogni tanto) l'abbiamo proposta ricca e saporita! Ma si può anche scegliere una versione più light.. come fanno dei nostri blogger: crema al limone leggera del Blog "Studenti ai fornelli"! smiley

  • Sofia ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    Salve. Vorrei sapere se è possibile utilizzare questa crema per decorare. Ad esempio se io volessi metterla su dei cupcake al posto della crema al burro, si manterrebbe o rovinerei tutto? Grazie anticipatamente

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 22 aprile 2016

    @Sofia: Ciao Sofia, questa crema è più adatta a farcire che ricoprire... puoi provare fancedola asciugare qualche minuto in più sul fuoco e poi a spremerla come fosse una guarnizione. Ovviamente il risultato non sarà lo stesso! Un saluto!

  • monica ha scritto: lunedì 28 marzo 2016

    ciao ho provato ad aggiungere a questa crema (con le dosi indicate)200 ml di panna montata.......buonissima rimane bella morbida ideale su una bella fetta di colomba!!!!!!!!!!!!!!! smiley

  • monica ha scritto: sabato 26 marzo 2016

    @Redazione Giallozafferano: grazie.........proverò e vi farò sapere! leggendo la ricetta della crema diplomatica ho capito di essere fra quelli che pensavano che la chantilly all'italiana fosse crema pasticcera più panna montata! : ) grazie ancora!

10 di 93 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI