Crema catalana

Dolci e Desserts
Crema catalana
296 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 5 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Crema catalana

La "spagnolissima" crema catalana è una ricetta tipica della tradizione della Catalogna, regione della Spagna nord-orientale, da dove è stata esportata poi nel resto dell'Europa.

Questa delicata crema, cugina della creme brulè e del creme caramel, era, ed è, considerata in Spagna altamente sofisticata e di gran lunga superiore (ovviamente se fatta bene, secondo tradizione) alle sue cugine.

Ingredienti per la crema
Latte 500 ml
Uova 4 tuorli
Zucchero 100 g
Limoni 1
Cannella 1 pezzetto
Maizena (amido di mais) 25 gr
per cospargere
Zucchero di canna q.b.
Noce moscata grattugiata q.b.

Preparazione

Crema catalana

Iniziate la preparazione della vostra crema catalana sciogliendo la maizena in poco latte freddo (1-2) e tenete da parte. Grattugiate ora la buccia del limone (3);

Crema catalana

in un tegame versate quindi il resto del latte (4) e aggiungetevi anche la scorza grattugiata del limone (5), meta' dello zucchero (6)

Crema catalana

e la cannella (7). Portate il tutto ad ebollizione mescolando per sciogliere lo zucchero (8) e togliete dal fuoco il tegame.

Crema catalana

A questo punto lavorate insieme, in una ciotola a parte, i tuorli d'uovo (9-10) e il rimanente zucchero, aggiungendo poi anche l'amido di mais (maizena), sciolto precedentemente in un po' di latte freddo (11). Solo dopo aver mescolato bene insieme l'amido di mais, aggiungete il composto di latte bollente, filtrandolo con un colino (12-13), sempre continuando a mescolare.

Crema catalana

Mettete ora il composto ottenuto in un tegame (14) e portatelo ad ebollizione a fuoco vivace continuando e mescolare; lasciatelo cuocere per circa due minuti e poi levatelo dal fuoco. Avrete ottenuto in questo modo una crema morbida e liscia (15).

Crema catalana

Versate la crema catalana, ancora calda, nelle apposite pirofiline (16) e, appena raffreddata, mettete in frigorifero a rassodare per circa un paio d'ore. Al momento di servire in tavola, cospargete la crema con lo zucchero di canna e un pizzico di noce moscata (17) e mettete la pirofilina sotto il grill caldo per pochi minuti, per permettere allo zucchero di caramellarsi, oppure utilizzate l'apposito attrezzo simile ad una piccola fiamma ossidrica (18).

Curiosità

Un tempo, per caramellare lo zucchero sulla crema catalana, i contadini Catalani usavano un particolare ferro incandescente a forma di spirale che, ancora oggi in Spagna, in alcuni ristoranti tipici viene utilizzato. La tecnologia moderna, invece, ci offre un particolare attrezzo per caramellare simile ad una piccola fiamma ossidrica che permette di caramellare in pochi istanti. Ps: se volete assaggiare la più buona crema catalana della Spagna... allora dovete andare nelle campagne di Barcellona, sembra che lì sia ottima.

Il consiglio di Sonia

Vi svelo un segreto: la crema catalana è buonissima anche mangiata il giorno dopo, a patto che non impazzisca mentre la scaldate in forno… Per evitare che questo accada, infornatela sotto il grill dopo aver inserito lo stampo in un recipiente più grande pieno d’acqua fredda, oppure di ghiaccio. Nota per golosi incorreggibili: se dovesse venirvi n mente di guarnirla, le fragole e gli acini d’uva sono certamente i frutti più adatti. Non che io ci abbia mai provato… J

Altre ricette

I commenti (296)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Manuela ha scritto: domenica 30 agosto 2015

    Ciao volevo sapere se si poteva sostituire l' amido di mais con l amido di riso o la farina?

  • Silvana ha scritto: domenica 23 agosto 2015

    Non ho la zucchero di canna posso usare lo zucchero classico per caramellare posso usare la fiamma di un accendino

  • Sonia Peronaci ha scritto: domenica 23 agosto 2015

    @Silvana: Ciao Silvana! Sarebbe preferibile utilizzare lo zucchero di canna ma se non hai alternative usa quello bianco smiley per caramellare ti consiglio di utilizzare il forno in modalità grill smiley

  • ivi ha scritto: giovedì 30 luglio 2015

    Appena fatta!!! Buonissima ma consiglio di ridurre lo zucchero, ho tolto 40 grammi ed è perfetta smiley

  • Serena ha scritto: lunedì 27 luglio 2015

    ciao Sonia! per fare caramellare lo zucchero, posso mettere le pirofiline nel microonde oppure devo farlo caramellare con il grill del forno?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 28 luglio 2015

    @Serena: ciao Serena, se il tuo microonde ha la funzione solo grill andrà bene, altrimenti dovrai usare il forno classico! 

  • maria luisa ha scritto: mercoledì 22 luglio 2015

    Buongiorno, ho provato a fare la crema catalana e tutto ok fino al momento di caramellare lo zucchero. Ho messo le pirottine sotto il grill nello scomparto più vicino ad esso e a massima potenza e lo zucchero si è caramellato ma la crema si è scaldata. Se l'avessi lascia meno tempo non si sarebbe caramellata. Devo rimettere tutto in frigo per lasciarla raffreddare di nuovo? Purtroppo non ho l'arnese apposito che si usa in Spagna e neppure la fiamma. Grazie

  • luisa ha scritto: mercoledì 22 luglio 2015

    Ciao...io nn ho i pirottini,potrei usare degli stampini di alluminio usa e getta?...quelli da muffin x intenderci... grazie

  • Silvia ha scritto: venerdì 03 luglio 2015

    Ciao, complimenti innanzitutto per tutte le tue ricette, sono una grandissima fan di giallozafferano! In caso non avessi la stecca di cannella, sarebbe possibile sostituirla con un po' di cannella in polvere? Grazie ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 30 luglio 2015

    @Silvia: ciao Silvia sostituisci tranquillamente la cannella con un pizzico di quella in polvere! 

  • federica ha scritto: mercoledì 17 giugno 2015

    Ciao Sonia,posso prepararla il giorno prima,lasciarla in frigo ognuno nei proprio stampini e la sera dopo mettere zucchero di canna e caramellare?grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 07 luglio 2015

    @federica: Sì Federica, fai pure!

  • Enesto M. Oliviero ha scritto: martedì 16 giugno 2015

    Buon pomeriggio, ho provato a fare la Crema catalana secondo la ricetta indicata, (buonissima) ho "cercato" di caramellare lo zucchero, usando un cannello, di quelli in vendita al supermercato, forse ho sbagliato qualcosa ma la crosticina di zucchero non è venuta croccante, di un bel colore ambrato, ma piuttosto molliccia e anche bruciatina in qualche punto: dove ho sbagliato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 luglio 2015

    @Enesto M. Oliviero : ciao Ernesto, probabilmente conservando la crema in frigorifero si sarà creato uno strato di umidità che avrà impedito alla crosticina di risultare croccante! 

  • Clara ha scritto: martedì 16 giugno 2015

    @Sonia-Gz Ciao Sonia!! Ieri ho provato a fare la crema catalana tutto bene però anche dopo averla messa in frigo resta un po' liquida...potrei aver sbagliato qualcosa?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 luglio 2015

    @Clara: ciao Clara! La prossima volta prova a cuocerla un minuto in più in modo di addensarla meglio! 

10 di 296 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento