Crema diplomatica

Dolci e Desserts
Crema diplomatica
165 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 15 min
  • Costo: basso

Presentazione

La crema diplomatica è una preparazione di base della pasticceria italiana e prende il nome dalla torta diplomatica (clicca qui per vedere la ricetta), un dolce tradizionale farcito appunto con questa deliziosa crema dalla consistenza molto soffice e spumosa, dovuta alla presenza della panna montata.
La crema diplomatica nasce dall'unione della crema Chantilly e della crema pasticcera rispettivamente in proporzioni di 1/3 e 2/3 circa; per un risultato ancora più morbido si possono usare anche le stesse quantità di crema e panna montata.
La crema diplomatica può essere servita come dolce al cucchiaio oppure può essere impiegata per la farcitura di torte e pasticcini.

Ingredienti per circa 600 gr di crema diplomatica
Latte 250 ml
Uova 3 tuorli
Farina o maizena 25 gr
Zucchero 75 g
Panna fresca liquida 180 ml
Zucchero a velo 20 gr
Vaniglia i semi di mezza bacca

Preparazione

Crema diplomatica

Per preparare la crema diplomatica, iniziate a preparare la crema pasticcera: riscaldate il latte in un pentolino con la metà di una bacca di vaniglia e i suoi semi (1). Sbattete in una ciotola, con la frusta, il tuorlo e lo zucchero (2) quindi aggiungete la farina. Con una pinza eliminate la bacca (3) e

Crema diplomatica

versate il latte riscaldato sul composto a filo (4), amalgamando con la frusta. Riportate il composto sul fuoco e mescolate continuamente fino a che la crema non si sarà addensata (5). Trasferite la crema pasticcera in una ciotola e fatela raffreddare conservandola con un foglio di pellicola a contatto (6).

Crema diplomatica

Preparate la crema chantilly: versate la panna ben fredda nella tazza di una planetaria (7) dotata di frusta, oppure usate uno sbattitore elettrico, e montatela; quando la panna avrà raggiunto una consistenza corposa, aggiungete lo zucchero a velo setacciato (8), e amalgamatelo alla panna, mescolando con una spatola (9).

Crema diplomatica

Quando la crema pasticcera sarà completamente fredda, unite la crema chantilly (10) e stemperate le due creme con una frusta, fino ad ottenere una massa spumosa, liscia e omogenea (12). Ecco pronta la vostra crema diplomatica!

Conservazione

Conservate la crema diplomatica in un contenitore chiuso ermeticamente in frigorifero per circa 3 giorni.
Potete congelare la crema e all'occorrenza farla scongelare in frigorifero e utilizzarla.

Consiglio

E' possibile aromatizzare la crema diplomatica con del maraschino, del marsala, del rhum o altro liquore di vostro gradimento.
Per rendere la crema più compatta, nel caso si volesse servire come dolce al cucchiaio, è sufficiente aggiungere un foglio di colla di pesce, ammorbidito in acqua fredda, alla crema pasticcera calda.

Altre ricette

I commenti (165)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • valentina ha scritto: mercoledì 27 maggio 2015

    Ciao Sonia, devo fare una torta con pan di spagna, crema diplomatica e marmellata di fragole (fatta da me), che tipo di bagna posso usare?

  • Emma ha scritto: mercoledì 20 maggio 2015

    Ciao Sonia, volevo usare la tua ricetta per farcire due vanilla sponge cake entrambe di misura 32x22, secondo te, quanta crema dovrò preparare? Ho sempre difficoltà a calcolare le quantità di creme per farcire, se magari puoi suggerirmi anche qualche "trucchetto" per il calcolo te ne sarei molto grata! Grazie mille

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 21 maggio 2015

    @Emma: ciao Emma, diciamo che per una torta da 26 cm occorrono circa 600 grammi di crema. Aumentando o diminuendo la dimensione della torta di 4 cm dovrai raddoppiare o dimezzare queste quantità. Per le teglie rettangolari il discorso è un pò più complicato, dovresti calcolare l'aria e vedere a quale stampo rotondo corrisponde.  In questo caso corrisponderebbe ad una torta dal diametro di 30 cm, quindi per ogni torta sarebbe circa doppia dose di crema. Concludendo se vuoi stare abbondande per avere uno strato di crema ben definito, ti consiglio di quadruplicare la dose, altrimenti basterà triplicarla!

  • Latia ha scritto: domenica 10 maggio 2015

    Ciao Sonia, la crema mi può bastare per farcire un pan di Spagna di diametro 20cm? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 18 maggio 2015

    @Latia: Ciao! Sì, questa quantità di crema ti basta per farcire un pan di Spagna di diametro 20 cm smiley

  • lambretta ha scritto: giovedì 07 maggio 2015

    ciao sonia, io dovrei fare una crostata di frutta, e stavo pensando di usare al posto della crema pasticcera la crema diplomatica. si puó fare? che ne dici? la consistenza della crema reggerebbe la frutta sopra? grazie in anticipo!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 07 maggio 2015

    @lambretta: Ciao! Forse è più indicata la crema pasticcera smiley Però se provi questa variante facci sapere smiley Ti allego qui comunque il link della crostata alla frutta che proponiamo smiley

  • Claudia ha scritto: domenica 19 aprile 2015

    Ciao Sonia ho fatto la crema ieri soltanto che dopo aver unito pasticcera e panna la crema risultava troppo liquida!! Dove ho sbagliato? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 23 aprile 2015

    @Claudia : ciao Claudia! Probabilmente la crema non era ben fredda, altrimenti significa che non hai amalgamato delicatamente! 

  • flavia ha scritto: domenica 05 aprile 2015

    Ma una volta scongelata per l'utilizzo, la devo rimontare un pò lo sbattitore o frusta a mano per ridargli la giusta consistenza?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 29 aprile 2015

    @flavia: ciao Flavia, se ti rendi conto che si è smontata troppo si smiley Altrimenti puoi utilizzarla direttamente! 

  • chiara78 ha scritto: lunedì 30 marzo 2015

    Dimenticavo: la panna per essere montata dovrà essere fredda di frigo, ma quando verrà incorporata alla crema quest'ultima dovrà essere ben fredda o a temperatura ambiente? grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 31 marzo 2015

    @chiara78: ciao chiara, a temperatura ambiente andrà bene smiley altrimenti se vuoi unirla da fredda prima di aggiungere la panna sbatti un pò la crema con una frusta! 

  • chiara78 ha scritto: lunedì 30 marzo 2015

    Ciao Sonia, per Pasqua vorrei preparare i profiteroles e farcirli con la diplomatica aromatizzata all'arancia, quindi preparando la crema pasticcera con la scorza ed il succo dell'arancia. È fattibile, vero?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 marzo 2015

    @chiara78: Ciao Chiara se vuoi aggiungere anche la panna montata ti consiglio di aromatizzarla solo con la scorza di arancia, magari facendone un'infusione con il latte. Altrimenti potresti provare questa ricetta di una nostra blogger Curd all'arancia

  • Alessandra ha scritto: lunedì 16 marzo 2015

    @ Laura: non è obbligatorio tenere la crema in frigo per 3 giorni, è solo un consiglio di conservazione, vuol dire che oltre i 3 giorni in frigorifero la crema potrebbe andare a male.

  • Laura ha scritto: venerdì 06 marzo 2015

    è proprio necessario mantenere la crema in frigo per 3 giorni? e se la tenessi per meno tempo cosa succederebbe?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 26 marzo 2015

    @ Laura: Ciao Laura, il tempo di 3 giorni indicato si riferisce alla conservazione della crema.

10 di 165 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento