Crema fritta

Antipasti
Crema fritta
75 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di raffreddamento della crema di circa 2 ore

Presentazione

La crema fritta è una preparazione tradizionale che viene servita in varie regioni d'Italia, sia come antipasto o contorno  sia come dessert.
La crema fritta alla bolognese o marchigiana viene gustata in queste regioni insieme ad un fritto misto composto di olive ascolane, verdura e carne fritta.
La crema fritta viene invece consumata a Venezia a fine pasto, come dessert, soprattutto nel periodo di Carnevale.

La ricetta è tuttavia molto simile e prevede la preparazione di una crema pasticcera, che viene fatta rassodare e poi impanata e fritta.

Ingredienti per la crema pasticcera:
Latte 500 ml
Uova tuorli, 3
Zucchero 100 g
Maizena 40 g
Farina 40 g
Limoni la scorza di mezzo
Vanillina 1 bustina
...per l'impanatura e per friggere:
Pangrattato q.b.
Uova sbattute, 2
Olio di semi di arachide, q.b.

Preparazione

Crema fritta

Per preparare la crema fritta iniziate con la preparazione della crema pasticcera, utilizzate le dosi di questa ricetta seguendo il procedimento che trovate cliccando qui. Fate cuocere bene la crema fino a che avrà una consistenza piuttosto compatta (1), a questo punto versatela in una teglia che avrete ricoperto di pellicola trasparente e stendetela di modo che abbia uno spessore di 2 cm circa (noi per questa quantità abbiamo utilizzato una teglia quadrata di cm 22x22) (2). Livellate bene la crema con una spatola e poi lasciatela raffreddare in un luogo fresco e asciutto per circa 2 ore (non riponete la crema in frigorifero e non copritela, altrimenti rimarrà molto umida). Quando la crema sarà ben fredda trasferitela su un tagliere e tagliatela a cubetti o a losanghe, aiutandovi con un coltello affilato (3).

Crema fritta

Passate ogni pezzetto di crema prima nel pangrattato (4), coprendola bene su tutti i lati, poi nell’uovo sbattuto (5) e poi ancora nel pangrattato (6).

Crema fritta

Friggete i bocconcini di crema in olio di semi di arachide ben caldo (7), fino a che saranno dorati. Scolateli con una schiumarola (8) e ponete la crema fritta su della carta assorbente per far perdere l’olio in eccesso(9). Con questa dose otterrete circa 40 bocconcini di crema fritta!

Conservazione

Consigliamo di consumare la crema fritta appena pronta.

Il consiglio di Sonia

In Emilia, diversamente che in altre regioni, la crema fritta è considerata salata e viene servita come antipasto, insieme a un prelibato fritto misto di verdure e formaggi.

Altre ricette

I commenti (75)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • olga ha scritto: giovedì 11 settembre 2014

    Ciao Sonia! ! volevo chiederti se posso sostituire la maizena con la frumina? grazie per le splendide ricette

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 26 settembre 2014

    @olga:Ciao, si puoi provare!

  • RobertaB ha scritto: mercoledì 16 aprile 2014

    Ciao Sonia! Intanto complimenti per la ricetta, strabuona!!! Volevo chiederti se posso prepararla un giorno prima, tipo la sera prima per il pranzo. Grazie mille e buona Pasqua!!!

  • Nicol ha scritto: sabato 05 aprile 2014

    @Carlo Silvestri: ciao carlo, forse dovevi lavorarla di più sul fuoco.

  • Carlo Silvestri ha scritto: domenica 23 febbraio 2014

    Ho provato due volte ma, pur eseguendo scrupolosamente la ricetta, non si solidifica la crema. L'errore può dipendere dal tempo di cottura? Qualcuno ha delle indicazioni più precise? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 giugno 2013

    @valentina: se non visualizzi il link vai direttamente alla scheda Crema pasticcera che trovi nella categoria dolci -salse e creme.

  • valentina ha scritto: venerdì 07 giugno 2013

    Salve. non riesco a vedere la ricetta per preparare la crema. come posso fare??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    @Daniela: per ottenere una panatura più croccante!smiley

  • Daniela ha scritto: venerdì 18 gennaio 2013

    per quale motivo prima si deve passare gli gnocchetti nel pangrattato e poi nell'uovo e poi ancora?

  • gloria ha scritto: martedì 01 gennaio 2013

    Grazie! Sei la migliore! Ti auguro un felice anno nuovo, ricco di tanti altri successi!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 dicembre 2012

    @gloria : sì puoi prepararla con un giorno di anticipo, conservala in frigorifero!smiley

10 di 75 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento