Creme brulée II

Dolci e Desserts
Creme brulée II
20 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di raffreddamento

Presentazione

La crème brûlée è, come indica il suo nome, una crema bruciata per via della caramellizzazione a cui viene sottoposta questa ricca crema fatta con latte, uova, zucchero, farina e vaniglia.

Molto simile negli ingredienti e nella preparazione alla crema pasticciera e alla crema inglese (molto meno densa quest’ultima) la crème brûlée viene coronata da un delizioso e croccante strato di zucchero caramellato.

Ingredienti per la crema
Latte fresco intero 1/2 lt
Uova 4 tuorli
Zucchero 125 g
Vaniglia 1/2 baccello
Farina 40 g
Ingredienti per cospargere
Zucchero 4 cucchiai

Preparazione

Creme brulée II

Unite in una bacinella i tuorli e lo zucchero. Mescolate bene fino ad ottenere una crema gonfia e spumosa, quindi setacciate la farina ed aggiungetela alla crema, mescolando bene per evitare la formazione di grumi.

Creme brulée II

Con l’aiuto di un coltellino fate un’incisione per il lungo sul baccello di vaniglia.
Fate bollire il latte con la vaniglia; quando il latte raggiungerà l’ebollizione spegnete e lasciate raffreddare. Aprite il baccello di vaniglia ed estraete i semi; mescolateli con il latte che aggiungerete a filo alla crema d’uova, zucchero e farina, mescolando continuamente.

Creme brulée II

Riportate la crema sulla fiamma dolce e mescolare fino a quando comincerà ad addensarsi poi riempite dei bicchierini individuali con la crema e copriteli con della pellicola trasparente; per evitare che si formi la crosticina nella superficie la pellicola dovrà toccare la crema.

Creme brulée II

Lasciate riposare in frigo fino al momento di servire, quindi eliminate la pellicola, spolverizzate la superficie con dello zucchero, quindi caramellizzatelo con il cannello a gas fino a quando lo zucchero non diventerà dorato e croccante.

Consiglio

Solo per adulti: provate a dare alla crème brûlée un golosissimo aroma aggiungendo, dopo averla fatta addensare, un cucchiaio di rum.
Se non possedete il cannello, potete caramellizzare lo zucchero sotto il grill; in questo caso dovrete usare dei bicchierini adatti per cotture al forno e fare attenzione perché la caramellizzazione avviene molto velocemente.

Altre ricette

I commenti (20)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • laurea ha scritto: giovedì 30 gennaio 2014

    cara sonia. complimenti per il tuo sito! smiley ti seguo anche in tv. bravissima e complimenti

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    @Oana: sì ma ti suggerisco di consumarla entro il secondo giorno.

  • Oana ha scritto: lunedì 23 settembre 2013

    ciao.mi puoi dire se la crema era buona anche il secondo giorno?grazie

  • Gaia ha scritto: lunedì 18 febbraio 2013

    Oltre al grill cosa si puo usare??

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 09 novembre 2012

    @sara: Va benissimo anche la fialetta di essenza di vaniglia, Sara smiley

  • sara ha scritto: giovedì 08 novembre 2012

    Sonia, Deliziosa la ricetta! Complimentoni per il sito che è fantastico, prendo sempre spunto per le mie ricette! Anche io ci ,etterei un pochino di zucchero in meno..viene piu delicata. Io al posto del baccello di vaniglia ci ho messo una fialettina di essenza di vaniglia, é sbagliato Sonia? Baci, Sara.

  • Veronica ha scritto: domenica 28 ottobre 2012

    Ciao Sonia, innanzitutto complimenti!! Ti seguo da sempre e sei un mito in cucina!! Ti chiedo un consiglio! Ieri ho fatto questa Creme brulè ma per imprevisti vari non ho potuto mangiarla, e nemmeno completar la caramellatura nel forno! Posso mangiarla oggi dato che è ancora nel frigo? E' ancora buona? Ti ringrazio!!! Veronica

  • Paola V ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    Ciao, la crema si addensa senza aggiunta di colla di pesce o maizena? Inoltre, ho notato che nella prima ricetta della crème brulée c'è la cottura in forno: il risultato finale è simile, anche senza cottura in forno?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 08 ottobre 2012

    @Paola V: sì! tranquillo! si addensa smiley

  • laura ha scritto: martedì 09 agosto 2011

    si può usare l'amido di mais o la fecola di patate al posto della farina? in che quantitativi? grazie

10 di 20 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento