Crescia al formaggio

Crescia al formaggio
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    50-60 min
  • Preparazione:
    30 min
  • Costo:
    Basso
  • Nota Aggiuntiva: + 2 ore e mezza di lievitazione

Soufflè al formaggio

Crescia


La crescia è una ricetta tipica marchigiana che viene solitamente preparata nel periodo pasquale, ricca di fromaggi e ottima da gustare con i salumi che più preferite.

La crescia ha la stessa forma del panettone, ma anzicché essere dolce è salato ed ha una consistenza molto più spugnosa.

La preparazione della crescia viene tramandata di generazione in generazione e ogni famiglia ha il suo piccolo segreto in cucina che rende la ricetta della crescia unica; risulta dunque difficile stabilire e riportare una ricetta unica ed universale della crescia.

La crescia rappresenta una valida ed originale alternativa al pane classico alla quale i vostri commensali non portanno dire di no, bambini compresi! Chi può resistere infatti ad una fetta di crescia accompagnata con del prosciutto o del salame?

Ricetta di Martina Spinaci http://nellacucinadimartina.giallozafferano.it/

Ingredienti
Farina 0 500 gr
Parmigiano reggiano 150 gr
Olio extravergine di oliva 150 gr
Latte tiepido 150 ml
Uova medie 5
Malto 1 cucchiaino o 1 di zucchero
Sale 10 gr
Pepe macinato a piacere
Pecorino fresco 100 gr
Lievito di birra disidratato 1 bustina (7gr) oppure fresco 1 cubetto da 25 gr

Preparazione

Crescia
Sciogliete il malto nel latte (1) ,mettete nella ciotola di un mixer (o in una ciotola di vetro se impastate a mano) la farina, il parmigiano (2), il lievito di birra , e il latte nel quale avrete disciolto il malto (o lo zucchero) e cominciate ad impastare; unite le uova (3) a temperatura ambiente, una alla volta, il pepe macinato e il sale.
Crescia
Aggiungete anche l’olio a filo e quando (dopo almeno 10 minuti) il composto sarà ben amalgamato (4), unite il pecorino tagliato a cubetti (5). Rovesciate l’impasto su di una spianatoia, impastate velocemente per formare una palla  (6)
Crescia
e poi ponete la crescia con la parte più liscia verso l’alto in uno stampo cilindrico (7) dai bordi alti (tipo quello per panettone) preventivamente imburrato e ricoperto con carta forno.  Spennellate la superficie della crescia con del burro (8) e  lasciate lievitare a circa 30° per circa due ore e mezza o fino a che l’impasto non sarà cresciuto da arrivare al bordo superiore dello stampo (9). A questo punto infornate la crescia in forno statico già caldo a 180° per circa 50-60 minuti, posizionando preventivamente in un angolo della leccarda ( o della grata) una ciotolina contenente dell’acqua fredda. Prima di infornare la crescia, spruzzate un po’ di acqua fredda nel forno e procedete con la cottura. Trascorso il tempo indicato, per verificare la cottura, fate la prova stecchino e se quest’ultimo fuoriesce completamente asciutto, la crescia è pronta! Estraete la crescia dal forno, tiratela fuori dallo stampo e lasciatela raffreddare su di una gratella. Una volta fredda, tagliate la crescia a fette e servitela ai vostri commensali.

Consigli per gli acquisti

CresciaLavastoviglie da incasso sottopiano in acciaio antimpronta, 12 coperti, 6 programmi di lavaggio, EcoSensor Plus: che adegua il grado di sporco delle stoviglie, GlassCare.


Prodotto scelto per te da ePRICE. Vedi dettagli

Altre ricette:

 
 

I vostri commenti ( 132 Commenti )

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
Prova anche a chiedere consigli alla nostra numerosa comunità nel Forum

I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.


132
wolfgang ha scritto: Domenica 11 Maggio 2014  |  Rispondi »
Me-ra-vi-glio-sa!!! Irresistibile, grazie sempre. vale
131
Francesca ha scritto: Martedì 29 Aprile 2014  |  Rispondi »
Buongiorno! Vorrei sapere le dimensioni dello stampo cilindrico. Grazie!
130
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 24 Aprile 2014  |  Rispondi »
@vanessa: Ciao, no puoi anche lasciarle invariate e fare le mini porzioni!
129
Sonia-Gz ha scritto: Giovedì 24 Aprile 2014  |  Rispondi »
@patrizia: io ti consiglio di riporlo o in un sacchetto di plastica o di carta, o ancora puoi conservarla sotto una campana di vetro.
128
Grogri ha scritto: Mercoledì 23 Aprile 2014  |  Rispondi »
Provato (prima volta che mi metto ai fornelli seriamente) è riuscita benissimo! non pulitissimo nella forma ma buono e saporito! ricetta utilissima, grazie!
127
tiziana ha scritto: Martedì 22 Aprile 2014  |  Rispondi »
perfetta,o ricevuto molti complimenti,,o miscelato le farine,con la manitoba risultato ottimo grazie
126
paolo ha scritto: Sabato 19 Aprile 2014  |  Rispondi »
Sono messo male... La pasta mi è venuta troppo dura e dopo un ora non è lievitata.
Cosa posso fare? La cuocio lo stesso?
Aiutatemi.... ho comprato dell'ottimo capocollo per domattina!!!
125
patrizia ha scritto: Sabato 19 Aprile 2014  |  Rispondi »
ma se la preparo il giorno prima va bene? poi la chiudo in un sacchetto di plastica o nella carta stagnola. Che dici?
124
vanessa ha scritto: Sabato 19 Aprile 2014  |  Rispondi »
Se uso delle mini-porzioni da regalare devo dimezzare le porzioni? Grazie in anticipo Sonia
123
mari ha scritto: Venerdì 18 Aprile 2014  |  Rispondi »
Per sbaglio ho comprato il pecorino grattuggiato lo posso mettere lo stesso??
10 di 132 commenti visualizzati

Lascia un Commento