Croccante alle mandorle

Dolci e Desserts
Croccante alle mandorle
103 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 15 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso

Presentazione

Croccante alle mandorle

Il croccante è un tipico dolce natalizio, di semplice realizzazione e grande gusto ma di origini discusse: è preparato in moltissime regioni d’Italia, specialmente al centro-sud, e tutte vantano una tradizione al riguardo.

Ci sono diverse ipotesi circa la sua origine, come anche per il torrone. Si hanno testimonianze scritte di questo dolce su di un testo spagnolo del 1475, il che fa presumere la provenienza iberica, ma altri avanzano l’ipotesi che il croccante sia nato nel meridione d'Italia intorno al ‘200, come derivazione di un tipico dolce arabo, fatto a base di mandorle, miele, zucchero e spezie.

In diverse province italiane, si svolgono manifestazioni dove il protagonista è il croccante, con il quale grandi artigiani si sfidano in una gara di fantasia e abilità per formare delle bellissime sculture, come a Sestola (Mo), o a San Marco dei Cavoti (BN).

Ingredienti
Mandorle 300 g
Zucchero 350 g
Limoni 1 cucchiaino di succo
Acqua 2 cucchiai

Preparazione

Croccante alle mandorle

Sbollentate le mandorle buttandole nell'acqua bollente e lasciandovele per un paio di minuti, (1) dopodichè pelatele
(2), tamponatele con della carta assorbente e disponetele su una placca da forno (3) e infornatele,a 180°  per 5 minuti appena affinché si tostino senza  però scurirsi.

Croccante alle mandorle

Intanto versate in una casseruola lo zucchero (4) insieme all'acqua (5) e al succo di limone, e fate sciogliere a fuoco lento, girandolo ogni tanto con un cucchiaio di legno (6).

Croccante alle mandorle

Lo zucchero dovrà sciogliersi complletamente fino a diventare di un bel colore biondo (7-8): fate attenzione a chenon diventi mai scuro. Intanto tritate grossolanamente una parte delle mandorle, lasciando intera invece un'altra metà (9).

Croccante alle mandorle

Quando lo zucchero sarà pronto, spegnete il fuoco, e versate nella casseruola le mandorle (10) e continuate a girare per amalgamare bene il tutto (11).Versate immediatamente il composto su un piano di marmo unto d'olio, o su di un foglio di carta oleata (o carta forno) posto in un teglia (12).

Croccante alle mandorle

Livellate bene il composto per dargli lo spessore desiderato aiutandovi con una spatola unta o con la lama di un coltello o ancora, pressandolo con con un limone che sprigionerà così tutto il suo aroma (13). Lasciate raffreddare qualche minuto e prima che si solidifichi del tutto tagliatelo a losanghe o a barrette con un grosso coltello (14) infine lasciate indurire il vostro croccante.

Curiosità

Molte persone, prima di tagliare il croccante ci strofinano sopra un limone o un arancia interi, sia per livellarlo meglio, sia perchè la  buccia degli agrumi rilasci un gradevole aroma sul dolce.

Il consiglio di Sonia

La conservazione del croccante richiede qualche accorgimento. Primo: avvolgerlo nella stagnola e riporlo in una scatola di latta o in un vaso con coperchio solo quando sarà freddo. Secondo: tassativamente posizionare il contenitore in un luogo fresco e asciutto! Con il caldo lo zucchero caramellato tende a sciogliersi, meglio evitare di far danni…

Altre ricette

I commenti (103)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • roberta bini ha scritto: domenica 23 novembre 2014

    il mio è venuto benissimissimo

  • Francesca ha scritto: giovedì 20 novembre 2014

    Fatto ieri. È uscito come quello comprato anzi più buono. Invece delle mandorle ho usato le noccioline. Davvero buonissimo. Lo rifarò sicuramentesmileysmiley

  • nikla ha scritto: martedì 11 novembre 2014

    Buongiorno ragazzi!!! Ho un problema col croccante...versato il composto su di una teglia (foderata cn carta forno) e livellato per bn, attendevo che il tutto si solidificasse...allora ho messo la teglia in freezer (con la speranza di velocizzare le tempistiche...confesso xD) ma ahime' trascosse 4-5 ore il composto e ancora fluido e appiccicoso! T.T perche? Aiuto! Si puo rimediare a tale disastro? Grazie mille in anticipo

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 11 novembre 2014

    @nikla:probabilmente ha preso umidità in freezer ed è risultato acquoso.

  • maria ha scritto: domenica 09 novembre 2014

    non caramella!!! abbiamo noi forse sbagliato qualche cosa?!

  • rhose ha scritto: venerdì 07 novembre 2014

    Ciao! Cosa succede se uso lo zucchero di canna? Grazie per la risposta

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 07 novembre 2014

    @rhose:Ciao puoi provare ad utilizzarlo.

  • alice ha scritto: venerdì 17 ottobre 2014

    si puo' usare il miele al posto dello zucchero per fare il croccante alle mandorle?

  • Simona ha scritto: domenica 14 settembre 2014

    ho provato la ricetta. Mia madre mi ha detto che c'è troppo zucchero!!!! smiley

  • eleo ha scritto: venerdì 09 maggio 2014

    ciao e normale che è tanto appiccicoso e si attacchi tanto hai denti....?. qualcuno mi puo' dare una risp....graz

  • francesco ha scritto: martedì 07 gennaio 2014

    La mia ricetta del croccante: mandorle o nocciole o sesamo etc.pelati e leggermente tostati; zucchero un terzo del peso dei semi; u n cucchiaio scarso di miele; la buccia di un limone grattuggiato.il tutto in un tegame di alluminio con un manico,, profondo circa 15 cm. O piu'.mescolare fino a quando lo zucchero si caramella.versare su di un marmo e schiacciare con un limone fino ad ottenere lo spessore delle mandorle(intere).tagliare a rettangoli e disporli freddi in un contenitore di latta.e' squisito.il marmo va oleato con olio di arachide.buona degustazione.Francesco.

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 30 dicembre 2013

    @elisabetta: il processo di caramellizzazione non così veloce, ci vuole tempo per farlo nel modo corretto!smiley

10 di 103 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento