Speciale Street food, cucina e gusto on the road!

Crocchette di patate

Antipasti
Crocchette di patate
191 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 45 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 30 pezzi
  • Costo: molto basso
  • Nota: più il tempo necessario per lessare le patate

Presentazione

Le crocchette di patate sono antipasti sfiziosi senza tempo, peccati di gola che ci si può concedere ogni tanto e che rientrano a pieno titolo nella grande famiglia dei finger food, protagonisti indiscussi dei buffet. Inutile dire che, una volta portate in tavola, le crocchette di patate spariscono in un lampo: con la loro panatura croccante e dorata e il ripieno morbido conquistano da sempre i palati di grandi e piccini! Come ogni grande classico della cucina, anche le crocchette hanno ispirato stuzzicanti varianti come le crocchette di patate e salmone con salsa allo yogurt o le crocchette di patate e speck. Le crocchette di patate sono una preparazione semplice che richiede pochi ma importanti accorgimenti, primo fra tutti la scelta delle patate, quelle rosse dalla polpa soda sono perfette per ottenere una purea asciutta che ha una resa ottimale per ogni tipo di cottura. Tutti gli altri segreti saranno svelati nella nostra ricetta di queste piccole delizie tentatrici, venite a scoprirla!

Per 30 crocchette
Patate rosse 1 kg
Uova solo tuorli 30 g
Noce moscata q.b.
Pepe q.b.
Sale q.b.
Parmigiano reggiano grattugiato 100 g
per impanare
Uova 2 medie per un totale di 130 g
Pangrattato q.b.
per friggere
Olio di semi di arachide q.b. q.b.

Preparazione

Crocchette di patate

Per preparare le crocchette di patate lavate le patate sotto l’acqua corrente per togliere residui di terra (1), ponetele a lessare in un tegame capiente versando acqua fino a coprire e senza sbucciarle (2): utilizzate patate il più possibile della stessa dimensione così da uniformare la cottura. Ci vorranno circa 40 minuti se le bollite oppure la metà del tempo circa con una pentola a pressione. Una volta pronte, lasciatele leggermente intiepidire (giusto quello che servirà per poterle maneggiare) e poi sbucciatele (3).

Crocchette di patate

Passatele in uno schiacciapatate per ottenere una purea mentre sono ancora calde (4); in una ciotolina a parte sbattete i tuorli con pepe e sale (conseiderate che 30 g di tuorli corrispondono a 2 quelli di uova medie) (5) e poi aggiungeteli alla purea di patate (6)

Crocchette di patate

aromatizzate con la noce moscata grattugiata (7) e insaporite con il formaggio grattugiato (8), mescolate con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido e asciutto. Prendete una porzione di impasto del peso di circa 35 g (9) e formate le crocchette

Crocchette di patate

dando una forma a cilindo, con le due estremità leggermente schiacciate. Man mano che formate le crocchette adagiatele su un vassoio rivestito con carta da forno (10). Con la dose indicata otterrete circa 30 crocchette. Una volta ultimato l’impasto impanate le crocchette: preparate due ciotole rispettivamente con le due uova sbattute e l'altra con il pangrattato. Passate le crocchette prima nell’uovo (11) e poi nel pangrattato (12)

Crocchette di patate

Adagiate le crocchette su un vassoio rivestito con carta da forno. Una volta terminate tutte le crocchette, scaldate abbondante olio di arachidi in un tegame non troppo grande fino a raggiungere i 180°( si consiglia l'uso di un termometro da cucina per monitorare al meglio la temperatura) e poi tuffate all’interno 3-4 crocchette alla volta per non fare abbassare  la temperatura dell’olio (13). Cuocete per 4-5 minuti o fino a quando le crocchette saranno ben dorate (14) su tutta la superficie, prelevatele con una schiumarola e mettetele a scolare dell’olio in eccesso su di un piatto foderato con carta assorbente (15). Servite le crocchette di patate ancora calde!

Conservazione

Si consiglia di consumare le crocchette una volte pronte, è possibile congelarle da crude per poi cuocerle direttamente da congelate avendo cura di mantenere l'olio ad un temperatura un pò più bassa.

Consiglio

Se avete dei dubbi sul tipo di patate da utilizzare, acquistando quelle rosse non sbagliate di sicuro, con la loro polpa soda e compatta tengono la cottura perfettamente sia bollite, che fritte che al forno!
Se desiderate crocchette che tengono la forma e molto croccanti, potete impanarle due volte: dopo la prima impanatura, passatele ancora nell'uovo e nel pangrattato.
Un'idea per una versione ancora più sfiziosa? Potete farcire ogni pezzo con un bocconcino di formaggio che fili durante la cottura ma che non rilasci acqua (come la scamorza semplice o affumicata).

Altre ricette

I commenti (191)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Aline ha scritto: venerdì 22 aprile 2016

    Salve! Posso fargli anche al forno? Quanto tempo e temperatura? Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 22 aprile 2016

    @Aline: Ciao! Puoi realizzare le nostre crocchette di patate al forno

  • Giuliana ha scritto: venerdì 08 aprile 2016

    Ho sbagliato, volevo dire ho gia le patate lessate quindi volevo sapere quante ne devo usare per la ricetta delle crocchette

  • Sofia ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    ciao Sonia, non ho il pangrattato cosa potrei utilizzare la suo posto?! Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 07 aprile 2016

    @Sofia: Ciao Sofia, possiamo consigliarti di usare la farina di polenta come alternativa! smiley

  • alessandro ha scritto: mercoledì 16 marzo 2016

    ciao, ho provato a fare queste crocchette e sono davvero ottime, volevo chiederti se non dovessero essere consumate tutte, come posso fare perché rimangano buone e croccanti? come posso conservarle? ciao e grazie smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 16 marzo 2016

    @alessandro: Ciao Alessandro puoi conservarle in frigorifero e scaldarle in forno azionando il grill negli ultimi minuti! Non saranno come appena fatte ma comunque buone! 

  • Mariangela ha scritto: lunedì 07 marzo 2016

    Se Facciò le patate senza buccia che succede?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 07 marzo 2016

    @Mariangela: Ciao Mariangela, la buccia serve a proteggere le patate dall'eccessivo assorbimento d'acqua. Privandole si inzupperebbero, ti consigliamo perciò di tenere la buccia prima di lessarle smiley un saluto!

  • Rita ha scritto: domenica 06 marzo 2016

    Ciao posso mettere nell'impasto un cucchiaino di curcuma? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 07 marzo 2016

    @Rita: Ciao Rita certamente smiley 

  • giulio ha scritto: venerdì 04 marzo 2016

    ho in casa olio di girasole posso utilizzarlo graziee

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 04 marzo 2016

    @giulio: ciao giulio, certamente! 

  • giulio ha scritto: giovedì 03 marzo 2016

    per favore come faccio a sapere che lolio di arachide e arrivato a 180 gradi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 04 marzo 2016

    @giulio: Ciao Giulio dovresti utilizzare un termometro per alimenti! 

  • @monica ha scritto: domenica 28 febbraio 2016

    scusate io vi ho aggiunto erroreamente al composto anche un po' di latte ci fa qualcosa? mio marito chef dice che devo buttarle mi consigliate voi perfavore

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 29 febbraio 2016

    @@monica : Ciao Monica se l'impasto non risulta troppo morbido puoi provare a friggerle, ma in cottura potrebbero aprirsi! Anzichè buttare tutto ti consigliamo di realizzare un tortino al forno con lo stesso impasto! 

  • Lucia ha scritto: sabato 27 febbraio 2016

    Io le ho fatte e cotte in forno sono state divorate.Io seguo spesso le vostre ricette e mi trovo benissimo,sono contenta.

10 di 191 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento