Crostata alla crema di limoni

Dolci e Desserts
Crostata alla crema di limoni
175 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 75 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + 30 minutu di riposo della pasta frolla

Presentazione

Tempo fa lanciammo un mini sondaggio in redazione per scoprire quale fosse il gusto preferito da ognuno, in termini di crostata. Ovviamente ognuno diceva la sua, qualcuno addirittura motivandone la scelta con aneddoti legati all’infanzia o ad una festa in famiglia. Da lì a poco gli exit poll furono piuttosto chiari: la maggioranza si era espressa a favore della crostata alla crema di limoni. Una croccante pasta frolla aromatizzata al limone che fa da guscio alla deliziosa crema, profumata anch'essa con l'agrume, dal sapore piacevolmente acre, capace di stuzzicare le papille gustative e allettarle per il prossimo boccone. Questo dolce è semplice proprio come sembra, probabilmente appartenente a quelle tradizioni ispirate al piacere di cucinare un facile ma gustoso fine pasto della domenica, per la famiglia e gli ospiti. Preparandolo scoprirete che la crostata alla crema di limoni metterà d’accordo tutti!

Ingredienti per la frolla (per uno stampo di 20 cm di diametro)
Farina tipo 00 190 g
Burro freddo di frigo 95 g
Uova tuorli (circa 2) 40 g
Zucchero a velo 75 g
Limoni non trattati, la scorza di 1
Sale 1 pizzico
Per la crema di limoni
Latte fresco intero 500 g
Uova tuorli (circa 6) 110 g
Zucchero semolato 150 g
Fecola di patate o maizena 35 g
Farina tipo 00 35 g
Limoni non trattati, la scorza di 2
Per spennellare
Uova 1

Preparazione

Crostata alla crema di limoni

Per preparare la crostata alla crema di limoni, iniziate dalla pasta frolla. In un mixer versate la farina, un pizzico di sale ed il burro freddissimo tagliato a pezzi (1), frullate brevemente il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso (2) e ponetelo su una spianatoia insieme allo zucchero a velo. Formate una fontana nel centro e unite la scorza di limone grattugiata (3)

Crostata alla crema di limoni

ed i tuorli (4). Impastate con le mani brevemente (5) affinché gli ingredienti si amalgamino per bene tra loro e ottenete un panetto omogeneo che poi rivestirete con la pellicola trasparente (6) lasciando riposare in frigorifero per almeno mezzora.

Crostata alla crema di limoni

Intanto dedicatevi alla preparazione della crema pasticcera al limone. In un tegame unite il latte insieme alla scorza di un limone, che potrete sbucciare con un pelapatate, in questo modo eviterete la parte bianca che è amara (7), lasciate riscaldare a fiamma dolce senza mai arrivare al bollore. Intanto in un recipiente lavorate energicamente i tuorli e lo zucchero con una frusta (8), setacciate e aggiungete la farina e la fecola (o maizena) (9) e continuate a mescolare facendo attenzione a non formare grumi.

Crostata alla crema di limoni

Unite il latte a filo nella ciotola e continuate a mescolare bene con una frusta (10). Quindi ripassate il composto in pentola, filtrandolo con un colino per evitare la formazione di grumi e per eliminare le scorze di limone (11). Continuate a mescolare la crema, cuocendola a fuoco basso per circa 15 minuti, fino a quando non si sarà addensata (12).

Crostata alla crema di limoni

Sistemate la crema in un recipiente e coprite con pellicola trasparente a contatto (usando pellicole adatte a questa procedura), in questo modo eviterete che si formi la crosticina in superficie (13); riponetela in frigorifero. Riprendete la frolla e tiratela con un matterello su una spianatoia leggermente infarinata e ottenete uno spessore di circa mezzo centimetro. Sistemate la frolla stesa in una teglia del diametro di 20 centimetri e alta 3,5 (14) (noi abbiamo utilizzato una teglia forata, se avete quella classica non forata dovrete imburrarla ed infarinarla prima, per evitare che la pasta si attacchi al fondo). Passate il matterello sulla superficie della teglia così da eliminare l’eccesso di pasta (15) che potrete impastare e tirare nuovamente,

Crostata alla crema di limoni

per formare le losanghe di decorazione. Per ottenerle munitevi di un tagliapasta dentellato oppure di un coltello (16). Bucherellate il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta (17), in questo modo l’impasto non rigonfierà eccessivamente durante la cottura e poi versate la crema pasticcera al limone livellandola con il dorso di un cucchiaio, leggermente inumidito (18).

Crostata alla crema di limoni

Sistemate le striscioline di impasto adagiandole delicatamente prima in un senso (19) e poi nell’altro (20) così da ottenere un motivo a rete, l’importante è che siano sufficientemente distanziate tra loro. Con una lama eliminate gli eccessi di impasto (21)

Crostata alla crema di limoni

e spennellate le losanghe con l'uovo leggermente battuto, aiutandovi con un pennellino da cucina (22). Infornate la crostata in forno statico preriscaldato a 170° per 60 minuti (o ventilato a 150° per circa 50 minuti) avendo cura di coprire con un foglio di carta d’alluminio una volta trascorsi 45 minuti (35 minuti per il ventilato), altrimenti la superficie potrebbe bruciare (23). La vostra crostata alla crema di limoni è pronta, sfornatela e lasciatela raffreddare per almeno un paio d’ore, così la crema si assesterà per bene, infine spolverizzate la superficie con un po’ di zucchero a velo e gustatela (24).

Conservazione

Potete conservare la crostata alla crema di limoni in frigorifero ben coperta da pellicola per al massimo 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se volete rendere la crostata alla crema di limoni ancora più particolare aggiungete alla crema pasticcera al limone già cotta mezzo bicchierino di limoncello: quindi stemperate e poi lasciate riposare con la pellicola trasparente. Se invece volete variare il gusto potete utilizzare mandarini o arance.

Altre ricette

I commenti (175)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Caterina ha scritto: lunedì 08 febbraio 2016

    Buonissima e apprezzata da tutti, ho aggiunto anch'io alla crema il succo di un limone e ho usato il latte parzialmente scremato invece di quello intero, che non avevo in casa. Grazie della ricetta!

  • giorgia ha scritto: martedì 26 gennaio 2016

    buonasera !! qualcuno sa dirmi come posso sostituire la farina con la maizena ?

  • Sem ha scritto: sabato 16 gennaio 2016

    Ciao a tutte, oggi voglio sorprendere il mio partner con questa ricetta. Per il mixer utilizzate le lame taglienti o le spatole di plastica? Grazie ????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 19 gennaio 2016

    @Sem: ciao! Utilizza le lame taglienti smiley

  • Alma ha scritto: venerdì 08 gennaio 2016

    La ricetta qui descritta sembra di una crostata alla crema pasticcera, io invece aggiungo il succo di due limoni che sarebbe opportuno visto che parliamo di "crostata al limone"-

  • Veronica ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2015

    Buongiorno staff gz e buone feste!! Vorrei portare questa crostata a cena domani sera, ma mi piacerebbe che la mangiasse anche mia cognata che é celiaca. Come posso sostituire la farina sia nella frolla che nella crema? Farina di riso? In che misura? Grazie mille!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 25 dicembre 2015

    @Veronica : Ciao Veronica, per la pasta frolla si può usare farina di riso come ha fatto una nostra blogger in questa ricetta: pasta frolla senza glutine e per la crema pasticcera puoi provare questa ricetta di un'altra nostra blogger: crema al limone senza glutine! Ti ricordiamo che è necessario cuocere e lavorare gli ingredienti per le diete senza glutine usando strumenti puliti che non siano entrati a contatto con ingredienti in cui invece il glutine è presente, per non contaminarli!

  • Sara ha scritto: lunedì 14 dicembre 2015

    Fantastica

  • Stefano ha scritto: mercoledì 09 dicembre 2015

    Salve volevo chiedervi per una tortiera di diametro 27 nella crema raddoppio tutte le dosi con 12 uova Grazie buona giornata

  • Bri ha scritto: martedì 01 dicembre 2015

    @Redazione Giallozafferano: salve, di solito non amo le creme in grande quantità perchè rendono i dolci molto "stucchevoli". dalle foto mi sembra esserci uno strato abbastanza spesso di crema, per ridurlo mi consigliate di dimezzare le dosi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 02 dicembre 2015

    @Bri: Ciao Bri! Se preferisci uno strato di crema più sottile ti consigliamo di ridurre di mezza dose gli ingredienti della crema: dimezzarli sarebbe forse un po' troppo, ma se credi che si adatti meglio ai tuoi gusti  puoi comunque provare smiley

  • Marinvan62 ha scritto: lunedì 30 novembre 2015

    Fatta! golosamente eccezionale! sicuramente la consiglio!!!! E siccome a me piace tantissimo il limone, per aumentare il gusto, ne ho aggiunto il succo di uno alla crema con una bustina di vanillina......................risultato superextrafantastico !!!!!

  • Claudia ha scritto: domenica 29 novembre 2015

    Qui questa squisita crostata fate il video?grazie mille

10 di 175 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento