Crostata alla crema di limoni

Dolci e Desserts
Crostata alla crema di limoni
136 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 90 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: basso
  • Nota: +1/2 ora per riposo impasto pasta frolla

Presentazione

La crostata alla crema di limoni è un’ottima alternativa alla versione più conosciuta, preparata di solito con marmellate e confetture.
Per preparare questa crostata basta realizzare la classica pasta frolla, arricchirla con una crema pasticcera aromatizzata con le scorze dei limoni e magari spolverarla con dello zucchero a velo per ottenere un gusto ancora più delicato. Il risultato è un dolce intramontabile e tradizionale, che viene rivisitato con un tocco di freschezza e di profumi mediterranei.
Questa crostata è perfetta per chi non vuole rinunciare ai dolci tradizionali neanche durante la stagione estiva, perché lo strato di pasta frolla racchiude l’aroma fresco e acidulo dei limoni e la delicatezza della crema. Non vi resta che preparare la crostata alla crema di limoni e farvi conquistare dalla sua dolcezza!

Ingredienti per la pasta frolla
Burro freddo 190 gr
Farina tipo 00 375 gr
Uova tuorli 3
Zucchero a velo 150 gr
Limoni la scorza di 2
Sale 1 pizzico
Per la crema di limoni
Latte intero 1 lt
Uova tuorli 12
Zucchero semolato 300 gr
Fecola di patate o maizena 70 gr
Farina tipo 00 70 gr
Limoni la scorza di 5
Per spennellare
Uova 1

Preparazione

Crostata alla crema di limoni

Per preparare la crostata alla crema di limoni, iniziate dalla pasta frolla. Versate la farina, un pizzico di sale ed il burro a pezzi appena tolto dal frigo, quindi ancora freddo, in un mixer (1). Frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso e ponetelo su una spianatoia. Formate la classica fontana al centro del composto e dopo aver aggiunto lo zucchero a velo e i tuorli, grattugiate la scorza di due limoni (2). Dopodichè iniziate a mescolare il tutto con una forchetta (3), in modo da ricoprire i tuorli.

Crostata alla crema di limoni

Quindi lavorate velocemente il composto a mano (4) fino ad ottenere un panetto compatto e abbastanza elastico (5), che ricoprirete con uno strato di pellicola (6) e lascerete riposare in frigorifero per almeno mezz’ora. Per scoprire come preparare e conservare al meglio la pasta frolla, consultate la Scuola di cucina: pasta frolla.

Crostata alla crema di limoni

Nel frattempo preparate la crema al limone. Versate il latte in una pentola capiente e aggiungete le scorze dei limoni, facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca, che altrimenti conferirà un sapore amaro al composto (7). Lasciate solo intiepidire il latte con le scorze di limone senza portarlo al bollore. Ora versate i tuorli in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero (8) e sbattete con una frusta o con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete la farina e la fecola setacciandole e continuate a sbattere energicamente (9).

Crostata alla crema di limoni

Unite il latte a filo nella ciotola e continuando a mescolare bene con una frusta (10). Quindi ripassate il composto in pentola, filtrandolo con un colino per evitare la formazione di grumi e per eliminare le scorze di limone (11). Continuate a mescolare la crema, cuocendola a fuoco basso per circa 15 minuti, fino a quando non si sarà addensata (12).

Crostata alla crema di limoni

Quando si sarà addensata mettetela in una ciotola coperta con la pellicola a contatto e lasciatela raffreddare in frigorifero prima di utilizzarla (13). A questo punto imburrate uno stampo da crostata dal diametro di 25 cm e alto circa 3 cm (14) e infarinatelo (15).

Crostata alla crema di limoni

Tirate fuori l’impasto della pasta frolla, che avevate messo a raffreddare in frigo e ponetelo su una spianatoia infarinata, assicurandovi di metterne da parte un pezzo per formare le losanghe. Stendete quindi la frolla in una sfoglia alta circa mezzo centimetro (16) e foderate la tortiera (17). Premete il mattarello sui bordi della teglia per eliminare la pasta in eccesso (18).

Crostata alla crema di limoni

Fate aderire la pasta alle pareti della tortiera aiutandovi con le dita (19) e farcite la crostata con la crema al limone ormai fredda (20), livellandola bene con il dorso di un cucchiaio (21).

Crostata alla crema di limoni

Stendete il resto della frolla e create le losanghe con cui decorerete la crostata aiutandovi con un tagliapasta o con un coltello affilato (22). Sbattete un uovo con un cucchiaio d’acqua e spennellate la crostata (23), che sarà pronta per essere infornata in forno statico già caldo a 180° per 90 minuti (se usate un forno ventilato, cuocete a 160° per 80 minuti), fino a quando risulterà dorata. Una volta cotta (24), lasciatela raffreddare e sformatela molto delicatamente. La vostra crostata alla crema di limoni è pronta per essere servita!

Conservazione

Potete conservare la crostata alla crema di limoni in frigorifero ben coperta da pellicola per al massimo 3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Il consiglio di Sonia

Questo è un classicone delle mie estati in montagna: non potevo non proporvela! Mi ricordo che il massimo della golosità era spolverizzarla con zucchero a velo, se volete provare…

Altre ricette

I commenti (136)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Silva ha scritto: sabato 28 marzo 2015

    Nn so voi...ma io...quando leggo una ricetta con 12 tuorli...io la scarto Si posono fare ottime creme con molti meno tuorli suvvia....nemmeno l' Artusi dai approverebbe...

  • Elisa ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    non tutta mi sembrava troppa! allora forse è stato quello lo sbaglio..

  • Elisa ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    ciao Sonia, io ho provato ieri la ricetta e la crema si è praticamente seccata durante la cottura in forno, mentre la frolla sembrava poco cotta! che ho sbagliato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 23 marzo 2015

    @Elisa: hai usato tutta la crema? 

  • Angela67 ha scritto: giovedì 05 marzo 2015

    Ho preparato la crema, cambiando le dosi dei liquidi, ho usato 900 ml di latte intero e 100 ml di limoncello! La crema è venuta squisita!!!

  • barbara ha scritto: sabato 21 febbraio 2015

    ma 12 tuorli non sono troppi?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 26 marzo 2015

    @barbara : Ciao Barbara, con una tortiera da 25 ci mangiano 10 - 12 persone, quindi 1 tuorlo a testa circa smiley

  • giorgia ha scritto: mercoledì 18 febbraio 2015

    Va bene counque lo zucchero semolato oer la pasta frolla?devo metterevla stessa quantita???

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 20 febbraio 2015

    @giorgia:Ciao Giorgia! Si puoi usare lo zucchero semolato nella stessa dose smiley

  • Raffaella ha scritto: martedì 17 febbraio 2015

    Ciao Sonia! ..Se preparo la pasta frolla la sera per completare il tutto la mattina seguente si può fare o il tempo di permanenza in frigo sarebbe troppo?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 febbraio 2015

    @Raffaella:Ciao raffaella! Non è l'ideale ma se non hai alternative puoi fare così smiley

  • Sara ha scritto: sabato 14 febbraio 2015

    Ciao Sonia....la crostata è nel forno! non vedo l'ora di gustarla....la crema è buonissima anche da sola....dato che ne è avanzata un bel pò mi chiedevo se come e per quanto è possibile conservarla. Grazie!!!

  • Stefania ha scritto: domenica 08 febbraio 2015

    Ciao Sonia, ho provato la ricetta ed è buonissima, però durante la cottura in forno statico, dopo circa 40' , la crostata è "esplosa", la crema aumentando di volume ha rotto la decorazione fatta con la frolla che è caduta fuori dal tegame. A quel punto ho spento! L'ho mangiata, ripeto è buonissima ma credo che la crema dovesse risultare più compatta. Perché è esplosa?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    @Stefania: Ciao Stefania, hai rispettato le dosi della crema? Forse era più di quella necessaria! Dai riprovaci, sono sicura che la prossima volta sarà perfetta oltre che buona smiley

  • Alberta ha scritto: sabato 31 gennaio 2015

    Devo utilizzare una tortiera molto piccola, 15 cm di diametro.. come posso regolare le dosi? Dimezzarle è sufficiente? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 02 febbraio 2015

    @Alberta :Ciao Alberta! Devi ridurre le dosi ad 1/3 smiley

10 di 136 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento