Crostata alla frutta

Dolci e Desserts
Crostata alla frutta
308 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: medio

Presentazione

La crostata alla frutta è un dolce classico ma intramontabile composto da una base di pasta frolla, uno strato di crema pasticcera e tanta frutta.
Una torta colorata, fresca e profumata, ideale per le giornate calde in arrivo e per i compleanni estivi ma anche per concedersi una coccola tutto l’anno.
Per la ricopertura potrete utilizzare la frutta che preferite, a seconda della stagione, e comporre la crostata in maniera sempre differente.
Noi vi proponiamo due decorazioni diverse: ispiratevi e lasciate esprimere la vostra fantasia!

Per la pasta frolla
Farina 250 g
Uova 2 tuorli
Vaniglia essenza la punta di un cucchiaino
Zucchero al velo 100 gr
Burro 125 g
Per la crema pasticcera
Farina o maizena 50 gr
Vaniglia 1 baccello
Zucchero 150 g
Uova 6 tuorli
Latte 500 ml
Per la ricopertura
Banane 1
Fragole 100 g
Kiwi 1
Lamponi 5
Gelatina preparato in polvere mezza bustina (tipo Tortagel) 7 gr circa
Confettura di albicocche 2 cucchiai (circa 75 gr)
Acqua 100 ml
Mirtilli freschi 100 gr (facoltativo)
Arance 1

Preparazione

Crostata alla frutta

Per la crostata alla frutta iniziate a preparare la crema (1) come illustrato nella ricetta della crema pasticcera che trovate qui. Proseguite con la pasta frolla: seguendo le dosi indicate sopra procedete secondo le istruzioni che trovate nella scheda della pasta frolla (cliccate qui). Trascorso il tempo del riposo, stendete la pasta su una spianatoia infarinata (2) per ottenere un cerchio di diametro di 34 cm circa e dallo spessore di 6/7 mm circa. Foderate uno stampo da 28 cm con carta da forno; con l’aiuto del matterello sollevate la frolla già stesa (3),

Crostata alla frutta

posizionatela sulla teglia (4) e premete per far aderire la pasta allo stampo (5). Livellate i bordi e modellateli con i rembi di una forchetta (6).

Crostata alla frutta

Bucherellate il fondo di modo che durante la cottura non si creino delle bolle e  procedete con la cottura in bianco (potete visionare il procedimento qui), ovvero coprite la pasta con carta da forno e distribuite sulla superficie dei legumi secchi. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti (la pasta deve cuocersi senza colorarsi eccessivamente). Sfornate la base di frolla e una volta raffreddata, con l’aiuto di una siringa per dolci (o una sac-à-poche), riempite il fondo della crostata con la crema pasticcera (8-9).

Crostata alla frutta

Tagliate la frutta a fette sottili (10-11) e disponetela a cerchi concentrici sulla crostata, alternando la frutta che preferite. Potete iniziare con un primo giro di fragole, proseguire con metà arancia tagliata a fette  (12), i kiwi, le banane e

Crostata alla frutta

infine disporre al centro i lamponi interi (13). Preparate la gelatina mettendo due cucchiai di confettura di albicocche in un pentolino (14) insieme al succo della mezza arancia restante (15).

Crostata alla frutta

Aggiungete mezza bustina (7 gr circa) di gelatina in polvere (16) e l’acqua (17): mescolate e portate a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per due minuti. Con un pennello da cucina, spennellate la superficie della vostra crostata con la gelatina (18), lasciate raffreddare e fate riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

Consiglio

In alternativa alla gelatina illustrata nella ricetta potete utilizzare una bustina intera di gelatina in polvere seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Potete anche usare la gelatina in foglio: ammollate 6 gr di fogli in acqua fredda e scioglieteli in un pentolino con 200 ml di acqua e un cucchiaio di zucchero.
Se preferite potete iniziare la composizione disponendo prima le arance, poi i kiwi, le fragole e le banane, guarnendo la torta con una manciata di mirtilli, come nella foto di presentazione.

Altre ricette

I commenti (308)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • debora ha scritto: mercoledì 04 marzo 2015

    ottima... mi si sono un po rotti i bordi del guscio ma davvero buona

  • loly ha scritto: lunedì 02 marzo 2015

    ciao sonia! ma bisogna per forza mettere la gelatina?

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 03 marzo 2015

    @loly: Ciao loly, io consiglio di utilizzare la gelatina per non far rovinare la frutta a contatto con l'aria, in questo modo manterrà vivo il suo colore. 

  • Teresa ha scritto: domenica 01 marzo 2015

    Scusate, ma le dosi del crema sono sbagliate!!! Non sono riuscita a coprire la pasta frolla e ho dovuto fare un altro po' di crem all'ultimo momento. Il risultato chiaramente è' una consistenza diversa rispetto alla prima crema. Uffa!!!!!!

  • Ramona ha scritto: sabato 14 febbraio 2015

    Buonasera io ho preparato la crostata ma poi mi sono accorta di non avere della gelatino cosa posso usare?

  • soraya ha scritto: martedì 10 febbraio 2015

    Mi si è sbriciolata tutta la pasta frolla una volta sfornata stavo per toglierla dallo stampo ed ecco il fattaccio..forse l'ho fatta troppo sottile?? AIUTO

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 18 febbraio 2015

    @soraya:Ciao! Solitamente quando si sbriciola così significa che la frolla è stata lavorata troppo a lungo: è fondamentale toccarla il meno possibile in modo da non sciogliere troppo il burro, perchè in cottura questo si amalgama e compatta il resto smiley

  • Claudia ha scritto: domenica 08 febbraio 2015

    Possibile variante??? Se sopra la crema pasticciera, al posto della frutta mettessi palline cioccolatose tipo cornflakes? Dite che farei un disastro?

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 11 febbraio 2015

    @Claudia: Ciao, puoi provare anche se ti consiglio di utilizzare della buona frutta fresca.

  • gloria ha scritto: giovedì 05 febbraio 2015

    posso congelarla?

  • Antonella ha scritto: sabato 24 gennaio 2015

    Ciao Sonia ho seguito passo passo la ricetta xó la base sembra un po' troppo dura.... Riuscirò a tagliarela senza romperla oppure devo bagnarla con qualche sciroppo? Grazie

  • Valentina ha scritto: venerdì 23 gennaio 2015

    Ciao Sonia, scusa una curiosità. Perchè in questa ricetta alcuni ingredienti per la crema e la pasta frolla sono diversi nelle loro singole ricette?ho notato che in questa ricetta per 8 persone la frolla ha le dosi minori rispetto alla sua ricetta indicata per 6 persone e la crema pasticcera, nella sua ricetta, varia di pochi grammi lo zucchero e volevo sapere cosa cambia nel mettere solo latte come indicato qui, o, come nella sua ricetta, aggiungere anche la panna. Grazie mille per la risposta ma soprattutto per le ottime ricette che a casa riscuotono un gran successo! smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 13 febbraio 2015

    @Valentina:Ciao Valentina! Ogni ricetta dovrebvbe essere adattata a seconda degli elementi che la comnpongono, in questo caso la frutta smiley Anche per spessore e altri fattori. Puoi seguire le dosi delle singole ricette se ti va. Grazie a te!

  • Barby ha scritto: domenica 18 gennaio 2015

    Ciao Sonia avrei una richiesta da fare,vorrei sapere se era possibile avere la ricetta per fare la base morbida nel famoso stampo furbo invece della classifica frolla. Ti ringrazio e complimenti di vero cuore

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 19 gennaio 2015

    @Barby :Ciao Barby! Ecco la ricetta di una delle nostre blogger: crostata morbida di frutta nello stampo furbo smiley Grazie mille a te!

10 di 308 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento