Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Dolci e Desserts
Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato
734 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 65 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso

Presentazione

La crostata con mascarpone e gocce di cioccolato è un dolce goloso e invitante, perfetto per la merenda o per concludere un pranzo nel migliore dei modi. Si tratta di una variante di uno dei dolci più tradizionali e conosciuti, appunto la classica crostata con confettura, che viene farcita con una crema profumata a base di mascarpone e l'aggiunta di piccole e gustose gocce di cioccolato. Questa crema conferisce alla torta una cremosità irresistibile e un piacevole sentore agrumato molto gradevole al palato, dato dalla presenza della scorza d'arancia grattugiata. Insomma: un dessert per veri golosi che sicuramente non potranno resistere a questa dolce tentazione!

Ingredienti per la frolla (per una tortiera del diametro di 25 cm)
Farina 00 250 g
Zucchero a velo 100 g
Uova tuorli 2
Burro 125 g
Arance la scorza non trattata di 1
Sale 2 g
per il ripieno
Mascarpone 250 g
Ricotta 400 g
Zucchero 150 g
Fecola di patate 10 g
Cioccolato in gocce 100 g
Uova tuorli 2
Arance la scorza grattugiata di 1
Cannella in stecche in polvere 1 g

Preparazione

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Per preparare la crostata con mascarpone e gocce di cioccolato cominciate preparando la pasta frolla partendo dalla sabbiatura: in un mixer dotato di lame ponete la farina setacciata, un pizzico di sale e aggiungete il burro ancora freddo da frigorifero tagliato a pezzi (1); frullate il tutto fino ad ottenere un composto molto farinoso come la sabbia (2). Su di una spianatoia versate lo zucchero a velo a fontana e grattugiate nel centro la scorza dell’arancia (3), facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca che è amara.

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Aggiungete anche i tuorli (4) e infine la sabbiatura che avete preparato; impastate il tutto velocemente, giusto il tempo di compattare gli ingredienti (5). Formate un panetto liscio ed omogeneo, appiattitelo leggermente e avvolgetelo nella pellicola trasparente (6), ponendolo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti, in modo da far ben rassodare la pasta frolla.

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Nel frattempo preparate la crema che servirà per il ripieno del dolce: in una ciotola setacciate la ricotta con un colino a maglie strette ed una spatola (7); aggiungete lo zucchero, azionate le fruste elettriche (8), poi aggiungete i tuorli (9) (conservate gli albumi che vi serviranno successivamente) e

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

la fecola di patate setacciata (10); quando il composto risulterà omogeneo, spegnete e aggiungete la scorza dell’arancia grattugiata (11) insieme alla cannella (12).

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Azionate nuovamente le fruste e amalgamate il tutto (13), successivamente aggiungete il mascarpone (14) e lavoratelo fino a quando non verrà completamente assorbito dalla crema (15).

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Tenete da parte la crema e occupatevi della base della crostata. Trascorso il tempo necessario, riprendete il panetto dal frigo, togliete la pellicola e con il mattarello battete un po' sulla superficie per ammorbidirlo. Su di una spianatoia leggermente infarinata tirate la sfoglia a circa 1 cm di spessore (16) e con l'aiuto del mattarello, sistematela su una tortiera di 21 cm di diametro e 25 cm in superficie precedentemente imburrata e infarinata (17). Tagliate l’eccesso di pasta frolla con un coltellino e conservatelo per la decorazione finale. Con i rebbi di una forchetta livellate i bordi della crostata, in modo da uniformarli (18).

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Versate 80 g di gocce di cioccolato nella crema che avete preparato, mescolate con una spatola (19) e versate il tutto nella tortiera (20), livellando la superficie con la spatola (21).

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Da ultimo passate alla decorazione della crostata: stendete la pasta frolla che avete avanzato e tagliantela con una rotella dentata per ottenere delle strisce larghe 2 cm circa (22); disponete le strisce ottenute a intervalli regolari sulla superficie della crostata (23) per formare un motivo a losanghe (24).

Crostata con mascarpone e gocce di cioccolato

Con gli albumi avanzati spennellate la superficie del dolce (25), aggiungete i restanti 20 g di gocce di cioccolato e poi infornate la crostata in forno statico preriscaldato a 180° per 45 minuti, dopodiché aprite un poco il forno, sistemate sulla superficie un foglio di carta d’alluminio e continuate la cottura per altri 20 minuti. Una volta sfornata, lasciate raffreddare la torta (26) e infine servite la crostata con mascarpone e gocce di cioccolato spolverizzando con dello zucchero a velo (27).

Conservazione

La crostata con mascarpone e gocce di cioccolato si conserva in frigorifero, coperta con pellicola, per 2-3 giorni.

Consiglio

Per evitare che le gocce di cioccolato si sciolgano durante la cottura, congelatele prima di aggiungerle all'impasto!

Altre ricette

I commenti (734)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Cinzia ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    Ciao! Volevo sapere se posso aggiungere dello yogurt (greco magari) o formaggio spalmabile al posto della ricotta,o comunque se posso fare un po' e un po',in che quantità?grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 08 giugno 2016

    @Cinzia: Ciao Cinzia, se preferisci puoi utilizzare metà ricotta e metà yogurt greco! Dovrai solo regolarti sulla quantità di zucchero, potrebbe essere necessario aggiungerne ancora un pò! 

  • monica ha scritto: lunedì 18 aprile 2016

    Salve volevo chiedere siccome per mancanza di tempo ho preparato la crostata sabato pomeriggio ma la serviro' lunedì sera è ancora Buonao ffarò brutta figura? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 18 aprile 2016

    @monica: Ciao Monica, la crostata si conserva per 2-3 giorni in frigorifero, coperta con la pellicola trasparente! Sarà meno fragrante ma comunque ancora buona! 

  • Tamara ha scritto: domenica 17 aprile 2016

    Buonasera, ho fatto la crostata e l'impasto è uscito arancione! poi la frolla non è bastata per decorare e infine la ricotta e diventata scura in superficie come se si fosse bruciata

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 18 aprile 2016

    @Tamara: Ciao! Il colore dell'impasto dipende dal tipo di uova che hai utilizzato! A meno che tu non abbia utilizzato uno stampo più grande probabilmente la pasta frolla andava stesa un pò di più, per quanto riguarda la ricotta invece purtroppo non tutti i forni hanno la stessa potenza, la prossima volta prova a sistemare la crostata nel ripiano inferiore e coprila con un foglio di carta di alluminio quando vedi che inizia a dorarsi troppo! 

  • Claudia ha scritto: mercoledì 13 aprile 2016

    Buongiorno, sarebbe possibile sostituire mascarpone e ricotta con altro? Ad esempio crema pasticciera ed aggiungerci le gocce? Uscirebbe comunque buona? smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 24 giugno 2016

    @Claudia: Ciao Claudia, non abbiamo provato ma non dovrebbero esserci problemi nell'esecuzione! Facci sapere smiley

  • Rossana ha scritto: domenica 03 aprile 2016

    Vorrei farla ma mi frenano i 400g di ricotta, avendo già provato la torta sbriciolata alla Nutella che prevedeva un ripieno di Nutella (250g) + ricotta (600g), non fu un gran successo perché sapeva troppo di ricotta (sebbene abbia usato quella VACCINA). Chi ha già fatto questa crostata mi sa dire se ha quel sapore stucchevole di ricotta o se il mascarpone riesce a coprirlo? Accetto consigli per la sostituzione di quei 400g, chissà come verrebbe col ripieno di solo mascarpone..?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 04 aprile 2016

    @Rossana: Ciao Rossana! Aromatizzando la crema con cannella e scorza d'arancia vedrai che il sapore della ricotta sarà "mascherato"! Se preferisci puoi provare utilizzando solo mascarpone, otterrai comunque un buon risultato! 

  • Miciamiky ha scritto: domenica 03 aprile 2016

    Mi è scoppiata la torta in forno!!! Ho seguito le istruzioni alla lettera ma a dieci minuti dalla fine ho trovato pezzi di decorazioni sul fondo del forno!!! La torta si è gonfiata tantissimo come mai? Ho usato uno stampo da 24cm non credo sia quello il problema.. Ho anche un termometro da forno quindi la temperatura era controllata... Ora come faccio per domani che ho ospiti?! Anche a ricomporla sarà orribile! smiley smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 28 giugno 2016

    @Miciamiky:Ciao Miciaiki, è molto strano questo effetto che ci descrivi, forse hai usato delle uova troppo grandi?

  • daniela ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    Al posto delle gocce di cioccolato posso usare la frutta a mio piacere?

  • daniela ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    ciao. Si può fare a modo di sbriciolata?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    @daniela: Ciao Daniela, certamente! Utilizza per la frolla la nostra ricetta della torta sbriciolata , mentre per il ripieno utilizza questa! 

  • Elena ha scritto: sabato 19 marzo 2016

    Ciao vorrei sapere come fare se non ho la fecola di patate. Posso semplicemente ometterla o devo sostituirla con qualcosa? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 24 marzo 2016

    @Elena: Ciao, potresti utilizzare amido di mais!

  • Anna ha scritto: venerdì 19 febbraio 2016

    Buongiorno! Scusate ma secondo me c'è qualche problema con la ricetta della pasta frolla. Ho seguito le istruzioni alla lettera ma oltre a venire una quantità insufficiente di pasta (mi è bastata appena per la base e i bordi, non per le decorazioni) l'impasto viene decisamente troppo asciutto e difficile da tirare, si sbriciolava continuamente, non era elastico. Ho provato a sistemarlo aggiungendo altro burro e una goccia di latte ma non sono molto brava a aggiustare gli impasti. Invece la crema è molto buona.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 29 febbraio 2016

    @Anna: Ciao Anna, la frolla va lavorata molto velocemente possibilmente su una base o in una ciotola fredda. Più si lavora infatti e più le mani la scaldano e questo compromette la sua friabilità e la sua stessa lavorazione. Incide anche la temperatura dell'ambiente in cui si lavora la frolla. Per l'impasto non sufficiente, forse hai steso il disco più spesso di quanto indicato? Per far riprendere una frolla comunque puoi usare poca aqua fredda. Per stendere più facilmente prova a stenderla tra due fogli di carta forno!

10 di 734 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI