Crostata di fichi caramellati

Dolci e Desserts
Crostata di fichi caramellati
46 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 60 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di riposo della pasta frolla

Presentazione

Oggi vogliamo presentarvi un dolce dedicato a tutti gli amanti dei fichi: la crostata di fichi caramellati. Questo frutto dolce e succoso è adatto a moltissimi abbinamenti, sia dolci che salati, come la focaccia con prosciutto e fichi. I fichi neri, essendo più zuccherini, risultano essere l’ingrediente perfetto per questa ricetta. Un guscio croccante di pasta frolla racchiude una composta di fichi realizzata in casa, per mantenere intatto tutto il loro sapore. I fichi caramellati, tagliati a spicchi e disposti a raggera sulla superficie del dolce riescono nel loro intento, accentuano il gusto e risultano essere una decorazione chic. Un dessert gustoso e originale, perfetto da realizzare al termine dell'estate in cui i fichi si trovano in pieno stato di maturazione. Realizzate anche voi la crostata di fichi caramellati per una gita fuori porta o per terminare una cena in maniera strepitosa!

Ingredienti per la frolla ( per uno stampo da 24 cm)
Farina tipo 00 250 g
Burro freddo di frigorifero 125 g
Uova solo i tuorli 2
Sale 1 pizzico
Zucchero a velo 100 g
Vaniglia i semi di 1 bacca
per la composta di fichi
Fichi neri 800 g
Zucchero 50 g
Vino rosso 30 g
Maizena 10 g
per la copertura di fichi caramellati
Fichi neri 700 g
Zucchero 50 g
Burro 10 g

Preparazione

Crostata di fichi caramellati

Per preparare la crostata di fichi caramellati iniziate dalla preparazione della pasta frolla. Ponete nella tazza di un mixer munito di lame: la farina, lo zucchero a velo e i semi di una bacca di vaniglia (1) (per prelevarli sarà sufficiente incidere la bacca e raschiare il contenuto con un coltellino affilato). Aggiungete anche il burro freddo di frigorifero tagliato a cubetti (2) e azionate il mixer fino a rendere il burro fine come la sabbia, quindi unite anche i tuorli d’uovo (3).

Crostata di fichi caramellati

Frullate nuovamente fino ad ottenere delle grosse briciole (4). Trasferite il composto su una spianatoia e lavoratelo velocemente con le mani (5), senza scaldarlo troppo. Una volta ottenuto un composto omogeneo dategli la forma di un panetto (6), avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

Crostata di fichi caramellati

Nel frattempo occupatevi della composta di fichi. Spellate i vostri fichi (7) e tagliateli in 4 spicchi (8). Versate in un tegame lo zucchero semolato, insieme al vino (9).

Crostata di fichi caramellati

Lasciate sciogliere lo zucchero insieme al vino a fuoco dolce e aggiungete i fichi (10), mescolate il tutto e lasciate cuocere per circa 20 minuti (11). Una volta cotti raccogliete qualche cucchiaio del succo che avranno rilasciato e unitelo in una ciotolina insieme alla maizena  e sbattete rapidamente con una frusta per evitare la formazione di grumi (12).

Crostata di fichi caramellati

Aggiungete nuovamente il liquido in padella (13), mescolate e lasciate cuocere il tutto per 5-6 minuti fino a far addensare la composta (14) e ponetela in una pirofila a raffreddare (15).

Crostata di fichi caramellati

A questo punto riprendete la vostra frolla dal frigorifero e stendetela su una spianatoia leggermente infarinata, ricavando un cerchio dello spessore di circa 4 mm (16). Con l’aiuto del matterello sollevate la frolla già stesa, e ponetela delicatamente sulla tortiera circolare del diametro di 24 cm (17). Fate aderire la frolla allo stampo e aiutandovi con un coltellino ritagliate la parte in eccesso che fuoriesce dai bordi (18).

Crostata di fichi caramellati

Bucherellate il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta (19), adagiate un disco di carta forno sulla crostata e versateci dentro le sfere di ceramica (20) ( o dei ceci secchi), così che durante la cottura la pasta non di gonfierà. Procedete con la cottura alla cieca, cuocendo la vostra frolla in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti ( se utilizzate il forno ventilato cuocete il fondo della crosta a 160° per circa 15 minuti). Togliete quindi le sfere e procedete la cottura per 5-6 minuti durante i quali la pasta dovrà dorarsi, ma senza cuocere eccessivamente (21).

Crostata di fichi caramellati

Lasciate raffreddare la frolla e solo quando anche la composta di fichi sarà fredda potrete versarla sulla base della vostra crostata (22). Livellate bene la superficie (23) e occupatevi di caramellare i fichi. Pulite i fichi necessari alla decorazione sciacquandoli molto delicatamente con acqua fredda e, senza sbucciarli, divideteli in 4 spicchi (24).

Crostata di fichi caramellati

Ponete lo zucchero in una padella (25) e lasciatelo caramellare, aggiungendo il burro non appena lo zucchero inizierà a sciogliersi (26). Mescolate con un mestolo di legno fino ad ottenere un caramello ambrato (27).

Crostata di fichi caramellati

Aggiungete a questo punto i fichi e lasciateli caramellare da entrambi i lati per un paio di minuti (28). Quindi aiutandovi con una spatolina e prestando attenzione a non scottarvi adagiate i fichi caramellati sulla crostata (29). Terminate di decorare la vostra crostata con fichi caramellati e servitela (30).

Conservazione

Conservate la vostra crostata di fichi caramellati per 2-3 giorni al massimo in frigorifero.

La composta di fichi può essere conservata in vasetti sterilizzati per circa 6 mesi.

La sola pasta frolla può essere congelata per 2-3 mesi.

Consiglio

Se non volete utilizzare la maizena, potete utilizzare dei biscotti secchi sbriciolati per assorbire il liquido in eccesso della composta.

Altre ricette

I commenti (46)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Virginia ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    Invece della composta , non posso mettere una crema alle mandorle e i fichi freschi a spicchi imbevuti di rum? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    @Virginia : certo Virginia, ci sembra una variante molto golosa. Se vuoi puoi provare anche la nostra crema frangipane... Un saluto!

  • Anna ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    Per forza fichi neri?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 12 agosto 2016

    @Anna : Ciao Anna, noi abbiamo usato i fichi neri perché, essendo particolarmente zuccherini, sono perfetti per essere caramellati e usati come farcitura in questa crostata. Se vuoi, però, puoi provare anche con i fichi viola o verdi. Facci sapere il risultato! smiley

  • Gian ha scritto: mercoledì 23 settembre 2015

    Provata ieri, ottima sia la frolla che la farcitura. Naturalmente un'attenzione particolare va posta al caramello perché abbia la giusta consistenza.

  • Ciro77 ha scritto: mercoledì 09 settembre 2015

    Grazie

  • Ciro77 ha scritto: sabato 05 settembre 2015

    Buongiorno, per la composta di fichi è possibile eliminare il vino? Con cosa posso sostituirlo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 08 settembre 2015

    @Ciro77: Ciao! Se non lo gradisci puoi anche omettere il vino smiley

  • Ina ha scritto: martedì 01 settembre 2015

    Fatta ieri cn fichi freschi raccolti dalla mia campagna e invece di maizena ho messo dei biscotti sbriciolati k dire risultato super buonaaaaaa

  • Flavia ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    Dire che il risultato é stato strepitoso sarebbe riduttivo! Grazie e complimenti!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    @Flavia: Ciao Flavia, mi fa veramente molto piacere smiley un saluto!

  • Eleonora ha scritto: domenica 30 agosto 2015

    Ciao Sonia! Nella composta, al posto della maizena, è possibile aggiungere degli amaretti secchi? Grazie!

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 31 agosto 2015

    @Eleonora: Ciao Eleonora, la maizena serve per ottenere una deliziosa salsa, non ti consiglio di eliminarla, piuttosto puoi aggiungere degli amaretti per impreziosire il gusto smiley un saluto!

  • giuliasgh ha scritto: venerdì 28 agosto 2015

    ciao sonia!volevo saperr se per non far gonfiare la pasta frolla esistono altri metodi oltre le palline di ceramica..io di solito metto i lrgumi secchi..solo che affindano nella pasta e la rovino quando devo toglierli

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 agosto 2015

    @giuliasgh: Ciao Giulia, prima di mettere i legumi secchi metti anche un foglio di carta forno, in questo modo vedrai non rovineranno la base smiley inoltre fai dei buchetti utilizzando la forchetta! Ciao!

  • Marianna ha scritto: venerdì 28 agosto 2015

    Ciao a tutti, ho da poco scoperto di essere fortemente intollerante al latte e al frumento. Volevo sapere se esistono alternative alla farina 00 e al burro che rendano il dolce "ugualmente goloso". Potreste darmi qualche dritta soprattutto sulle dosi? Ho in casa farine di avena, carrube, ceci, riso, farro, kamut e castagne ma non saprei come dosarle.

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 28 agosto 2015

    @Marianna : Ciao Marianna, perché non dai un'occhiata a queste barchette di riso e questo rotolo senza glutine? Inoltre ti consiglio di cercare le ricette nella barra in alto scrivendo per esempio "farina di castagne" in questo modo affinerai la ricerca trovando tutto quello di cui hai bisogno. Un saluto

10 di 46 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy