Crostata di fragole fresche

Dolci e Desserts
Crostata di fragole fresche
313 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: medio
  • Nota: + il tempo di riposo della frolla in frigorifero e il raffreddamento della crema

Presentazione

Crostata di fragole fresche

La crostata di fragole fresche è uno dei dolci più classici ed invitanti che si possa realizzare con questi rossi e profumati frutti primaverili. La crostata di fragole è preparata con una base di pasta frolla aromatizzata al limone, farcita con golosa crema pasticcera, sulla quale verranno adagiate le fragole fresche; potrete creare un effetto molto elegante disponendo le fragole a raggiera su tutta la superficie ed ottenere un effetto lucido con una gelatina leggera da realizzare in casa. Sorprendete i vostri amici con la crostata di fragole per un fine pasto o una merenda dolce e fresca.

Ingredienti per la pasta frolla (per una tortiera di 28 cm di diametro)
Farina tipo 00 250 gr
Burro freddo di frigo 125 gr
Zucchero a velo 100 gr
Uova tuorli 2
Limoni la scorza di 1 non trattato
Per la crema pasticcera
Uova 6 tuorli
Amido di mais 45 g
Zucchero 140 g
Latte fresco intero 400 ml
Panna fresca liquida 100 ml
Vaniglia 1 bacca
Per la gelatina
Zucchero 100 g
Acqua 100 ml
Limoni il succo di mezzo
Per decorare
Fragole fresche 600 gr

Preparazione

Crostata di fragole fresche

Per preparare la crostata di fragole fresche, iniziate dalla pasta frolla: in un mixer ponete la farina setacciata, un pizzico di sale ed il burro a pezzetti  freddo di frigo (1). Frullate il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso da versare su un piano di lavoro (2); create la classica forma a fontana e aggiungete al centro lo zucchero a velo setacciato e la scorza di limone grattugiata (3).

Crostata di fragole fresche

Versate anche i tuorli (4) ed iniziate ad amalgamare il tutto se preferite prima con la forchetta, poi a mano (5). Impastate brevemente, giusto il tempo di compattare l'impasto  perchè la frolla non si scaldi troppo con il calore delle mani e rimanga friabile. Formate un panetto, dategli una forma quadrata e appiattitelo leggermente prima di avvolgerlo nella pellicola (6); riponetelo in frigorifero per farlo rassodare almeno 30 minuti.

Crostata di fragole fresche

Intanto preparate la crema pasticcera: ponete sul fuoco una casseruola capiente con il latte, la panna (potete omettere la panna ed usare al suo posto 100 ml di latte fresco) e il baccello e i semi di una bacca di vaniglia (7) (potete aromatizzare in alternativa con la scorza di 1 di arancia o di limone). Accendete il fuoco dolce e quando il composto avrà sfiorato il bollore, spegnete il fuoco e lasciate la vaniglia in infusione per almeno 5 minuti. Intanto lavorate i tuorli con lo zucchero con uno sbattitore elettrico (8) per ottenere una crema omogenea. Quando saranno bianchi e spumosi, unite l'amido di mais setacciato (9) e amalgamatelo al resto del composto

Crostata di fragole fresche

Togliete la bacca di vaniglia dal latte e panna scaldati e unite il composto con le uova (10). Accendete nuovamente il fuoco dolce e mescolate con una frusta continuamente per addensare il composto (11). Quando la crema sarà ben densa, spegnete il fuoco e versatela in una terrina bassa e ampia, copritela immediatamente con pellicola trasparente a contatto in modo che non si crei la fastidiosa crosticina; quindi fatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero poi trasferitela in una sac-à-poche senza bocchetta.  Imburrate e infarinate uno stampo da crostata di 28 cm di diametro (12)

Crostata di fragole fresche

Stendete il panetto di pasta frolla in un disco ampio quanto il diametro della teglia (13), arrotolatelo sul mattarello e srotolate la pasta frolla sullo stampo (14). Eliminate i bordi in eccesso passando il mattarello (15)

Crostata di fragole fresche

Con i rebbi di una forchetta bucherellate l’impasto sul fondo poi procedete con la cottura alla cieca:  tagliate un cerchio di carta forno delle stesse dimensioni del fondo della crostata e ponetelo sopra di esso (16), poi aggiungete i pesetti di ceramica (o dei legumi come i fagioli) e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti (160° per 5-10 minuti circa se forno ventilato). Poi sfornatela per togliere i pesetti e la carta da forno e infornate nuovamente per 7-8 minuti (3-4 minuti se forno ventilato). Una volta pronta, fatela raffreddare completamente.

Crostata di fragole fresche

Nel frattempo preparate la gelatina, versando in un pentolino l'acqua e facendo sciogliere lo zucchero a fuoco dolce (19). Mescolate e quando inizierà a bollire, aggiungete anche il succo di limone filtrato e lasciate addensare qualche istante ancora mentre la fiamma è accesa (20). Trasferite la gelatina in una ciotolina e fatela raffreddare. Poi lavate ed eliminate le foglioline delle fragole, quindi tagliatele a metà per il senso della lunghezza (21).

Crostata di fragole fresche

Ora potete comporre la crostata: sulla base oramai fredda distribuite la crema pasticcera con la sac-à-poche (22) e stendetela uniformemente con il dorso di un cucchiaino (23). Poi, partendo dai bordi, disponete le fragole tagliate a metà (24),

Crostata di fragole fresche

poente al centro una fragola intera (25) e con le altre metà realizzate dei centri concentrici. Poi  spennellate con la gelatina tiepida le fragole  (26) e ponete la crostata di fragole fresche a raffreddare nel frigorifero per almeno un’ora prima di servirla (27)!

Conservazione

Conservate la crostata di fragole fresche in frigorifero per 1-2 giorni in un contenitore ermetico o per torte.
Si può congelare e scongelare all'occorrenza in frigorifero se avete utilizzato tutti ingredienti freschi non decongelati.
La pasta frolla in panetto e la crema pasticcera si possono congelare separatamente per circa 1 mese.

Il consiglio di Sonia

Potete servire la crostata di fragole fresche guarnendola con dei ciuffi di panna montata!

Altre ricette

I commenti (313)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • sara95 ha scritto: lunedì 25 maggio 2015

    ciao sonia,ho provato a fare questa crostata alle fragole ed è venuta buonissima!! l'unica cosa ho sostituito la crema pasticcera con la tua crema diplomatica, spero che si rassodi ancora un po in frigo... grazie mille per tutte le ottime ricette!! :*

  • Camilla Zeta ha scritto: domenica 24 maggio 2015

    Ok per la ricetta, ma la frolla del video non si può guardare! Crepata, bruciacchiata sulla superficie, ma rifarla no?! Il punto è che mezzo chilo per una tortiera da 28 è davvero poco, le pareti sono sottili, per forza si bruciano. Io ho usato 800 grammi ed è venuto perfetto. Consiglio anche qualche buco in più sul fondo

  • Camilla Zeta ha scritto: domenica 24 maggio 2015

    @Lucia: la frolla si gonfia, si crepa e si sfalda. Fidati, non ci provare!

  • Tiziana1993 ha scritto: venerdì 15 maggio 2015

    Ciao Sonia, volevo chiederti se faccio prima i cestini di pasta frolla, una volta cotti posso congelare e poi scongelarli il giorno in cui preparo la crema e le fragole ? Grz baci !!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 21 maggio 2015

    @Tiziana1993: ciao Tiziana, congelandoli non otterresti la stessa croccantezza. Ma comunque i soli cestini di frolla si conservano tranquillamente per una decina di giorni, l'importante è chiuderli in un contenitore ermetico al riparo dall'umidità!

  • fra ha scritto: venerdì 15 maggio 2015

    crema ottima ma la pasta frolla e diventata un po' secca, Cosa ho sbagliato?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 15 maggio 2015

    @fra: Ciao, mi dispiace per il piccolo inconveniente! Probabilmente ha cotto troppo o il forno era un po' più caldo smiley un saluto!

  • Elisa 31 ha scritto: giovedì 14 maggio 2015

    Ciao Sonia ! Adoro le tue ricette ^_^ volevo chiederti una cosa: nel passaggio n.20, dopo aver aggiunto il limone all'acqua zuccherata sul fuoco , bisogna spegnere il fuoco oppure lasciare il composto a bollire per lasciare addensare la gelatina ?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 15 maggio 2015

    @Elisa 31: Ciao Elisa, grazie smiley lascia cuocere la gelatina ancora qualche istante, facendo attenzione che non bruci!

  • antonella ha scritto: mercoledì 13 maggio 2015

    Ciao se volessi fare la crema pasticcera alle fragole ed usarne solo qualcuna per decorazione come dovrei procedere? Grazie

  • Sonia Peronaci ha scritto: mercoledì 13 maggio 2015

    @antonella: Ciao Antonella! Dovresti sperimentare un pò le dosi. Però potresti trarre ispirazione dalla crema pasticcera alle fragole che propone una nostra blogger smiley

  • Lucia ha scritto: mercoledì 13 maggio 2015

    Se la pasta frolla si mette al forno senza i legumi o i pesetti e naturalmente senza la crema pasticcera cosa può cambiare?

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 14 maggio 2015

    @Lucia: Ciao Lucia! Io ti consiglio di seguire la fotoricetta che abbiamo sperimentato. Viene davvero buona questa crostata smiley La cottura alla cieca consente una cottura uniforme della frolla smiley

  • rina ha scritto: sabato 09 maggio 2015

    Ciao Sonia volevo sapere perché slle voltr quando faccii l impasto drlla pasta frolls risulta granulosa come rimediare

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 maggio 2015

    @rina: Ciao Rina! Forse lavori troppo il burro, Deve essere freddo di frigo e devi lavorare la pasta frolla il meno possibile... smiley

  • Alessia ha scritto: sabato 09 maggio 2015

    Ciao Sonia!Ma se volessi mettere in forno la pasta frolla senza i pesetti quanto deve stare?smiley

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 11 maggio 2015

    @Alessia: Ciao Alessia! Intendi evitare la cottura alla cieca? La cottura alla cieca serve per garantire una cottura uniforme della frolla ed è pertanto necessaria in questa crostatasmiley

10 di 313 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento