Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Dolci Piccola pasticceria Contenuto sponsorizzato
/5
Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene
1 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 16 pezzi
  • Costo: basso
  • Nota: + il raffreddamento della crema pasticcera

Presentazione

Un ricco pranzo in famiglia o una raffinata cena tra amici non si può che concludere in bellezza, con un dessert raffinato e goloso. Questa preparazione è l'ideale per portare in tavola piccole delizie da gustare in compagnia: le crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene. Si tratta di gusci di sfoglia cotti in forno perchè diventino degli eleganti cestini in cui raccogliere un cuore di vellutata crema aromatizzata alla vaniglia. Una nota di freschezza viene poi garantita dalla decorazione: amarene sciroppate distribuite sulle crostatine come piccole pepite e due foglioline di menta che donano un aroma particolare. Non vi resta che iniziare a selezionare gli ingredienti per realizzare queste prelibate crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene.

Ingredienti per 16 crostatine

Dischetti di pasta 16

Per la crema pasticcera

Tuorli 3
Amido di mais (maizena) 45 g
Zucchero 70 g
Latte intero 200 g

Per decorare

Amarene sciroppate q.b.
Menta q.b.
Preparazione

Come preparare le Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Per preparare le crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene, iniziate dalla crema pasticcera: prendete la bacca di vaniglia, incidetela con un coltellino ed estraetene i semi raschiandola (1). Aggiungete i semi ed il baccello di vaniglia al latte e panna versati in un tegame (potete anche sostituire la panna con 50 g di latte) (2). Accendete il fuoco dolce e quando il composto avrà sfiorato il bollore, spegnete il fuoco e lasciate la vaniglia in infusione per almeno 5 minuti. Intanto proseguite la preparazione separando gli albumi dai tuorli; raccogliete questi ultimi un una ciotola capiente e aggiungete lo zucchero. Sbattete i tuorli e lo zucchero con uno sbattitore elettrico (3) oppure una frusta a mano per ottenere una crema omogenea.

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Quando saranno bianchi e spumosi, unite l'amido di mais setacciato (4) o di riso e amalgamatelo al resto del composto. Togliete la bacca di vaniglia dal latte e panna scaldati e unite il composto con le uova (5). Accendete nuovamente il fuoco dolce e mescolate con una frusta continuamente per addensare il composto (6).

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Una volta pronta la crema, versatela in una ciotola (7) e coprite con pellicola trasparente a contatto. Lasciatela raffreddare prima a temperatura ambiente poi riponetela in frigorifero fino al momento di utilizzarla. Prendete i dischetti di sfoglia (8), foderate con ciascun dischetto 16 stampini smerigliati di ... cm di diametro (9).

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Fate aderire bene il fondo e i bordi e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta (10); spennellate i dischetti con il tuorlo sbattuto con il latte (11), poi cuceteli in forno statico preriscaldato a 200° per 10 minuti (180° per 5 minuti se forno ventilato; in questo caso potete cuocerne uno per regolarvi per i successivi). Una volta cotti, sfornateli (12) e lasciateli intiepidire quindi sformateli e fateli raffreddare completamente su una gratella.

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Nel frattempo, prendete le amarene, scolatele del liquido di conservazione e tagliatele a metà (13), e ricavate due quarti da ogni metà (14). Prendete la crema e versatela in una sac-à-poche con bocchetta a stella per farcire ciascuna crostatina (15)

Crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene

Adagiate su ciascuna crostatina i quarti di amarena, cercando di comporre dei petali: 8 quarti sul perimetro e 1 al centro (16). Una volta terminato (17), potete ulteriormente decorare le crostatine ripiene di crema pasticcera e amarene con foglioline di menta (18).

Conservazione

Potete conservare separatamente le crostatine sotto una campana di vetro per 1 giorno e la crema in frigorifero nella sac-à-poche o coperta con pellicola a contatto per 2 giorni.

Le crostatine farcite si possono conservare in frigorifero sotto una campana di vetro o ben coperte per 2 giorni.

Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Potete profumare la crema con scorza di limone o arancia al posto della bacca di vaniglia!

Leggi tutti i commenti ( 1 )

Altre ricette

Ricette correlate

Dolci

Le crostatine alla marmellata sono delle dolci e fragranti tortine monoporzione di pasta frolla ripiene di confettura, da preparare…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 25 min
Crostatine alla marmellata

Dolci

La crema pasticcera è tra le più usate in pasticceria; si può gustare da sola o per farcire crostate, bignè, Pan di Spagna, dolci di…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
Crema pasticcera

Dolci

Il soufflè alle amarene è un dolce ideale per un fine pasto, realizzato con uno sciroppo di amarene.

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 30 min
Soufflé alle amarene

Dolci

Le crostatine all'uva sono dei deliziosi dolcetti autunnali formati da una base di pasta frolla, profumata crema frangipane e…

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 10 min
  • Cottura: 20 min
Crostatine all'uva

Dolci

La crema pasticcera al cioccolato è una variante molto golosa della classica, perfetta per farcire, per guarnire o da servire come…

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 10 min
Crema pasticcera al cioccolato

Altre ricette correlate

I commenti (1)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Marta ha scritto: giovedì 25 agosto 2016

    Complimenti per la ricetta vi ammiro molto GZ team siete molto bravi !!! Una sola cosa maizena fecola di patate sono la stessa cosa ? Rispondetemi in fretta ho bisogno di saperlo son al S . Mercato !!!!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 26 agosto 2016

    @Marta: Ciao Marta, la Maizena è amido di mais, mentre la fecola di patate, come dice il nome stesso, è amido estratto dalle patate. Per questa ricetta ti consigliamo l'amido di mais (maizena) che potrai riutilizzare in tantissime altre ricette. Un saluto! smiley

Leggi tutti i commenti ( 1 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy

Vedi anche

Ultime ricette

Dolci

La torta zucca e cioccolato è un dolce soffice e goloso dai sapori autunnali. La ricopertura di cioccolato la rende irresisitibile!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 60 min

Dolci

Una frolla con zucchero di canna integrale e una crema al tè matcha per un dolce perfetto da gustare al pomeriggio in compagnia delle vostre amiche!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 20 min

Primi piatti

Le tagliatelle ai funghi porcini sono un primo piatto autunnale: pasta fresca condita con saporiti funghi, ideale per il pranzo della domenica!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 50 min
  • Cottura: 15 min

Crostatine di frutta
Torta di mele con crema pasticcera
Crostata di mele e crema pasticcera
Crema pasticcera senza uova
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Facili e veloci
Pasta fresca