Crostini rustici di polenta

Antipasti
Crostini rustici di polenta
79 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: molto bassa
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 12 pezzi
  • Costo: basso

Presentazione

Crostini rustici di polenta

I crostini rustici di polenta sono uno sfizioso antipasto, da preparare in inverno quando avanza della polenta da un pranzo o una cena.
I crostini rustici di polenta sono buonissimi e possono essere un ottimo piatto del riciclo: qui vi proponiamo due gustose versioni, una con salsiccia e l'altra con fontina e speck ma potete condire i crostini di polenta con quello che più vi piace.
I crostini rustici di polenta piaceranno a tutti i vostri amici!

Ingredienti per 12 crostini di polenta
Polenta istantanea 250 g
Acqua 1 l
Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
Sale fino q.b.
per 6 crostini speck e fontina
Fontina 80 g
Speck 80 g
per 6 crostini con salsiccia
Salsiccia 250 g
Stracchino 150 g
Vino rosso 50 ml
Semi di finocchio q.b.

Preparazione

Crostini rustici di polenta

Per preparare i crostini rustici di polenta, in un tegame portate a ebollizione 1 litro d’acqua, salatela, aggiungete un cucchiaio d’olio e incorporate la polenta istantanea a pioggia (1). Mescolate bene con una frusta per evitare che si formino dei grumi continuando fino a che la polenta non raggiungerà la consistenza desiderata (2). Versatela quindi in uno stampo da plumcake leggermente oliato (3) e fatela rassodare (ci vorrà almeno un’ora).

Crostini rustici di polenta

Intanto iniziate a preparare la farcitura: sbriciolate la salsiccia in una padella antiaderente (4), fatela bene rosolare e poi sfumate con il vino rosso (5). Quando il vino sarà evaporato, aggiungete una manciata di semi di finocchietto e portate a termine la cottura (6).

Crostini rustici di polenta

Quando la polenta sarà ben fredda, estraetela dallo stampo e con un coltello affilato ricavatene dodici fette di 2 cm circa di spessore (7). Riscaldate una piastra che avrete unto con un po’ d’olio (8) e abbrustolitevi le fettine di polenta da entrambi i lati (9).

Crostini rustici di polenta

Quando i crostini saranno caldi e dorati (10) posateli su un piatto di portata e copritene 6 con le lamelle di fontina (che si scioglierà subito sul crostini caldo) (11) e una fetta di speck,  e i restanti 6 con un cucchiaio di stracchino ciascuno (12) e un cucchiaio di salsiccia rosolata. Servite i crostini rustici di polenta ben caldi!

Conservazione

Consumate i crostini rustici di polenta appena fatti.

Consiglio

Potete utilizzare per i crostini qualsiasi tipo di polenta: qua fornisco indicazioni per la polenta istantanea, ma naturalmente potete utilizzare quella bianca, quella bramata, quella avanzata, quella preparata il giorno prima e conservata in frigo...in base al vostro gusto.

Leggi tutti i commenti ( 79 )

I commenti (79)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Giorgio ha scritto: mercoledì 23 novembre 2016

    Sono contento dei post sulla poenta,e capisco anche che in altaitalia sia facile menzionare la Lombardia conosciuta in tutto il mondo(chi non conosce Milano)e capisco che quasi nessuno si ricorda del Friuli ma la polenta vera nel poiol,chaldire è nostra non x fare campanellismo ma per fare una risata insieme a voi da buon friulano

  • Margherita ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2015

    CIao, posso usare anche la polenta in panetti già pronta che si trova nei supermercati? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2015

    @Margherita: Ciao Margherita! Noi preferiamo preparare tutto quello che si può in autonomia. Potresti al limite provare a farla con uan farina istantanea, am se proprio proprio non ti è possibile usa quella pronta smiley

Leggi tutti i commenti ( 79 ) Scrivi un commento

Lascia un Commento

I commenti inviati verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati.
Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ho preso atto delle Condizioni d'uso e dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Codice privacy