Danubio salato

Lievitati
Danubio salato
268 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 45 min
  • Cottura: 35 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di lievitazione dell'impasto

Presentazione

Danubio salato

Il danubio salato è una variante del dolce realizzato con morbida pasta brioche e ripieno di marmellata. In questa ricetta infatti lo proponiamo in una versione appetitosa per l'aperitivo con gli amici o come merenda salata per i bambini. Oltre ad essere una preparazione soffice e profumata, sarà divertente gustare il danubio salato staccando le palline con le mani! In ciascuna si potrà gustare un ripieno diverso: noi abbiamo proposto provola e dadini di prosciutto cotto, ma potrete assecondare i vostri gusti farcendo ciascuna pallina con formaggi, salumi o verdure che preferite! Date sfogo alla vostra fantasia e preparatevi a mettere le mani in pasta!

Ingredienti per l'impasto (per circa 30 palline)
Farina manitoba o tipo 0 550 gr
Latte 230 ml
Olio di oliva extravergine 50 ml
Zucchero semolato 30 gr
Sale fino 10 gr
Lievito di birra disidratato 4 gr (o fresco 12 gr)
Uova 1 medio
Per il ripieno
Provola 80 g
Prosciutto cotto 100 gr
Erbe aromatiche tritate (timo e maggiorana) q.b
Per spennellare
Uova 1
Latte q.b.

Preparazione

Danubio salato

Per preparare il danubio salato potete iniziare ponendo in una ciotolina il latte tiepido in cui sciogliere il lievito di birra secco (1). Poi in una ciotola versate la farina setacciata, il sale (2) e lo zucchero (3).

Danubio salato

Poi unite anche l'uovo e versate il latte in cui avete sciolto il lievito (4); mescolate con una forchetta (5) e per ultimo unite l'olio d'oliva. Potete quindi iniziare ad impastarecon le mani nella ciotola (6).

Danubio salato

Quando l'impasto avrà assorbito i liquidi, trasferitelo su un ripiano di lavoro e impastate (7-8) fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo a cui potete dare una forma sferica (9).

Danubio salato

Ponetelo nella ciotola (10)  e copritelo con pellicola trasparente (11). Lasciatelo lievitare per 2 ore in forno spento con luce accesa. Dedicatevi intanto al ripieno: tagliate la provola e il prosciutto cotto a dadini e tritate le erbe aromatiche. Passato il tempo necessario, l'impasto avrà raddoppiato il suo volume (12).

Danubio salato

A questo punto potete tirarlo fuori dalla ciotola e dividerlo in 30 pezzetti (13). Stendete ciascun pezzetto di pasta utilizzando un mattarello (14) e farcite i dischi ottenuti alternativamente con dadini di provola ed erbe tritate (15)

Danubio salato

o dadini di prosciutto cotto (16). Una volta farciti i dischi di impasto, richiudeteli accuratamente dando la forma di una pallina (17). Foderate una tortiera del diametro di 28 cm con carta da forno e posizionate le palline con la chiusura rivolta verso il basso e disposte a raggiera lungo tutto il perimetro (18)

Danubio salato

e verso il centro fino a riempire tutto lo stampo (19). A questo punto sbattete un uovo con un pò di latte e spennellate la superficie del danubio salato (20), in modo che venga lucida una volta cotto. Se lo gradite, potete cospargere anche con dei semi di papavero. Fate lievitare il danubio così composto per circa un'ora coperto con pellicola trasparente. Poi infornate il danubio salato in forno statico preriscaldato a 180° per 30-35 minuti (160° per 25-30 minuti se forno ventilato). Una volta cotto, sfornatelo (21) fatelo intiepidire e sformatelo: potrete gustarlo con i vostri amici oppure offrirlo ai bambini che si divertiranno a staccare con le mani le palline!

Conservazione

Potete conservare il danubio salato cotto sotto una campana di vetro oppure in un sacchetto per alimenti per 1-2 giorni.
Potete congelare il danubio salato crudo, prima della seconda lievitazione e scongelarlo in frigorifero per farlo poi rinvenire a temperatura ambiente prima di cuocerlo.

Consiglio

Per arricchire il vostro danubio salato e renderlo ancora più sfizioso, potete farcire le palline con del gorgonzola, delle verdure a dadini oppure scegliere i salumi che preferite.

Altre ricette

I commenti (268)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Valentina ha scritto: lunedì 20 ottobre 2014

    Ciao a tutte, sabato ho provato a prepararlo ...l'aspetto era bellissimo prima di infornarlo , ma poi ho notato che durante la cottura si dorava solo sopra. Ho provato ad abbassare la teglia sul ripiano inferiore del forno con la cottura solo sotto....alla fine dopo una lunga lunga cottura la pasta all'interno era cruda e sopra tipo di cartone....tanta faticasmiley(((.....l'unico dubbio è che abbia sbagliato la teglia perchè ho utilizzato quella di ceramica....cosa avrò sbagliato!!!

  • francesca ha scritto: lunedì 20 ottobre 2014

    scusa, ma dopo lo scongelamento in frigorifero devo procedere con ancora 1 h di lievitazione prima di infornare e cuocere? grz

  • Azzurra ha scritto: domenica 19 ottobre 2014

    Ciao Sonia complimenti per il piatto da un fantastico effetto...ascolta avrei intenzione di prepararlo per il compleanno del mio ragazzo e siccome il giorno stesso avrò un milione di coße da cucinare e poi non voglio arrivare esausta e non godermi la festa...volevo sapere il Danubio quanto tempo prima posso prepararlo? Quanto si mantiene? Grazie ciao

  • Barbara ha scritto: sabato 18 ottobre 2014

    Fatto oggi per la prima volta! Fantastico!!!!! Bello e buono!!!! E buonissimo profumo!!!! Un unico problema: tanto tempo a farlo e un attimo a finirlo!!!! Grazie mille Sonia! Con le tue ricette faccio sempre un figurone!!!!!!

  • daniela ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    ottimo...bello da vedere e buonissimo da mangiare...io ho alternato le palline con vari gusti...ho fatto un figurone!!!

  • annalaura ha scritto: venerdì 10 ottobre 2014

    ciao sonia! vorrei sapere, come mai nel video metti il lievito direttamente e nella ricetta scritta bisogna scioglierlo??

  • Sonia Peronaci ha scritto: lunedì 13 ottobre 2014

    @annalaura:Ciao, puoi sciogliere il lievito disidratato nel latte ma puoi anche aggiungerlo direttamente alla farina. Invece quello di birra fresco va sciolto sempre in latte tiepido prima di essere aggiunto all'impasto.

  • Maria ha scritto: giovedì 09 ottobre 2014

    Lievito 4gr o l'intera bustina (7gr) come nel video? Il lievito va sciolto nel latte o versato direttamente sulla farina come nel video? Quale procedura è migliore, visto che il video è diverso da ciò che è scritto?

  • Loredana ha scritto: domenica 05 ottobre 2014

    un successone!

  • Elisa ha scritto: mercoledì 01 ottobre 2014

    Ciao, vorrei provare la ricetta sabato ma avendo un ospite celiaco ho comprato un preparato di farine senza glutine (farina di riso e fecola di patate più addensanti ecc), qualcuno mi sa dire se la quantità di lievito varia o se questi mix si comportano in lievitazione come la farina di grano? Grazie mille

  • DANIELA ha scritto: martedì 30 settembre 2014

    Aiuto a impastare sono proprio la negazione.....posso utilizzare la pasta per la pizza gia' pronta che si acquista nei panifici? O altrimenti che cosa?......Grazie Sonia da quando ti seguo in casa mia si mangia molto molto meglio......

  • Sonia Peronaci ha scritto: martedì 30 settembre 2014

    @DANIELA:ti sconsiglio di usare la pasta della pizza perchè ha una resa diversa.

10 di 268 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento