Danubio salato

Lievitati
Danubio salato
370 Aggiungi al tuo ricettario
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 45 min
  • Cottura: 35 min
  • Costo: basso
  • Nota: + il tempo di lievitazione dell'impasto

Presentazione

Danubio salato

Il danubio salato è una variante del dolce realizzato con morbida pasta brioche e ripieno di marmellata. In questa ricetta infatti lo proponiamo in una versione appetitosa per l'aperitivo con gli amici o come merenda salata per i bambini. Oltre ad essere una preparazione soffice e profumata, sarà divertente gustare il danubio salato staccando le palline con le mani! In ciascuna si potrà gustare un ripieno diverso: noi abbiamo proposto provola e dadini di prosciutto cotto, ma potrete assecondare i vostri gusti farcendo ciascuna pallina con formaggi, salumi o verdure che preferite! Date sfogo alla vostra fantasia e preparatevi a mettere le mani in pasta!

Ingredienti per l'impasto (per circa 30 palline)
Farina manitoba o tipo 0 550 gr
Latte 230 ml
Olio di oliva extravergine 50 ml
Zucchero semolato 30 gr
Sale fino 10 gr
Lievito di birra disidratato 4 gr (o fresco 12 gr)
Uova 1 medio
Per il ripieno
Provola 80 g
Prosciutto cotto 100 gr
Erbe aromatiche tritate (timo e maggiorana) q.b
Per spennellare
Uova 1
Latte q.b.

Preparazione

Danubio salato

Per preparare il danubio salato potete iniziare ponendo in una ciotolina il latte tiepido in cui sciogliere il lievito di birra secco (1). Poi in una ciotola versate la farina setacciata, il sale (2) e lo zucchero (3).

Danubio salato

Poi unite anche l'uovo e versate il latte in cui avete sciolto il lievito (4); mescolate con una forchetta (5) e per ultimo unite l'olio d'oliva. Potete quindi iniziare ad impastarecon le mani nella ciotola (6).

Danubio salato

Quando l'impasto avrà assorbito i liquidi, trasferitelo su un ripiano di lavoro e impastate (7-8) fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo a cui potete dare una forma sferica (9).

Danubio salato

Ponetelo nella ciotola (10)  e copritelo con pellicola trasparente (11). Lasciatelo lievitare per 2 ore in forno spento con luce accesa. Dedicatevi intanto al ripieno: tagliate la provola e il prosciutto cotto a dadini e tritate le erbe aromatiche. Passato il tempo necessario, l'impasto avrà raddoppiato il suo volume (12).

Danubio salato

A questo punto potete tirarlo fuori dalla ciotola e dividerlo in 30 pezzetti (13). Stendete ciascun pezzetto di pasta utilizzando un mattarello (14) e farcite i dischi ottenuti alternativamente con dadini di provola ed erbe tritate (15)

Danubio salato

o dadini di prosciutto cotto (16). Una volta farciti i dischi di impasto, richiudeteli accuratamente dando la forma di una pallina (17). Foderate una tortiera del diametro di 28 cm con carta da forno e posizionate le palline con la chiusura rivolta verso il basso e disposte a raggiera lungo tutto il perimetro (18)

Danubio salato

e verso il centro fino a riempire tutto lo stampo (19). A questo punto sbattete un uovo con un pò di latte e spennellate la superficie del danubio salato (20), in modo che venga lucida una volta cotto. Se lo gradite, potete cospargere anche con dei semi di papavero. Fate lievitare il danubio così composto per circa un'ora coperto con pellicola trasparente. Poi infornate il danubio salato in forno statico preriscaldato a 180° per 30-35 minuti (160° per 25-30 minuti se forno ventilato). Una volta cotto, sfornatelo (21) fatelo intiepidire e sformatelo: potrete gustarlo con i vostri amici oppure offrirlo ai bambini che si divertiranno a staccare con le mani le palline!

Conservazione

Potete conservare il danubio salato cotto sotto una campana di vetro oppure in un sacchetto per alimenti per 1-2 giorni.
Potete congelare il danubio salato crudo, prima della seconda lievitazione e scongelarlo in frigorifero per farlo poi rinvenire a temperatura ambiente prima di cuocerlo.

Consiglio

Per arricchire il vostro danubio salato e renderlo ancora più sfizioso, potete farcire le palline con del gorgonzola, delle verdure a dadini oppure scegliere i salumi che preferite.

Altre ricette

I commenti (370)

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.
I commenti verranno aggiornati ogni 15 minuti circa.

  • Elisa ha scritto: venerdì 17 aprile 2015

    Ciao Sonia!! Una curiosità per questo bellissimo Danubio: è meglio sciogliere il lievito nel latte tiepido e poi aggiungerlo a tutto il resto o mettere tutto insieme direttamente? Ho trovato due versioni diverse di questa tua ricetta e volevo levarmi questa curiosità! Grazie mille!! Le tue ricette sono sempre sul mio tavolo, sei una vera ispirazione smiley

  • Emanuela ha scritto: giovedì 16 aprile 2015

    Il ripieno si può sostituire con patate (leggermente lessate e schiacciate) e pancetta? O rischio che per la 'pesantezza' della patata l'impasto non cuocia?

  • Sonia Peronaci ha scritto: venerdì 17 aprile 2015

    @Emanuela: ciao Emanuela, non preoccuparti cuocerà benissimo, l'unica accortezza mettilo nel ripiano basso del forno!! 

  • Mariachiara ha scritto: giovedì 16 aprile 2015

    Io l'ho fatto per la scuola comodo da mangiare e squisito mi è anche avanzato e ho fatto uno piccolo per casa!! Grazie mille è fantastico !!!!

  • Rosy ha scritto: martedì 07 aprile 2015

    Cara Sonia l'ho fatto oggi era una bomba grazie per le tue ricette brava

  • Arianna ha scritto: domenica 05 aprile 2015

    sono il solito disastro, ma la ricetta è venuta ugualmente! anche se avevo dimenticato di coprire l'impasto quando doveva lievitare, e il risultato è stato che ho dovuto aspettare altre 2 ore dopo averlo coperto e mettendo in forno, nel ripiano sotto il contenitore dell'impasto, anche una pentola con acqua bollita. tuttavia, anche se è comunque ottimo, le palline sono venute croccanti all'esterno mentre mi aspettavo sarebbero state completamente morbide. dovevano indurirsi all'esterno o ho il forno che scalda troppo (ho lasciato su 30 minuti, non un secondo di più)? qualche suggerimento per farle rimanere morbide? grazie =) p.s. i punti 20 e 21 sono diversi rispetto al video, in cui si dice che prima deve lievitare altri 40 minuti e POI si spennella. io ho seguito il video. ricetta da correggere o è indifferente?

  • Ary.nina ha scritto: sabato 04 aprile 2015

    Ciao Sonia appena sfornato ed è molto invitante, ho fatto solo una piccola variazione in cottura, l'ho messo nel forno ventilato a 160 gradi per 30 minuti ma era un po' pallido allora l'ho tenuto altri 10 min a 180 gradi ed è venuto bello dorato. smiley grazie x le tue ricette smiley

  • Titti ha scritto: sabato 04 aprile 2015

    Buonasera, a me piacerebbe farcirlo con del salmone fresco, cosa potrei abbinarci però? Un formaggio morbido? o andrebbe bene ugualmente la provola? Il salmone dovrei cuocerlo prima nel caso o ne metto un pezzetto crudo all'interno della pallina e lascio che si cuocia in forno? Grazie in anticipo!!!

  • Sonia Peronaci ha scritto: giovedì 09 aprile 2015

    @Titti: ciao Titty io abbinerei un formaggio cremoso, se fai dei cubetti di salmone puoi tranquillamente inserirli da crudo, a meno che tu non voglia saltarli per insaporirli maggiormente con qualche spezia! 

  • primo ha scritto: sabato 04 aprile 2015

    grazie e'spiegato molto bene siamo in fase d'opera e spero che venga bene

  • maria ha scritto: venerdì 03 aprile 2015

    ciao Sonia volevo sapere che farina potevo usare in alternativa alla manitoba perchè sono celiaca. Grazie

  • Patrizia ha scritto: venerdì 03 aprile 2015

    Ciao Sonia! Posso preparare questa ricetta il sabato sera e metterlo in frigo prima della seconda lievitazione per poi cucinarlo domenica mattina?

10 di 370 commenti visualizzati Mostra altri commenti »

Lascia un Commento